laRegione
27.08.22 - 20:00

Animali da compagnia, passata la pandemia...

Durante il lockdown molti gli hanno aperto le porte di casa. Per poi richiuderla alle loro spalle una volta finito il confinamento

Ats, a cura di Red.Web
animali-da-compagnia-passata-la-pandemia
Ti-Press
Sedotti e (in molti casi) abbandonati

La medaglia e il suo rovescio. Se durante la pandemia molti svizzeri, in cerca di un po’ di compagnia, hanno aperto le porte di casa ad animali domestici, pochi mesi dopo alcuni l’hanno richiusa. Alle loro spalle.

L’anno scorso i proprietari di animali domestici hanno abbandonato i loro animali più spesso che in passato: la cifra è aumentata quasi del 10%. Si tratta di oltre 7’100 animali, 627 in più rispetto all’anno precedente, fa sapere l’Agenzia per la protezione degli animali.

La maggior parte di loro sono cani o gatti acquistati durante il periodo di telelavoro e di cui i proprietari si sono stancati rapidamente.

Nemmeno i pesci sono immuni

In totale, l’anno scorso sono stati accolti nei rifugi più di 13’500 animali, di cui 5’456 sono stati trovati e 937 provengono da sequestri ufficiali.

La maggior parte di essi (7’724) sono gatti, cani (2’012), roditori (2’220), uccelli (1’555), tartarughe, cavalli e animali esotici. Inoltre, sono stati raccolti 9’873 pesci.

Solo un quarto dei gatti ha potuto essere restituito ai proprietari, poiché solo pochi di loro erano microchippati con i dati del proprietario.

Serpenti e lucertole in aumento

Oltre alle tartarughe (742), sempre più rettili (228), come serpenti e lucertole, vengono restituiti a un rifugio o rifiutati dai loro proprietari. I servizi interessati si trovano molto spesso di fronte ad animali importati illegalmente o tenuti in modo improprio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
55 min
Sotto l’albero mattoncini Lego e console di gioco
A poche settimane dal Natale, Digitec Galaxus fa una radiografia dei regali più gettonati per chi fa spesa online
Svizzera
1 ora
Nella foresta di Welschenrohr ci sono anche i bisonti europei
È articolato sulla durata di dieci anni il progetto che mira alla reintroduzione dell’animale nel Giura solettese
Svizzera
1 ora
L’inflazione non incide sul tasso ipotecario
Quello di riferimento, che serve a determinare le pigioni degli appartamenti in affitto, resta ancorato all’1,25%
Svizzera
13 ore
Ottobre col segno negativo per le vendite al dettaglio
Nel decimo mese dell’anno il giro d’affari ha conosciuto una contrazione del 2,7% rispetto a quello precedente. Stabilità invece su base annua
Svizzera
15 ore
Fermato un uomo in un’area di sosta con 10 kg di cocaina
Incastrato dal fiuto di Arani von der Lodeburg. L’uomo era stato controllato nei pressi di Würenlos, mentre procedeva in direzione di Berna
Svizzera
16 ore
Ancora troppo poco diffusa la cultura del ‘Nutri-Score’
Per il Consiglio federale, la popolazione va maggiormente sensibilizzata sul sistema di caratterizzazione nutrizionale degli alimenti
Svizzera
16 ore
Serata ‘calda’ per i pompieri grigionesi: doppio intervento
Principi di incendi con danni materiali a Fanas (a causa di una candela) e Bargung. Una persona portata all’ospedale per sospetta intossicazione da fumo
Svizzera
17 ore
Critiche alla Posta per il suo ruolo in rapporto alle Pmi
L’Usam rimprovera al gigante giallo la sua posizione predominante nel monopolio delle lettere, sfruttata anche in altri ambiti
Svizzera
18 ore
Scomparsa da giovedì, ritrovata morta a Brügg
Il corpo della donna, una 76enne spagnola residente a Bienne, è stato rinvenuto privo di vita in una chiusa del canale Nidau-Büren
Svizzera
19 ore
Gettano il porcellino d’india in un cestino dei rifiuti
È salvo e in buone condizioni l’animaletto domestico recuperato operaio comunale ad Amriswil, ora affidato alla protezione animali
© Regiopress, All rights reserved