laRegione
24.08.22 - 10:11
Aggiornamento: 16:30

Mano tesa a oltre 600mila persone in Ucraina

A settembre, con i 127 milioni e mezzo raccolti nei sei mesi di guerra, la Catena della Solidarietà avrà finanziato 54 progetti

Ats, a cura di Red.Web
mano-tesa-a-oltre-600mila-persone-in-ucraina
Keystone
La seconda più grande colletta da sempre

La Catena della Solidarietà ha aiutato finora oltre 600’000 persone in Ucraina dall’inizio della guerra avviata dalla Russia, sei mesi fa, il 24 febbraio. Entro fine settembre, la fondazione avrà finanziato 54 progetti con circa 30 milioni di franchi tramite organizzazioni partner svizzere.

Nel corso del conflitto, l’aiuto della Catena della Solidarietà si è esteso dall’Ucraina orientale a tutto il Paese, ma anche nelle vicine Polonia, Moldavia, Romania e, in piccola parte, in Svizzera. Tre quarti degli aiuti vengono utilizzati in Ucraina, precisa la fondazione.

Dall’inizio della guerra, la Catena della Solidarietà ha ricevuto la cifra record di 127’490’512 franchi di donazioni con il sostegno della Ssr e delle radio private. Si tratta della seconda più grande colletta nei 76 anni di storia della fondazione. La somma finora maggiore, di 227 milioni di franchi, è stata raggiunta nel 2005 dopo lo tsunami nel Sud-est asiatico.

Subito dopo l’inizio della guerra, la Catena della Solidarietà ha aiutato le organizzazioni partner svizzere per fornire alla popolazione beni di prima necessità come cibo, medicinali e rifugi d’emergenza. Nel frattempo, i programmi a lungo termine vengono finanziati con somme maggiori, soprattutto nella parte occidentale del Paese.

La Catena della Solidarietà sostiene in particolare Caritas Svizzera, Save the Children Svizzera, la Fondazione svizzera di sminamento e il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr).

In vista dell’inverno, dalla metà dell’anno la fondazione ha concentrato i suoi aiuti anche su programmi per il riscaldamento, dato che molti edifici sono stati distrutti dai combattimenti. L’obiettivo è che almeno una stanza per ogni casa possa essere riparata, isolata e riscaldata.

In Svizzera, la Catena della Solidarietà, insieme a Caritas, Croce Rossa ed altre organizzazioni, aiuta i rifugiati ucraini soprattutto con consulenza legale e sostegno ai bambini.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
cyberpornografia
7 ore
Pedofilia: maxiretata nel Canton Vaud con 96 persone fermate
Centoventi casi analizzati. Due persone in carcere, tra coloro che hanno scaricato i file il 15% sono minorenni
Svizzera
8 ore
‘Solo Sì vuol dire sì’, al Nazionale passa la modifica di legge
Approvato l’inserimento nel Codice penale del principio che qualifica come aggressione sessuale il rapporto senza il consenso esplicito
Svizzera
8 ore
Preventivo 2023, gli Stati più generosi con l’Ucraina
Aumentati i mezzi per la ricostruzione. Più soldi anche per proteggere le greggi dai lupi e per la ricerca scientifica, meno per test Covid e vaccini
Svizzera
10 ore
Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni
La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
Svizzera
13 ore
‘Non ubbidisco ciecamente alla dottrina del partito’
Hans-Ueli Vogt è il candidato outsider alla poltrona di Ueli Maurer. Dice di avere ‘molteplici sfaccettature’ e di aderire appieno ai valori dell’Udc.
Svizzera
13 ore
Sedici scodinzolanti neonati per la Fondazione Barry
Doppio lieto evento a fine novembre a Martigny. E a gennaio è prevista un’altra cucciolata di cani San Bernardo
Svizzera
17 ore
Vasta operazione contro la ciberpedocriminalità
Quasi un centinaio le persone fermate dalla Polizia cantonale vodese. Due quelle poste in detenzione preventiva
Svizzera
1 gior
Pericolo marcato di valanghe in molte regioni meridionali
L’allerta riguarda la parte altovallesana delle Alpi, il versante sudalpino centrale, la cresta principale delle Alpi e la zona del Bernina
Svizzera
1 gior
È Zurigo l’El Dorado dei cittadini stranieri
Il 2022 potrebbe essere l’anno record per gli arrivi in riva alla Limmat. Tornano, in particolare, gli italiani
Svizzera
1 gior
Nuotata di San Nicolao da record nella Limmat
Ben 380 persone si sono date appuntamento a Zurigo per la 22esima edizione della tradizionale manifestazione benefica
© Regiopress, All rights reserved