laRegione
15.08.22 - 14:18
Aggiornamento: 20:24

Minacce a Dick Marty, ‘bruciato’ un informatore

Grave errore di procedura dell’Ufficio federale di polizia nella gestione della vicenda concernente l’ex magistrato e consigliere agli Stati

minacce-a-dick-marty-bruciato-un-informatore
Keystone
Dick Marty

Nella gestione della vicenda delle minacce di morte indirizzate a Dick Marty, l’Ufficio federale di polizia sarebbe incorso in un grave errore di gestione.

Secondo quanto emerso da un’inchiesta della Rts, citata dalla Rsi, Fedpol avrebbe infatti ‘bruciato’ la copertura di un informatore cruciale, un 50enne nato nel Kosovo e per parecchi anni infiltrato negli ambienti della criminalità organizzata, che la stessa Rts ha potuto rintracciare.

L’uomo, alla fine del 2020, dopo essere venuto a conoscenza di un complotto orchestrato nei confonti dell’ex magistrato e cosigliere agli Stati, aveva contattato Fedpol. Stando a un documento del Ministero pubblico della Confederazione (Mpc) che Rts ha potuto consultare, l’uomo aveva menzionato un progetto di omicidio affidato a dei serbi, criminali professionisti e addestrati dai servizi segreti di Belgrado. Il 50enne aveva quindi indicato i nomi dei mandanti del progettato omicidio.

Le autorità elvetiche inoltrarono però in seguito una richiesta d’informazioni a quelle serbe, allegandovi i nomi dei mandanti. E questi, grazie a una fuga di notizie, poterono apprendere della richiesta svizzera e capire chi li aveva indicati.

"Hanno commesso un grave errore, non capisco come abbiano potuto fare una cosa del genere!", ha dichiarato a Rts l’informatore ormai ‘bruciato’.

Contattati dalla Rts, né la polizia federale né l’Mpc hanno voluto commentare la vicenda.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
energia
9 ore
Gas: anche la Svizzera vuole impianti di stoccaggio
La richiesta è dell’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig). Il tema verrà trattato dal Consiglio federale
Svizzera
16 ore
Migros: in arrivo ‘Teo’, il negozio senza personale
Vi si potrà accedere mediante carta di credito oppure un codice QR Cumulus. La casse automatiche accetteranno anche il pagamento con twint
Svizzera
18 ore
Impressum chiede aumenti salariali nei media
Sollecitato l’adeguamento delle retribuzioni in funzione dell’inflazione. ‘Non concederlo equivarrebbe a una riduzione dello stipendio’
Svizzera
18 ore
‘Io, adolescente e con la fedina penale già macchiata’
Fra i reati più commessi dai giovanissimi ci sono il taccheggio e il porto abusivo di armi, lo indica un’indagine internazionale
Svizzera
20 ore
Crescono i pernottamenti in Svizzera. Ma non in Ticino
In controtendenza rispetto a quella nazionale, nel nostro cantone in agosto la flessione è stata del 16%. Ma nel 2021 cifre ‘dopate’
Svizzera
20 ore
Covid, da lunedì quarta dose in tutta la Svizzera
Come a livello cantonale, la vaccinazione è consigliata soprattutto alle persone a rischio sopra i 65 anni e al personale sanitario
Svizzera
21 ore
Addio ai ‘gioielli di famiglia’ per Credit Suisse
L’istituto di credito ha avviato il processo di vendita dell’albergo di lusso Savoy, ultimo grande immobile ancora di proprietà della banca
Svizzera
21 ore
Sedicenne gravemente ustionato da un arco elettrico
Il giovane, che si trovava accanto a un treno merci fermo alla stazione di Rafz, nel canton Zurigo, è stato elitrasportato all’ospedale
Svizzera
23 ore
Successione di Maurer, anche Rickli e Stamm Hurter si defilano
L’ex consigliera nazionale di Winterthur, tra i favoriti per il posto vacante in governo, non sarà della corsa. Così come l’ex vicepresidente dell’Udc
Svizzera
1 gior
Sempre più problemi per l’approvvigionamento di farmaci
Le carenze, come precisa l’Ufsp, erano già preesistenti e non dipendono dalla guerra in Ucraina. Mancano anche centinaia di prodotti salvavita
© Regiopress, All rights reserved