laRegione
10.08.22 - 15:18
Aggiornamento: 18:21

Lieto evento allo zoo di Basilea: nascono tre procavie

Si tratta di un roditore tipico dell’Africa subsahriana. Il parto è stato possibile nonostante due operazioni agli occhi per la madre dei cuccioli

Ats, a cura di Red.Web
lieto-evento-allo-zoo-di-basilea-nascono-tre-procavie
Foto: Anagoria, CC BY 3.0, attraverso Wikimedia Commons

Il 12 luglio allo zoo di Basilea è cresciuta la popolazione di procavie delle rocce. Tuttavia, solo quattro dei sei feti sono nati vivi, e in seguito uno dei piccoli è stato soppresso perché troppo debole per seguire subito la madre e i fratellini, riferisce una nota odierna dello zoo della città renana.

L’irace del Capo (Procavia capensis), chiamato anche procavia delle rocce, assomiglia un po’ a un coniglio con orecchie e coda accorciati. Il corpo ha una lunghezza di 40-50 cm, con una coda di 1-2 cm. Hanno una gestazione di sei-sette mesi al termine della quale solitamente partoriscono due-tre cuccioli. Possono vivere fino a circa dieci anni.

I piccoli alla nascita sono ben sviluppati, con occhi aperti e pelliccia completa, e possono correre dietro alla madre poco dopo il parto. A due settimane possono ingerire cibi solidi e sono svezzati a dieci settimane. I giovani diventano sessualmente attivi dopo sedici mesi. A tre anni sono adulti.

Un aspetto insolito del parto avvenuto allo zoo di Basilea è che è stato possibile nonostante due operazioni agli occhi della madre.

La gravidanza e la nascita avvenuta allo zoo di Basilea non si sono svolte sotto una buona stella, sottolinea la nota odierna. I veterinari hanno scoperto un’infiammazione agli occhi della femmina gravida e temuto che fosse un tumore maligno. Così non è stato, ma si è dovuto comunque rimuovere chirurgicamente un occhio. In seguito, a causa di un ascesso, si è reso necessario un altro intervento in anestesia generale all’altro occhio. Nonostante queste operazioni, la madre può ora scorrazzare con tre vispi cuccioli nel padiglione denominato Etosha.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Le Ffs vogliono 60% di merci in più su rotaia entro il 2050
Presentato il concetto ‘Suisse Cargo Logistics’. Promesse più flessibilità, velocità e digitalizzazione, con un occhio di riguardo ai trasporti ecologici
Svizzera
5 ore
Il parlamento apre il paracadute per Axpo
Anche il Consiglio degli Stati ha approvato a passo di carica la linea di credito di 4 miliardi per far fronte a problemi di liquidità
Svizzera
5 ore
Primo sì in Parlamento all’imposta minima sulle multinazionali
Il Consiglio degli Stati quasi all’unanimità sposa la linea governativa: lasciare la maggior parte degli introiti supplementari ai Cantoni interessati
Svizzera
5 ore
Maudet studia il ritorno e si candida al Consiglio di Stato
Caduto in disgrazia, di nuovo in pista: l’ex enfant prodige del Plr vuole difendere i ‘valori di una nuova lista’
Svizzera
8 ore
Energia, il governo al parlamento: ‘Le misure attuali bastano’
Dibattito al Nazionale sul tema. Il Consiglio federale criticato per la poca anticipazione rispetto a carenze ed emergenze prevedibili
Svizzera
9 ore
La crisi energetica fa tornare di moda il telelavoro
Alcune aziende, fra cui la Posta, stanno riconsiderando l’idea di rispedire a casa i dipendenti per risparmiare sul riscaldamento dei luoghi di lavoro
Svizzera
11 ore
Il prezzo del carburante è in calo. Ma per quanto ancora?
A incidere su altri possibili ribassi diversi fattori: oltre al costo del petrolio, anche i costi di navigazione sul Reno e il tasso di cambio del dollaro
Svizzera
13 ore
Il burro non basta mai: altre 1’000 tonnellate da importare
Quinto aumento nel giro di un anno della quantità extra necessaria per soddisfare la domanda interna
Svizzera
15 ore
‘Shock prevedibile, poteva essere evitato’
L’esperto di Comparis Felix Schneuwly sul pesante aumento dei premi di cassa malati per il 2023
Svizzera
1 gior
In autostrada al massimo a 100 all’ora
È la proposta lanciata dall’Associazione traffico e ambiente per diminuire i consumi energetici
© Regiopress, All rights reserved