laRegione
nel-primo-anno-di-pandemia-9-305-morti-per-covid
archivio Ti-Press
05.08.22 - 14:29
Aggiornamento: 17:48
Ats, a cura di Red.Web

Nel primo anno di pandemia 9’305 morti per Covid

Il 95,7% di loro aveva almeno un’altra malattia concomitante che non è stata però la causa del decesso

Sono più di novemila, precisamente 9’305, le persone che sono morte nel 2020 per Covid-19. Il 95,7% di loro soffriva di almeno una malattia concomitante che non è però stata la causa del decesso. È quanto emerge dai dati sulle cause di morte per il 2020 pubblicati oggi dall’Ufficio federale di statistica (Ust).

Le malattie del sistema cardiocircolatorio sono state nel 68,5% dei casi le principali patologie concomitanti al coronavirus, senza però essere la causa principale di morte. Il 24,4% delle persone decedute per il Covid-19 soffriva o era affetto da demenza, il 13,8% aveva il diabete, l’8,7% un tumore maligno e il 4,4% aveva malattie infettive. In alcuni casi queste malattie si sono manifestate contemporaneamente.

Il maggior numero di decessi, ossia 6’544, si è registrato nella seconda ondata di coronavirus nei mesi di novembre e dicembre. Nei mesi del lockdown di marzo e aprile 2020, l’Ust ha contato 1’890 decessi dovuti al virus. La pandemia di Covid-19 ha peraltro mietuto il maggior numero di vittime tra gli ultrasessantacinquenni.

Un terzo di morti in più dell’Ufsp

Le cifre dell’Ufficio di statistica sono di quasi un terzo superiori a quelle dell’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), che per il 2020 ha recensito 6’907 morti di coronavirus. La discrepanza è dovuta alla diversa base di dati.

L’Ufsp si affida infatti al sistema di segnalazione degli studi medici e pubblica i propri dati in tempi ristretti. Le statistiche sui decessi dell’Ust si basano invece sulle informazioni provenienti dagli uffici di stato civile, ai quali i medici segnalano la causa principale del decesso e le malattie concomitanti attraverso il certificato di morte.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus morti covid ufsp ust
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
I due centauri morti sul Bernina erano sposati da un mese
Stavano scendendo dal passo con un maxi scooter quando sono stati travolti da due auto
Svizzera
1 ora
Boom dei costi, i contadini: alzare i prezzi di pane e latte
I produttori di cereali e latte chiedono aumenti di pochi centesimi dei prezzi al dettaglio per compensare il boom milionario dei costi di produzione
Svizzera
1 ora
Svizzeri e viaggi: Edelweiss fa il record di passeggeri
La compagnia svizzera specializzata in voli per vacanzieri ha fatto registrare il più alto numero di passeggeri trasportati in un mese nella sua storia
Svizzera
2 ore
Lieto evento allo zoo di Basilea: nascono tre procavie
Si tratta di un roditore tipico dell’Africa subsahriana. Il parto è stato possibile nonostante due operazioni agli occhi per la madre dei cuccioli
Svizzera
5 ore
Il lupo che doveva essere abbattuto a Uri si è dato alla macchia
Per l’animale era stato autorizzato l’abbattimento dopo oltre dieci predazioni. Verosimilmente non è più nel territorio del cantone
Svizzera
6 ore
Caduta fatale per un escursionista 77enne nel Klöntal
È successo ieri nel canton Glarona. Il corpo è stato trovato a 1’512 metri d’altitudine.
Votazioni federali
6 ore
Avs: modifiche apprezzate soprattutto dagli uomini
Secondo il sondaggio di Tamedia e 20 Minuten si prospetta un ‘sì’ anche per l’iniziativa sull’allevamento. ‘No’ invece per l’imposta preventiva.
Svizzera
7 ore
Vallese, alpinista 64enne muore sul Täschhorn
L’uomo, un olandese, si trovava in compagnia di un altro scalatore. Si trovava a circa 3’910 metri d’altitudine quando è caduto dalla parete rocciosa.
Svizzera
8 ore
Ancora nessun bambino ucraino arrivato per assistenza medica
Il Paese aveva chiesto alla Svizzera di accogliere 155 bimbi malati. Prima dell’arrivo sono necessari però dei chiarimenti.
Svizzera
23 ore
Sommaruga in viaggio per festeggiare i 175 anni delle Ffs
La consigliera federale è partita da Baden su un treno a vapore storico. Cerimonia ufficiale in corso alla stazione principale di Zurigo
© Regiopress, All rights reserved