laRegione
05.08.22 - 12:01
Aggiornamento: 17:31

Nuova Axenstrasse, respinto il ricorso degli ambientalisti

Per il Taf la riclassificazione del tratto Brunnen-Fluëlen come strada nazionale di seconda classe e non più di terza è supportata da motivi di sicurezza

Ats, a cura di Red.Web
nuova-axenstrasse-respinto-il-ricorso-degli-ambientalisti
Keystone

Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha respinto il ricorso di tre associazioni ambientaliste contro il nuovo tracciato della Axenstrasse. Lunga 11 chilometri, l’attuale tratta fra Brunnen (SZ) e Fluëlen (UR) è regolarmente interrotta da frane.

Il progetto denominato "N04 Neue Axenstrasse", depositato nel 2014 dai Cantoni di Svitto e Uri, prevede la costruzione di due tunnel e una galleria di protezione. Il nuovo tracciato assorbirebbe la gran parte dei 16’000 veicoli che transitano giornalmente. La mobilità lenta – mezzi agricoli e bici – proseguirà sulla strada attuale.

Il progetto è stato approvato nel 2020 dal Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC). Iniziativa delle Alpi, Medici per l’ambiente e Associazione traffico e ambiente (ATA) hanno però presentato ricorso.

Nuova classificazione giustificata

Nella sentenza pubblicata oggi, i giudici di San Gallo hanno respinto le argomentazioni delle tre associazioni. In particolare, hanno valutato che la trasformazione della tratta in strada nazionale di seconda classe – e non più terza – è giustificata per motivi di sicurezza: l’utilizzazione del tunnel per il traffico lento sarebbe infatti pericolosa.

I ricorrenti criticano anche gli studi di impatto ambientale che non hanno tenuto conto degli impegni presi dalla Svizzera nel quadro degli Accordi di Parigi sul clima. Il TAF ha però ricordato che il popolo ha respinto la revisione totale della legge sul CO2 che mirava a concretizzare gli impegni e solamente il diritto vigente è applicabile al progetto.

Infine, l’argomento di una messa in pericolo di zone naturali meritevoli di protezione è stato giudicato infondato. La decisione pubblicata oggi non è ancora definitiva e può essere impugnata davanti al Tribunale federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Per la Rega nel 2022 un numero di pazienti soccorsi da record
Le oltre 14’000 persone aiutate lo scorso anno sono la cifra più alta nei 70 anni di storia della Guardia aerea svizzera di soccorso
Svizzera
17 ore
Soldato impiegato al Wef indagato per un reato sessuale
Un portavoce della giustizia militare ha confermato un’informazione della ‘Weltwoche’. Avviata un’inchiesta.
Svizzera
22 ore
USS annuncia un referendum contro la riforma del 2º pilastro
I sindacati interrompono contestualmente la raccolta firma per l’iniziativa ‘Utili della Banca nazionale per un’AVS forte’
Svizzera
22 ore
Ginevra, Uber può continuare a operare
L’azienda ha ottenuto misure superprovvisionali. Lo Stato di recente aveva vietato le sue attività.
Svizzera
23 ore
Maurizio Dattrino al comando della Divisione territoriale 3
Il brigadiere ticinese, attinente di Arbedo, sostituirà il divisionario Lucas Caduff che va in pensione
Svizzera
23 ore
Penuria di farmaci, al lavoro una task force
Su incarico del Consiglio federale, avrà il compito di valutare le misure a breve termine per far fronte a questo fenomeno ‘problematico’
Svizzera
1 gior
Indonesiani contro Holcim, fallita la trattativa di risarcimento
Si tratta del secondo capitolo a livello giudiziario della vertenza, dopo che una conciliazione per stabilire un risarcimento è fallita lo scorso ottobre
Svizzera
1 gior
1° febbraio: è il giorno della prova sirene
Le sirene suoneranno in tutta la Svizzera. In Ticino alle 13.30, 13.35, 13.45 e 13.55 sarà diffuso un suono continuo e modulato, della durata di un minuto
Svizzera
1 gior
Esportare le procedure d’asilo è ‘un’idea balzana’
L’Udc vuole una Svizzera senza richiedenti e si ispira all’accordo tra Regno Unito e Ruanda. Il professor Achermann: vecchia idea, destinata a morire.
Svizzera
1 gior
Sulle etichette dei prodotti freschi anche il mezzo di trasporto
Lo chiede un’iniziativa parlamentare approvata dalla Commissione scienza, educazione e cultura degli Stati, in particolare per il trasporto via aereo
© Regiopress, All rights reserved