laRegione
15.07.22 - 16:23
Aggiornamento: 19:10

I Grigioni autorizzano l’abbattimento di due lupi del Beverin

Dopo gli attacchi a due bovini in cinque giorni, la decisione, appoggiata anche da Wwf e Pro Natura, è stata approvata dall’Ufficio federale ambiente

Ats, a cura di Red.Web
i-grigioni-autorizzano-l-abbattimento-di-due-lupi-del-beverin
Depositphotos

Il branco di lupi del Beverin (GR) ha attaccato un’altra mucca nutrice e il Canton Grigioni ha dato il via libera all’abbattimento di due giovani esemplari del branco. La decisione ha ricevuto il nullaosta dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM).

L’attacco è avvenuto mercoledì sera sull’Alp Nera a Schamserberg, dopo soli cinque giorni dall’uccisione di un’altra mucca da latte da parte dello stesso branco. Il bovino, gravemente ferito, ha dovuto essere abbattuto.

Il Cantone dei Grigioni ha immediatamente reagito autorizzando l’abbattimento di due giovani lupi, che hanno mostrato problemi comportamentali. Nella zona di passaggio del branco, la soglia federale per i cosiddetti tiri regolamentari era già stata raggiunta prima degli attacchi alle due mucche. Stando a un comunicato del governo, ora ci sono anche indicazioni concrete che quest’anno siano nati nuovi cuccioli nel branco del Beverin. Il responsabile del Dipartimento infrastrutture, energia e mobilità (DIEM) ha quindi ordinato l’abbattimento di due giovani esemplari come misura urgente per spaventare i lupi e prevenire danni all’agricoltura, al turismo e alla popolazione.

"Il Cantone farà del suo meglio per garantire che ulteriori abbattimenti regolamentari siano consentiti il prima possibile", afferma il comunicato. Le autorità vorrebbero abbattere in particolare il capobranco, "dal cui comportamento derivano gli attacchi". Il Cantone chiede, in linea di principio, anche la possibilità di eliminare interi branchi problematici, oggi non consentita per legge. I Grigioni si impegneranno in questo senso nell’ambito della revisione di leggi e ordinanze a livello federale, conclude la nota.

Anche le organizzazioni per la protezione della natura sostengono la necessità di abbattimenti mirati fra gli esemplari del branco del Beverin. In un comunicato congiunto, Wwf, Pro Natura e il Gruppo Lupo Svizzera hanno sottolineato che il branco attacca regolarmente greggi di pecore protette da cani pastore, nel 2020 ha ucciso un asino e ora due mucche da latte. Si tratta di una situazione eccezionale che richiede misure speciali, affermano.

Le organizzazioni sono favorevoli a un’azione rapida e mirata attraverso l’abbattimento dei giovani lupi, prosegue il comunicato. Sostengono anche la soppressione del capobranco, poiché il suo comportamento non può essere modificato. Le associazioni ambientaliste sono però contrarie all’uccisione dell’intero branco.

Leggi anche:

Primo attacco dei lupi a una mucca da latte

Anche gli ambientalisti per l’abbattimento di lupi del Beverin

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Pericolo marcato di valanghe in molte regioni meridionali
L’allerta riguarda la parte altovallesana delle Alpi, il versante sudalpino centrale, la cresta principale delle Alpi e la zona del Bernina
Svizzera
10 ore
È Zurigo l’El Dorado dei cittadini stranieri
Il 2022 potrebbe essere l’anno record per gli arrivi in riva alla Limmat. Tornano, in particolare, gli italiani
Svizzera
10 ore
Nuotata di San Nicolao da record nella Limmat
Ben 380 persone si sono date appuntamento a Zurigo per la 22esima edizione della tradizionale manifestazione benefica
Svizzera
10 ore
Mercato del lusso, Svizzera scalzata dalla Cina
Il nostro Paese resta in testa nell’orologeria, ma perde il primato per quel che concerne la gioielleria
Svizzera
11 ore
Inabilità al lavoro, impennata delle malattie mentali
Sensibile aumento dei casi di incapacità lavorativa. E non è solo colpa del burnout: altri tipi di diagnosi psicologiche si fanno largo
Svizzera
11 ore
Penuria di sostanze chimiche, laghi a rischio inquinamento
La scarsa reperibilità di sostanze anti-fosforo mette in difficoltà gli impianti di depurazione svizzeri
Svizzera
12 ore
‘Il no allo Spazio economico è stata una decisione sbagliata’
Per il presidente dei Verdi liberali Jürg Grossen, con i bilaterali ‘le relazioni con l’Unione europea sono come una caldaia piena di buchi’
Svizzera
13 ore
Ecco la proposta: un arrocco Cassis-Berset
È l’idea avanzata dal Partito socialista: uno scambio nella conduzione dei dipartimenti degli Esteri e dell’Interno
Svizzera
15 ore
Successione di Sommaruga e Maurer, mercoledì il giorno ‘x’
La lunga giornata che sfocerà nell’elezione dei due nuovi consiglieri federali inizierà alle 8 con la seduta a camere riunite
Svizzera
16 ore
Fuga di dati, la perdita di fiducia è enorme
Un avvocato specializzato in questo ambito torna sulla vicenda che vede protagonista il Dipartimento cantonale di giustizia zurighese
© Regiopress, All rights reserved