laRegione
penuria-di-manodopera-attenuarla-con-lavoratori-stranieri
archivio Keystone
07.07.22 - 15:41
Aggiornamento: 18:13
Ats, a cura di Red.Web

Penuria di manodopera: ‘Attenuarla con lavoratori stranieri’

Lo sostiene la Segreteria di Stato dell’economia (Seco). Tra i settori più colpiti dalla mancanza di personale qualificato c’è quello dell’informatica

Dopo la frenata dovuta alla pandemia, molti settori sono in ripresa ma faticano a trovare manodopera qualificata. Questa penuria può però essere attenuata grazie ai lavoratori stranieri, secondo la Segreteria di Stato dell’economia (Seco).

L’utilizzo di personale proveniente dall’estero, si legge nel 18esimo rapporto sulla libera circolazione delle persone, ha permesso a partire dall’anno scorso non solo di lottare contro la mancanza di personale, ma anche di sostenere lo sviluppo economico.

Su tutti viene fatto l’esempio del settore informatico, spinto dalla sempre più diffusa digitalizzazione: la forza lavoro interna per questo campo è praticamente tutta utilizzata, con una disoccupazione che nel 2021 era all’1,6%. Dal 2010 il numero di persone attive nel ramo è cresciuto del 60%.

Per la ricerca di nuovi collaboratori è stato quindi necessario rivolgersi all’estero, forza lavoro senza la quale sarebbe stato impossibile continuare a crescere. Attualmente, sempre per l’informatica, ci sono persino indizi sul fatto che anche il personale nel quadro della libera circolazione comincia a scarseggiare. Le prime aziende sono quindi obbligate a rivolgersi ad altri mercati, come Stati Uniti, Regno Unito o India.

Crisi superata

Secondo la Seco, questa difficoltà nel reclutare personale è indizio che l’economia svizzera è sulla buona strada. Il rapporto conclude che la crisi è superata.

I cittadini stranieri sono sovrarappresentati in diversi rami duramente colpiti dalle restrizioni dovute alla lotta contro il coronavirus. Hanno dunque maggiormente risentito degli effetti della crisi rispetto agli svizzeri. Questi ultimi sono infatti maggiormente attivi in settori più stabili, come l’amministrazione, la sanità e il sociale.

A partire da marzo, con la ripresa delle attività anche in ambiti come la ristorazione o il settore alberghiero, la differenza di disoccupazione fra stranieri e svizzeri è quindi tornata a calare.

Problema strutturale

Secondo la direttrice della Seco Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch, che si è espressa davanti ai media a Berna, le difficoltà di reclutamento sono di natura strutturale: "La Svizzera invecchia". Questo significa che i giovani che arrivano sul mercato sono meno numerosi delle persone che vanno in pensione.

I settori a essere confrontati con la sfida della sostituzione delle persone più anziane sono molti. È quindi fondamentale sfruttare al meglio il potenziale della manodopera indigena. Anche così, però, la Svizzera continuerà a dipendere dagli arrivi dall’estero, sottolinea il direttore dell’Unione svizzera degli imprenditori Roland Müller.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lavoro manodopera manodopera qualificata seco
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
7 min
Reti termiche, ecco la carta per il loro potenziamento
Direttori cantonali dell’energia, Associazione dei Comuni svizzeri e Unione delle città svizzere gomito a gomito per promuovere il teleriscaldamento
Svizzera
45 min
Produzione e fatturato in crescita per il settore secondario
L’incremento è stato del 4,1% rispettivamente del 9,5%. Prosegue il trend positivo ininterrotto dal primo trimestre del 2021
Svizzera
3 ore
Votazioni federali, maggioranza a favore della riforma Avs
Verso due chiari ‘sì’ (meno scontato per l’imposta preventiva) e uno più risicato per lo stop allevamento intensivo
Svizzera
15 ore
In azione la prima fresa nella seconda canna del Gottardo
La cosiddetta ‘fresatrice meccanica a sezione piena’ scaverà nei prossimi mesi il cunicolo di accesso verso la zona di faglia settentrionale
Svizzera
15 ore
Cancellato il Salone dell’Auto di Ginevra del 2023
Gli organizzatori motivano la decisione con le incertezze dell’economia globale e della geopolitica
Svizzera
16 ore
Locale ‘no Covid pass’ chiuso, il Cantone ha agito correttamente
Respinto dal Tribunale cantonale il ricorso dei gerenti del Walliserkanne di Zermatt, chiuso per il rifiuto di controllare il certificato Covid ai clienti
Svizzera
18 ore
I paradisi per pensionati svizzeri? Canada e Australia
La maggior parte degli svizzeri trascorre in patria la propria pensione, ma alcuni sono attratti da altri Paesi per godersi il meritato riposo
Svizzera
18 ore
Rissa fra tifosi di Young Boys e Anderlecht, feriti e danni
La lite è avvenuta davanti a un bar nella Kornhausplatz di Berna. Durante la zuffa, i mobili dell’esercizio pubblico sono stati danneggiati
Svizzera
19 ore
Bimba di 4 anni morta dopo essere caduta dal balcone
L’incidente è avvenuto stamane attorno alle 8.30 a Vernier (Ge). Vani i soccorsi: la piccola è morta sul posto
Svizzera
19 ore
Locarnese, Basilea e Vaud sotto i nubifragi
A Locarno il record di precipitazioni con 89 millimetri, in altre località del Verbano misurati 56 mm. A Basilea acqua nelle sale della Fondazione Beyeler
© Regiopress, All rights reserved