laRegione
03.07.22 - 13:08
Aggiornamento: 14:35

‘L’iniziativa contro l’acquisto degli F-35? Un errore’

Erich Fehr, presidente della piattaforma social-liberale ‘I socialisti liberali nel Ps svizzero’ critica la linea del partito

Ats, a cura di Moreno Invernizzi
l-iniziativa-contro-l-acquisto-degli-f-35-un-errore
Keystone
Erich Fehr

Erich Fehr, sindaco di Bienne e presidente della piattaforma riformista ‘I socialisti liberali nel Ps Svizzero’, critica duramente la linea del partito. Teme in particolare per il secondo seggio socialista nel Consiglio federale.

"La leadership del Ps è ora più di sinistra e soprattutto più ideologica della base e le sue dichiarazioni spesso mancano di realismo", afferma Erich Fehr in un’intervista alla Nzz am Sonntag. Il partito non è più così eterogeneo come un tempo.

Chi all’interno del Ps non condivide pienamente la corrente dominante ha difficoltà a farsi sentire. Molti affiliati che non condividono la linea del partito sono riluttanti a criticarla. Ma è storicamente provato – afferma il biennese – che un’ampia gamma di opinioni è fondamentale per il successo del Ps.

Un seggio del PS ai Verdi?

"Sono molto preoccupato per il secondo seggio in Consiglio federale", ha aggiunto Fehr, temendo che il rischio di perdere questo seggio non venga preso abbastanza sul serio. È chiaro che il campo borghese preferirebbe riservare questo seggio ai Verdi.

Il Ps non ha nulla da guadagnare: "Possiamo evitare una perdita a lungo termine solo se aumentiamo nuovamente la nostra quota di elettori a livello nazionale. E per farlo, il Ps dovrebbe prendere sul serio correnti come la piattaforma riformista e usarle a proprio vantaggio", ha continuato Fehr.

"Si parla troppo di ecologia e clima"

Il Ps dovrebbe essere sinonimo di socialdemocrazia, non di socialismo: "Denigrare continuamente l’economia è pericoloso. Per Fehr, il partito parla anche troppo di ecologia e clima, mentre gli argomenti principali del Ps sono la parità di diritti e le pari opportunità.

Erich Fehr critica anche la strategia europea del suo partito: puntare innanzitutto alla stabilità nella situazione attuale è giusto, "ma temo che l’obiettivo dell’adesione all’Ue ci porterà a un dibattito senza fine". Non possiamo permettercelo, vista l’incertezza delle relazioni con l’Ue.

"Abbiamo bisogno di partner per forgiare un’alleanza europea in grado di ottenere il 51% dei voti in una votazione popolare", dice ancora Fehr. Nella nuova strategia europea del Ps, incentrata sull’adesione all’Ue, mancano a suo avviso sufficienti elementi per attirare potenziali partner.

"Penso anche che l’iniziativa contro gli F-35 sia un errore", aggiunge Fehr. La decisione popolare di acquistare l’aereo, anche se presa di misura, deve essere rispettata. E con la guerra in Ucraina, l’iniziativa è comunque fuori luogo.

Piattaforma "svizzero-tedesca"

La ‘Piattaforma riformista. I socialisti liberali nel Ps svizzero’ è stata lanciata nel dicembre 2016 come gruppo di affiliati e sostenitori di orientamento social-liberale. Nel giugno 2021 è stata fondata un’associazione.

Oltre a Erich Fehr, del comitato direttivo fanno parte la consigliera nazionale argoviese Yvonne Feri e il consigliere agli Stati zurighese Daniel Jositsch. Il comitato non comprende nessun italofono e l’unico esponente di lingua francese è il sindaco di Courtepin (Fr) Pascal Vinard.

L’associazione ha tre obiettivi: sviluppare ulteriormente un’economia di mercato sociale e competitiva, rafforzare le relazioni istituzionali con l’Ue e sostenere una difesa nazionale efficace.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
12 ore
Riesportazione di armi: ‘La legge va allentata’
La commissione della politica di sicurezza degli Stati ha chiesto con 6 voti contro 4 e 2 astensioni di modificare la legge federale sul materiale bellico
Svizzera
13 ore
Compromesso all’orizzonte sulla riforma della Lpp
Sul modello di compensazione, la commissione del Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Restano in sospeso altri punti
Svizzera
15 ore
Iniziativa sui ghiacciai, al popolo l’ultima parola
Le firme raccolte sono oltre il doppio di quelle necessarie: riuscito il referendum dell’Udc contro la legge per la neutralità carbonica entro il 2050
Svizzera
15 ore
Berna intende aumentare lo stoccaggio di farmaci
Nell’inventario delle scorte obbligatorie saranno inseriti anche i preparati contro il morbo di Parkinson e gli antiepilettici
Svizzera
16 ore
Questione giurassiana, Baume-Schneider può fare da mediatrice
Come i suoi predecessori in seno al Dipartimento federale di giustizia e polizia, la consigliera federale farà da giudice sul ‘caso’ Moutier
Svizzera
17 ore
Altri due casi di influenza aviaria nel Canton Zurigo
Per gli esperti federali la situazione in Europa è ‘preoccupante’. Misure estese in Svizzera fino a metà marzo
Svizzera
17 ore
Sostegno pubblico degli ospedali nel mirino
Per la presidente dell’associazione H+ Regine Sauter, i nosocomi devono essere indipendenti dallo Stato. E propone correttivi
Svizzera
19 ore
Fuoriuscita di idrocarburi nel Rodano da un impianto Syngenta
Subito messe in atto le misure di contenimento. L’azienda rassicura: nessun pericolo per la popolazione o per l’ambiente
Svizzera
20 ore
Swisscom, ecco i bilanci 2022. Anzi no: settimana prossima
Complice un errore, per alcune ore l’azienda pubblica in internet i risultati d’esercizio, non ancora approvati dal Consiglio d’amministrazione
Svizzera
21 ore
Anno record per Tavolino magico: salvate 6’000 t di derrate
Ma l’associazione avverte: ‘C’è ancora molto da fare nella lotta allo spreco alimentare’. Beneficiari in aumento in Ticino
© Regiopress, All rights reserved