laRegione
01.07.22 - 12:05
Aggiornamento: 16:18

Decolli e atterraggi stabili all’aeroporto di Zurigo

In giugno il traffico aereo al principale scalo svizzero ha ricalcato il volume del mese precedente, ma è ancora distante dall’era pre-pandemia

Ats, a cura de laRegione
decolli-e-atterraggi-stabili-all-aeroporto-di-zurigo
Keystone
Poco meno di ventimila tra atterraggi e decolli in un mese

In giugno, il numero di decolli e atterraggi dall’aeroporto di Zurigo è rimasto quasi identico a quello del mese precedente. Lo scalo è ancora lontano dai livelli che faceva registrare prima del Covid, pur se i voli transitati da Kloten sono più che raddoppiati su base annua.

Il totale si è attestato a 19’555, poco meno dei 19’603 di maggio, riferisce l’agenzia Awp dopo aver visionato le cifre sul sito web della struttura. Questa piccola flessione va di fatto imputata alla chiusura temporanea dello spazio aereo avvenuta a metà mese a causa di un problema informatico di Skyguide.

Tuttavia, anche al netto di questo disguido, in giugno i voli a Zurigo non sono aumentati significativamente per la prima volta dopo diverso tempo. La ragione della frenata della graduale ripresa del traffico aereo dopo la pandemia è verosimilmente da ricercare nelle limitate capacità di personale delle compagnie e degli scali europei, che ostacolano un’ulteriore espansione dell’offerta.

Dall’inizio del 2022 a Kloten i movimenti di velivoli sono saliti del 50% in confronto al 2021, mentre rispetto al 2019 si è assistito a un calo del 30%. Se si tiene in considerazione solo il mese di giugno, le cifre attuali sono più che raddoppiate rispetto all’anno scorso e più che quadruplicate rispetto al 2020, ma restano sotto del 19% nel paragone con tre anni fa.

L’aeroporto di Zurigo pubblicherà i dati dettagliati relativi ai passeggeri e al traffico del mese appena andato in archivio il prossimo 12 luglio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
4 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
6 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
8 ore
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
9 ore
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
10 ore
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
1 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
1 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
Svizzera
1 gior
Ue: oggi soltanto il 6,5% dei giovani svizzeri è favorevole
Solo nel 2007 questa fascia di età (18-34 anni) risultava essere la più propensa all’ingresso della Confederazione elvetica
Svizzera
1 gior
I servizi pubblici svizzeri digitali stanno perdendo colpi
In testa alla graduatoria in materia di digitalizzazione si piazza la Danimarca. Per le città, Zurigo davanti a Roma
© Regiopress, All rights reserved