laRegione
29.06.22 - 07:30
Aggiornamento: 19:25

Dal traffico costi annui per 1’600 pro capite

Nel 2019 la spesa complessiva per danni all’ambiente e alla salute ha raggiunto i 14 miliardi di franchi

Ats, a cura de laRegione
dal-traffico-costi-annui-per-1-600-pro-capite
Keystone
Fattura salata

Il traffico genera costi esterni al clima, all’ambiente, alla salute. Si tratta di ripercussioni che dovranno essere sostenute dalla collettività o dalle generazioni future. In Svizzera, ogni anno ammontano in media a 1’600 franchi pro capite. Lo rileva l’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (Are), precisando che secondo i suoi calcoli, per il 2019 raggiungono complessivamente i 14 miliardi di franchi.

Dal 2010 queste spese sono aumentate del 16%. Nel solo 2019 sono cresciute dell’1,4% rispetto all’anno precedente. Gran parte dei danni (9,8 miliardi di franchi) sono ascrivibili al trasporto motorizzato privato su strada. Seguono, tra gli altri, il traffico aereo e quello ferroviario.

I danni vengono rilevati in diversi ambiti. Nella sua nota, l’Are cita vari esempi: si va dal cambiamento climatico (2,9 miliardi di franchi), alla frammentazione o la perdita di spazi vitali per la flora e per la fauna a causa di strade (1,2 miliardi), alle perdite di raccolto annue – 94’000 tonnellate di cereali, 139’000 tonnellate di frutta e verdura – (56 milioni), per finire con 39’300 giorni in cui i bambini soffrono dei sintomi dell’asma a causa dell’inquinamento atmosferico nonché 17’500 anni-vita persi a causa di malattie cardiovascolari o respiratorie, riconducibili al rumore del traffico o all’inquinamento atmosferico.

Nell’anno in rassegna, ossia il 2019, il traffico ha provocato danni al clima e all’ambiente per un totale di 6 miliardi di franchi. Tra questi si contano anche i danni alle foreste e alla biodiversità. I costi esterni per danni alla salute si attestano a 5,2 miliardi di franchi, a cui vanno ad aggiungersi ulteriori costi dovuti per esempio ai danni agli edifici.

Vi sono però anche effetti positivi, rileva infine l’Are, sottolineando che una regolare attività fisica riduce i costi della salute, e che quello pedonale e ciclistico sono gli unici due tipi di traffico che generano benefici per la società. Nel 2019 il beneficio ascrivibile a questi due tipi di mobilità si attesta a 318 milioni di franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
9 ore
Addio carta: il Canton Berna si dà al digitale
Dal primo marzo le autorità comunicheranno, salvo rare eccezioni, unicamente attraverso i mezzi elettronici
Svizzera
13 ore
Ringier istituisce gruppo di lavoro su missione giornalistica
Alla ‘task force’ il compito di sviluppare una dichiarazione che i caporedattori saranno chiamati a dover rispettare
Svizzera
14 ore
Marco Chiesa sollecita la congiunzione delle liste con il Plr
Per il presidente dll’Udc è l’unico modo per evitare l’avanzata della sinistra. Che non risparmia di critiche
Svizzera
15 ore
I Verdi puntano a diventare la terza forza politica del Paese
Dall’assemblea di Ginevra, il presidente Balthasar Glättli non lesina critiche all’indirizzo dell’Udc e della sua posizione in materia energetica
Svizzera
16 ore
Sale la tensione con la Cina? Le Pmi svizzere delocalizzano
A causa della delicata situazione, le aziende battenti bandiera rossocrociata si orientano su piazze produttive in Vietnam, Thailandia e India
Svizzera
18 ore
L’Udc pronta a dar battaglia a ‘cultura woke’ e immigrazione
Adunata dei delegati a Bülach per lanciare l’anno elettorale 2023. Piatto forte dell’assemblea discussioni sul genere e approvvigionamento energetico
Svizzera
1 gior
Sarebbe riuscita l’iniziativa per la responsabilità ambientale
I Giovani Verdi annunciano di aver raccolto oltre 100mila firme. Il concetto di ‘limite naturale’ al centro della proposta di modifica costituzionale.
Svizzera
1 gior
Giornalista scopre monumento nazista nel cimitero di Coira
Ha fatto parte del culto dell’eroe con cui Hitler ha giustificato la guerra, scrive la Srf. Le autorità non ne erano a conoscenza.
Svizzera
1 gior
Nel programma Udc la lotta agli uffici per la parità di genere
Anticipate le linee guida per le Federali: ‘Preoccupazione’ per gli asterischi nei testi, niente soldi alle istituzioni che sostengono ‘ideologie’
Svizzera
1 gior
Prodotti bio troppo cari: bocciata la proposta di Mister prezzi
Stefan Meierhans ha proposto ai rivenditori una ‘soluzione amichevole’, subito però rispedita al mittente
© Regiopress, All rights reserved