laRegione
07.06.22 - 17:59
Aggiornamento: 18:18

Berset difende l’acquisto di milioni di dosi di vaccino

‘La sicurezza ha il suo prezzo’, ha affermato il consigliere federale. Diciannove milioni di dosi verranno donate tramite Covax, ma la domanda è calata

Ats, a cura de laRegione
berset-difende-l-acquisto-di-milioni-di-dosi-di-vaccino
Keystone

A oggi, in Svizzera sono state somministrate 15,7 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19. Per l’anno in corso sono disponibili 33 milioni di nuove dosi. Secondo il consigliere federale Alain Berset, si tratta di una decisione volta ad una maggiore sicurezza.

Berset ha difeso la decisione del Consiglio federale di riservare così tanti vaccini. "La sicurezza ha il suo prezzo", ha dichiarato martedì durante il ‘question time’ del Consiglio nazionale. Il leader dell’Alleanza del centro Philipp Matthias Bregy (Vs) lo aveva invitato a dare spiegazioni.

Il Consiglio federale non vuole mai più trovarsi nella situazione di dover imporre misure drastiche, ha detto Berset. La vaccinazione è molto importante in questo senso. "Vogliamo essere in grado di fornire alla popolazione svizzera i vaccini più recenti ed efficaci in ogni momento".

Secondo Berset, ordinare diversi milioni di vaccini da diversi fornitori minimizza anche il rischio di fallimento da parte dei singoli produttori. Inoltre, dal punto di vista attuale, non è ancora possibile stabilire quale produttore sarà in grado di fornire il vaccino più efficace in autunno.

Ridurre il credito supplementare

In considerazione dell’eccesso di offerta in Svizzera, il Consiglio degli Stati aveva recentemente deciso di stanziare meno fondi per i vaccini contro il Covid-19 rispetto al Consiglio federale e al Consiglio nazionale. Ha deciso di ridurre il corrispondente credito supplementare da 314 milioni di franchi a 68 milioni di franchi e il credito d’impegno supplementare da 780 milioni di franchi a 300 milioni di franchi.

Invece dei 33 milioni di dosi di vaccino previsti dal Consiglio federale, la maggioranza della Camera alta vuole acquistare 20 milioni di dosi per evitare sprechi. Una differenza con il Consiglio nazionale è opportuna anche perché i consiglieri potrebbero così ricevere chiarezza sugli ultimi obblighi per la consegna dei vaccini.

19 milioni di dosi tramite Covax

Il Consiglio federale ha finora deciso di trasmettere un totale di 19 milioni di dosi di vaccino. La donazione di queste dosi in eccesso avverrà principalmente attraverso l’iniziativa globale Covax. Secondo Alain Berset, tuttavia, la domanda sta diminuendo anche nei Paesi a basso reddito.

Finora erano in preparazione 15 milioni di dosi, che la Confederazione avrebbe trasmesso tramite Covax. Il Consiglio federale sta facendo tutto il possibile per garantire che le dosi in eccesso vengano cedute ad altri Paesi, ha dichiarato martedì Berset durante l’ora delle domande in Consiglio nazionale. Tuttavia, la domanda dall’estero è in calo dall’inizio del 2022, motivo per cui le prime dosi hanno già dovuto essere distrutte.

Come si è saputo alla fine di maggio, circa 620mila dosi di vaccino di Moderna conservate in Svizzera sono scadute a maggio e saranno smaltite. Secondo Berset, è prevedibile che ne verranno distrutte altre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
8 ore
Rösti e Herzog sempre favoriti, ma i gruppi non si sbottonano
Ultime audizioni oggi dei candidati al Consiglio federale. Solo i Verdi liberali esprimono una preferenza maggioritaria per la ‘senatrice’ basilese.
consiglio degli stati
9 ore
Sicurezza stradale: ‘Aderire al registro europeo’
‘Entrare nell’Erru’, il sistema elettronico che consente lo scambio di informazioni sulle imprese di trasporto per il rispetto delle norme stradali
Svizzera
12 ore
Il Nazionale vuole introdurre il reato di cyberbullismo
Approvata un’iniziativa parlamentare che modifica il codice penale dato che le protezioni legali attuali non sono sufficienti a proteggere le vittime
Svizzera
16 ore
Verso il condono edilizio dopo 30 anni per i rustici fuori zona
La mozione approvata da entrambe le Camere riguarda, per il Ticino, circa 2’000 costruzioni illegali secondo i numeri forniti dal ‘senatore’ Marco Chiesa
Svizzera
16 ore
Imposta minima Ocse, 75% del gettito va ai Cantoni
Alla Confederazione il restante 25%. Lo ha deciso oggi il Nazionale allineandosi così agli Stati.
Svizzera
22 ore
‘Una dinamica che si esaurisce? Io non sono ancora stanca!’
Governo a maggioranza latina, Giura, agricoltura, socialità: a colloquio con la ‘senatrice’ Elisabeth Baume-Schneider, candidata al Consiglio federale
cyberpornografia
1 gior
Pedofilia: maxiretata nel Canton Vaud con 96 persone fermate
Centoventi casi analizzati. Due persone in carcere, tra coloro che hanno scaricato i file il 15% sono minorenni
Svizzera
1 gior
‘Solo Sì vuol dire sì’, al Nazionale passa la modifica di legge
Approvato l’inserimento nel Codice penale del principio che qualifica come aggressione sessuale il rapporto senza il consenso esplicito
Svizzera
1 gior
Preventivo 2023, gli Stati più generosi con l’Ucraina
Aumentati i mezzi per la ricostruzione. Più soldi anche per proteggere le greggi dai lupi e per la ricerca scientifica, meno per test Covid e vaccini
Svizzera
1 gior
Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni
La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
© Regiopress, All rights reserved