laRegione
i-socialisti-spingono-verso-l-adesione-all-unione-europea
Keystone
La bandiera dell’Unione europea davanti a Palazzo federale
25.05.22 - 11:38
Aggiornamento: 26.05.22 - 16:32
Ats, a cura de laRegione

I socialisti spingono verso l’adesione all’Unione europea

Il comitato di politica europea del Ps propone di lanciare dal 2027 il processo per l’entrata della Svizzera nell’Ue

Il comitato di politica europea del Partito socialista (Ps) propone di lanciare dal 2027 il processo di adesione della Svizzera all’Unione europea. Nel suo documento strategico esso afferma che "un’adesione ben negoziata resta l’opzione migliore".

Il documento – di cui riferiscono oggi i giornali Tamedia – è stato approvato a inizio mese dalla presidenza e pubblicato sul sito del partito. Esso si basa sulla tabella di marcia in due fasi per consolidare i rapporti tra Svizzera e Unione europea elaborata in dicembre.

Per il Ps l’agenda da seguire è chiara: stando al documento strategico, "un accordo di stabilizzazione dovrebbe entrare in vigore entro il 2023. Dal 2023 va negoziato un accordo economico e di cooperazione che dovrebbe entrare in vigore al più tardi nel 2027. Infine il processo di adesione della Svizzera all’Ue dovrebbe essere avviata a partire dal 2027 sotto forma di domanda d’adesione".

Secondo il comitato di politica estera del Ps, formato lo scorso anno dopo il fallimento delle trattative per un accordo quadro istituzionale, "un accordo economico e di cooperazione risolverebbe certamente la maggior parte dei problemi della via bilaterale. Non risolverebbe invece ancora la questione della mancanza di partecipazione della Svizzera alla legislazione europea". L’obiettivo – conclude – non può dunque essere altro che un’adesione.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
svizzera unione europea
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Landquart, in fiamme un container abitativo. Arrestato un uomo
Fermato un marocchino 43enne per l’incendio alla struttura, utilizzata per sanzionare i residenti di altri centri di accoglienza
Svizzera
3 ore
Da Sempach un appello alla solidarietà con l’Ucraina
Dopo due anni d’attesa, torna in grande stile la commemorazione della battaglia. Con la presenza della ‘prima cittadina’ svizzera Irène Kälin
Svizzera
4 ore
Gas per tutti in inverno? Nessuno lo può garantire
La ministra dell’energia Simonetta Sommaruga non esclude che nella stagione fredda si vada incontro a difficoltà nell’approvvigionamento
Svizzera
6 ore
Quattro motociclisti feriti in tre incidenti sul Susten
Una settimana dopo il tragico sinistro costato la vita a due ticinesi, altro weekend da dimenticare sulla strada del passo tra i cantoni Uri e Berna
Svizzera
7 ore
‘I fronti in Ucraina continueranno a inasprirsi’
Ne è convinta la ministra della Giustizia Karin Keller-Sutter, secondo cui ‘la situazione potrebbe peggiorare considerevolmente in inverno’
Svizzera
7 ore
‘L’iniziativa contro l’acquisto degli F-35? Un errore’
Erich Fehr, presidente della piattaforma social-liberale ‘I socialisti liberali nel Ps svizzero’ critica la linea del partito
Svizzera
9 ore
Con Lugano, la Svizzera preserverà la sua immagine di ‘leader’
Ne è convinto Nicolas Bideau. Secondo cui la Conferenza per la ricostruzione dell’Ucraina è un evento ‘compatibile’ con la neutralità
Svizzera
12 ore
Nel 2022 più donne nei Cda delle grandi aziende
Nelle cento maggiori società svizzere quotate in borsa la loro percentuale è passata dal 25,4% al 28,5%
Svizzera
1 gior
‘Putin vattene’. E ancora, ‘Liberate l’Ucraina, e la Russia’
Manifestazione per le strade di Ginevra per chiedere la cessazione del conflitto ucraino e per uno scambio di prigionieri
Svizzera
1 gior
Torna in funzione il reattore numero 1 di Beznau
Dopo una revisione di due mesi, la centrale di Döttingen ha ricevuto luce verde da parte dell’ispettorato federale della sicurezza nucleare
© Regiopress, All rights reserved