laRegione
18.05.22 - 11:37
Aggiornamento: 17:25

Il Centro per la cybersicurezza diventerà un ufficio federale

Il Consiglio federale spiega questo passo col fatto che la sicurezza informatica è diventata negli ultimi anni sempre più importante a tutti i livelli

Ats, a cura de laRegione
il-centro-per-la-cybersicurezza-diventera-un-ufficio-federale
Keystone

Il Centro nazionale per la cybersicurezza (Ncsc) diventerà un ufficio federale autonomo dipendente, come oggi, da un "ministro". Lo ha deciso oggi il Consiglio federale incaricando il Dipartimento federale delle finanze (Dff) di elaborare entro la fine di quest’anno proposte riguardanti la struttura della nuova entità e il dipartimento a cui sarà aggregato.

Il governo spiega questo passo col fatto che la cybersicurezza è diventata sempre più importante a tutti i livelli negli ultimi anni. Già nel 2019, indica una nota governativa odierna, l’esecutivo aveva posto una base fondamentale creando l’Ncsc, istanza aggregata alla Segreteria generale del Dff.

Da allora l’Ncsc si è sviluppato notevolmente. Oltre all’ampliamento del servizio tecnico, sono stati sviluppati una gestione delle vulnerabilità e un servizio di contatto che raccoglie le segnalazioni su cyberincidenti provenienti da popolazione, autorità e imprese. Con circa 40 collaboratori, il Centro nazionale adempie ai compiti centrali nell’ambito della protezione della Svizzera contro le cyberminacce: sostiene i gestori di infrastrutture critiche nella prevenzione e nella risoluzione degli incidenti, gestisce il servizio di contatto per l’economia e la popolazione in tutte le questioni relative alla cybersicurezza e, in vista dell’introduzione dell’obbligo di notifica dei cyberattacchi, il Consiglio federale lo designerà come servizio centrale di notifica.

Compiti sempre più ampi e importanti

Poiché la cybersicurezza assume sempre più un ruolo di primo piano, ciò fa sì che anche i compiti dell’Ncsc diventino sempre più ampi e importanti. Il Consiglio federale ha pertanto esaminato come strutturare il Centro in qualità di futura organizzazione autonoma.

A tal fine ha valutato diverse opzioni quale lo scorporo dall’Amministrazione federale centrale, una gestione congiunta con i Cantoni oppure la trasformazione in un partenariato pubblico-privato.

L’esecutivo è giunto alla conclusione che, in quanto importante compito sul piano della politica statale, la cybersicurezza deve continuare a essere gestita direttamente da un consigliere federale. Da qui la decisione di rafforzare l’Ncsc trasformandolo in un ufficio federale per la cybersicurezza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Suisse Secret, il Ministero pubblico della Confederazione indaga
Credit Suisse sporge denuncia per la fuga di notizie. I reati prospettati sono spionaggio economico, violazione dei segreti commerciale e bancario
Svizzera
9 ore
Moutier, no di Plr e Udc alla mediazione di Baume-Schneider
Per le sezioni del Giura bernese, la passata militanza della consigliera federale non le permetterebbe un responso imparziale sul contenzioso
Svizzera
10 ore
In un comune su due installare pannelli solari non conviene
I proprietari rischiano addirittura di andare in perdita, indica uno studio. Notevoli le differenze da un cantone e un comune all’altro
Svizzera
10 ore
Il Consiglio federale in difesa della libertà di stampa
Scoop con i dati bancari? Il governo sostiene una mozione che chiede di rinunciare alle sanzioni penali previste attualmente
Svizzera
12 ore
Expo 2025, la Svizzera punta su innovazione e padiglione ‘light’
Berna intende presentare la struttura più leggera ed ecologica di tutta la manifestazione che si svolgerà a Osaka
Svizzera
12 ore
La Confederazione deve impegnarsi sulla penuria di farmaci
Secondo Enea Martinelli, farmacista ospedaliero di vari nosocomi bernesi, occorre elaborare misure a lungo termine
Svizzera
12 ore
Un gruppo di esperti vuole vietare le promozioni sulla carne
Le misure proposte, fra cui anche una tassa sul CO2 prelevata sulle derrate, sono finalizzate a preservare la sicurezza alimentare della Svizzera
Svizzera
12 ore
Migros ha scelto: il nuovo numero uno sarà Mario Irminger
Precedentemente alla testa di Denner (che ora cerca un nuovo timoniere), prenderà le redini dei ‘gigante arancione’ fra due mesi
Svizzera
12 ore
Le prestazioni complementari non compromettono il permesso C
Lo ha statuito il Tribunale federale, accogliendo il ricorso di uno spagnolo a cui in prima istanza le autorità avevano revocato lo statuto
Svizzera
16 ore
Per la Rega nel 2022 un numero da record di pazienti soccorsi
Le oltre 14’000 persone aiutate lo scorso anno sono la cifra più alta nei 70 anni di storia della Guardia aerea svizzera di soccorso
© Regiopress, All rights reserved