laRegione
nuovi jet
13.05.22 - 20:51
Aggiornamento: 21:29

Per Viola Amherd ‘non bisogna aspettare’

La ministra della Difesa favorevole a una firma rapida del contratto d’acquisto, senza attendere un’eventuale votazione sull’iniziativa popolare

Ats, a cura de laRegione
per-viola-amherd-non-bisogna-aspettare
Keystone
La ministra della Difesa Viola Amherd

Washington – Il Consiglio federale deve firmare quanto prima, ossia entro marzo 2023, il contratto d’acquisto senza attendere un’eventuale votazione sull’iniziativa popolare della sinistra ‘Stop F-35’, il cui termine per la raccolta delle firme è il 1° marzo 2023, che vuole invece impedire questa operazione. È quanto vuole la maggioranza della Commissione della politica di sicurezza del Consiglio degli Stati, intenzionata a inserire questo termine del messaggio governativo sull’esercito.

Se entrambe le Camere in settembre lo approveranno, allora «penso che non bisognerà attendere». L’affermazione è di Viola Amherd. In una conferenza stampa al termine della sua visita di lavoro di cinque giorni negli Stati Uniti, la consigliera federale ha precisato – in risposta a una domanda del corrispondente Rsi – che questa è «la sua opinione come capo del Dipartimento della difesa, ma che «il Consiglio federale non ne ha ancora discusso».

Amherd ha detto di aver fatto presente al partner americano che è stata lanciata un’iniziativa popolare contro l’acquisto dei jet. La vallesana – secondo cui la guerra in Ucraina rende evidente che la Svizzera deve rafforzare la cooperazione militare internazionale, anche con gli Usa – ha visitato Lockheed Martin, il costruttore dei caccia. L’acquisto degli aerei è legato a una quota di affari compensatori pari al 60% del valore del contratto. Secondo Amherd, ciò significa che più di 4 miliardi torneranno in Svizzera. «La Svizzera deve cogliere questa opportunità per far progredire il suo know-how tecnico e la sua capacità innovativa», ha detto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Zurigo, 17enne perde la vita dopo una rissa
Altri tre ragazzi sono rimasti feriti nell’alterco scoppiato ieri notte in un appartamento di Oetwil am See
Svizzera
2 ore
L’inflazione colpisce duramente gli anziani
L’indagine ha evidenziato notevoli differenze regionali: gli anziani sono più colpiti in Ticino, dove il 30% dei pensionati vive in condizioni precarie
Svizzera
2 ore
‘Il riscaldamento a 19 gradi? Non s’ha da fare’
A dirlo è il settore immobiliare che critica la raccomandazione del Consiglio federale, poiché una casa troppo fredda è considerata ‘un difetto’
Svizzera
4 ore
Dopo l’addio di Maurer in casa Udc parte il ‘toto-nome’
Tramite il ‘Sonntagsblick’ il presidente democentrista Marco Chiesa stila il possibile profilo (o profili) del successore di Ueli Maurer
Svizzera
22 ore
Un velo indossato male e la morte: il grido degli svizzeri
Più di mille persone hanno manifestato in varie città a sostegno delle della protesta in corso in Iran dopo la morte della 22enne curda Mahsa Amini
Svizzera
1 gior
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
1 gior
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
1 gior
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
2 gior
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
2 gior
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
© Regiopress, All rights reserved