laRegione
10.05.22 - 13:13
Aggiornamento: 17:53

Danni da maltempo: il Ticino tra i cantoni più colpiti

Lo riferisce l’assicurazione Axa sulla base dei danni notificati dai clienti. Negli ultimi 25 anni più maltempo estremo, ma numero di sinistri invariato

Ats, a cura de laRegione
danni-da-maltempo-il-ticino-tra-i-cantoni-piu-colpiti
Ti-Press

Negli ultimi dieci anni, tra i 26 cantoni svizzeri il Ticino è quello che ha nettamente subito maggiori danni per fulmini, stando alle statistiche dell’assicuratore Axa pubblicate oggi. Per quanto riguarda i sinistri da grandine il cantone sudalpino è invece al secondo posto, dopo Neuchâtel, e in merito alle inondazioni è piuttosto risparmiato. I clienti grigionesi sono tra quelli che meno hanno fatto appello all’assicuratore di Winterthur (Zh) per danni da questi fenomeni meteorologici.

I dati raccolti da Axa Svizzera, questa volta su 25 anni, rivelano inoltre "chiaramente" che, sebbene i fenomeni di maltempo estremo siano aumentati "a causa del cambiamento climatico", il numero dei danni a essi imputabili è rimasto pressoché invariato.

"Ciò è da ricondurre al fatto che negli ultimi anni, in particolare in conseguenza delle alluvioni estive del 2005, la Confederazione, i Cantoni e i Comuni hanno molto investito nelle misure di prevenzione", afferma, citato in un comunicato odierno, Stefan Müller, responsabile Sinistri assicurazioni cose presso Axa Svizzera.

Fulmini: al primo posto il Ticino

Negli ultimi dieci anni, al primo posto delle statistiche per quanto riguarda i danni causati da fulmini c’è il Ticino, dove questo tipo di danni si è verificato otto volte in più rispetto al resto della Svizzera. Il motivo è presto detto: quando l’aria caldo-umida del Mediterraneo proveniente da sud viene sbarrata dalla catena alpina, si formano nuvole temporalesche con forti correnti ascensionali e discensionali e cariche elettriche. I cantoni di Vaud e Basilea Città hanno invece registrato il minor numero di danni legati a questo fenomeno meteorologico.

Dati basati sui clienti Axa

La statistica di Axa svizzera considera la frequenza, espressa in per cento, dei danni notificati. La percentuale corrisponde alla quota di assicurati presso Axa che hanno segnalato in un determinato cantone danni per tale o tal altro fenomeno meteorologico, ha spiegato a Keystone-Ats Simona Altwegg, responsabile della comunicazione presso l’assicuratore. A titolo di esempio il primato ticinese per danni da fulmini corrisponde a una frequenza dell’1,1%, il che significa che l’1,1% degli assicurati presso Axa in Ticino ha subito e segnalato un danno da saette negli ultimi dieci anni.

Le informazioni non possono essere paragonate tra cantoni senza conoscere quale sia la diffusione dell’assicuratore in ciascuno di essi. Per ragioni analoghe i dati non informano neppure sulla distribuzione geografica di fenomeni meteorologici estremi.

Neuchâtel, Ticino e Giura particolarmente colpiti dalla grandine

Sempre nel periodo di dieci anni, i cantoni maggiormente investiti dalla grandine sono stati Neuchâtel, Ticino e Giura, ma anche Nidvaldo, Lucerna, Svitto, Zugo e Berna. Circa la metà di tutti i danni da grandine notificati si è verificata negli otto cantoni menzionati. In particolare, le violente grandinate che nel giro di breve tempo hanno danneggiato molti veicoli a motore hanno contribuito a gravare pesantemente su questo bilancio. Quasi del tutto risparmiati da questo fenomeno estremo sono stati invece Sciaffusa, Vallese e Grigioni.

Inondazioni frequenti nel Canton Svitto

I danni da inondazione sono stati più frequenti nel Canton Svitto, a cui hanno fatto seguito i cantoni Turgovia, Lucerna, Soletta e Argovia. In queste zone Axa ha rilevato oltre un terzo di tutti i danni da inondazione notificati. I cantoni Vaud, Nidvaldo, Uri, Basilea Città e Grigioni negli ultimi dieci anni sono stati perlopiù risparmiati dalle inondazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
50 min
Tentata rapina a mano armata a Crans Montana
Preso di mira, poco prima delle 6, un negozio del centro. È caccia ai malviventi (due) in Vallese
Svizzera
2 ore
Cresce il numero di persone con livello d’istruzione terziario
Tra i 25-34enni nell’arco di vent’anni la quota è raddoppiata: nel 2021 uno su due aveva conseguito un diploma corrispondente
Svizzera
4 ore
All’aeroporto di Zurigo-Kloten, la ripresa pare confermata
In settembre i movimenti sono stati 20’355, un 3% in meno rispetto ad agosto ma di quasi un terzo superiore allo stesso mese del 2021
Svizzera
4 ore
Scesi dal bus aggrediscono un uomo e gli danno fuoco
Dodici adolescenti sono stati rilasciati al termine dell’interrogatorio, avvenuto a Winterthur, mentre due si trovano in carcerazione preventiva
Svizzera
5 ore
Svizzera ‘razzista sistemica’, ma Berna respinge le accuse
Per l’ambasciatore elvetico alle Nazioni Unite le considerazioni del Gruppo sono in parte basate su ‘supposizioni’ e ‘malintesi’
Svizzera
9 ore
Malgrado le ombre, le prospettive per l’industria non peggiorano
Il comportamento del parametro rappresenta una sorpresa: gli analisti si aspettavano infatti una contrazione a valori compresi fra 54 e 55,6 punti
Svizzera
10 ore
Suicidi quasi dimezzati negli ultimi quarant’anni
La diminuzione è soprattutto evidente tra gli uomini. Il Ticino ha presentato i tassi di suicidio inferiori per tutto l’ultimo decennio
Svizzera
11 ore
Lieve ma significativo rallentamento dell’inflazione
Si tratta del primo calo dopo venti mesi consecutivi con numeri in crescita o stabili. In settembre il rincaro annuo si è attestato al 3,3%
Svizzera
1 gior
Elezioni cantonali a Zugo: Status quo per il governo cantonale
Il Consiglio di Stato rimane quindi composto da tre rappresentanti dell’Alleanza di Centro, due liberali radicali e due Udc
Svizzera
1 gior
Zurigo, 17enne perde la vita dopo una rissa
Altri tre ragazzi sono rimasti feriti nell’alterco scoppiato ieri notte in un appartamento di Oetwil am See
© Regiopress, All rights reserved