laRegione
due-miliardi-in-piu-all-esercito-si-del-nazionale-alla-mozione
Keystone
L’attivista Richard Fischer di Brugg manifesta contro la proposta di destinare più risorse per le forze armate svizzere davanti al Parlamento federale, poco prima della sessione speciale del Consiglio nazionale
09.05.22 - 16:29
Aggiornamento: 20:16
Ats, a cura de laRegione

Due miliardi in più all’esercito: sì del Nazionale alla mozione

Per la maggioranza dei deputati la guerra in Ucraina ha dimostrato che l’esercito necessita di più mezzi per garantire la sicurezza della nazione

Non è più tempo di tergiversare o utilizzare tattiche dilatorie: la guerra in Ucraina è stato un elettroshock che ci ha fatto aprire gli occhi su quanto l’esercito svizzero sia poco preparato per un conflitto armato in Europa e la nostra sicurezza in pericolo. Questo il Leitmotiv che ha spinto il Consiglio nazionale ad approvare (111 a 79 e 2 astensioni) una mozione che mira ad innalzare i mezzi finanziari per l’esercito, entro il 2030, dagli attuali 5 miliardi all’anno a 7 miliardi.

Una minoranza – Verdi, Verdi liberali e socialisti – pensa invece che un eventuale aumento della spesa per le forze armate debba essere discusso in un quadro più ampio. Prima di questa decisione, un’analisi approfondita dell’attuale situazione di conflitto e delle sue conseguenze s’impone.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consiglio nazionale esercito russiaucraina ucraina
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Il copresidente Ps Wermuth sarà ancora in corsa per il Nazionale
Il deputato argoviese ha ottenuto la deroga dalla sezione cantonale socialista per ricandidarsi dopo aver già compiuto tre mandati
Svizzera
7 ore
A Implenia e Frutiger il lotto principale del San Gottardo
L’Ufficio federale delle strade (Ustra) ha assegnato l’appalto relativo alla seconda galleria stradale al consorzio ‘Secondo tubo’
Svizzera
11 ore
Il coronavirus arretra in Svizzera: calano ricoverati e contagi
I 18’204 casi registrati nell’ultima settimana sono 3’613 in meno di quella precedente
Svizzera
11 ore
A luglio lieve crescita delle domande d’asilo
Rispetto al mese precedente ne sono state presentate 58 in più (+34%), e 412 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente
Svizzera
12 ore
La Posta azzererà il suo impatto climatico dieci anni prima
Il Gigante Giallo intende eliminare le fonti fossili per i suoi veicoli e il riscaldamento entro il 2030, ciò che era previsto per il 2040
Svizzera
13 ore
Assicurazione complementare, respinto il ricorso di una clinica
Il Tribunale amministrativo federale conferma la decisione della Finma: vanno pagate unicamente le prestazioni il cui prezzo è giustificato
Svizzera
14 ore
L’Uzbekistan riavrà da Berna i beni confiscati a Karimova
Firmato un accordo per la restituzione del patrimonio confiscato nell’ambito del procedimento penale nei confronti della figlia dell’ex presidente
Svizzera
14 ore
L’immobilismo politico non pesi sulle giovani generazioni
In vista delle votazioni del 25 settembre, i giovani borghesi scendono in campo a favore della riforma dell’Avs
Svizzera
14 ore
Css dovrà rimborsare 129 milioni di franchi agli assicurati
L’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) ha ordinato all’azienda di restituire i premi prelevati in eccesso per le complementari
Svizzera
15 ore
Calcio amatoriale e fair-play, le donne esempio per gli uomini
Nel calcio femminile i cartellini gialli sono otto volte meno e i rossi una rarità, e accadono molti meno infortuni rispetto ai tornei maschili
© Regiopress, All rights reserved