laRegione
09.05.22 - 15:21
Aggiornamento: 16:11

Tampone gigante davanti al Parlamento per assorbenti meno cari

Gli attivisti di Campax hanno depositato un assorbente interno insanguinato in Piazza federale per promuovere la riduzione dell’Iva sui prodotti mestruali

tampone-gigante-davanti-al-parlamento-per-assorbenti-meno-cari

Un tampone gigante insanguinato davanti a Palazzo federale con un cartello "Bloody unfair", "maledettamente ingiusto" in inglese, lingua nella quale "bloody" ha anche il significato di "sanguinolento". Questa l’azione messa in atto oggi dagli attivisti di Campax, durante la sessione straordinaria del Consiglio nazionale, per ricordare il problema dell’Iva troppo alta sui prodotti per l’igiene mestruale.

Campax sottolinea ancora una volta l’iniquità del fatto che i prodotti per l’igiene come i tamponi e gli assorbenti siano soggetti a un’imposta sul valore aggiunto del 7,7 per cento essendo quindi classificati come prodotti di lusso. Altri beni di uso quotidiano sono tassati solo al 2,5%.

Domani il Consiglio nazionale deciderà nella sessione speciale sulla revisione dell’Iva e quindi anche sulla riduzione della tassa sui tamponi. In tal senso, la Commissione del Consiglio Nazionale per gli affari economici e fiscali (Wak-N) si era espressa in senso positivo sull’introdurre l’aliquota ridotta del 2,5% sui prodotti igienici mensili, raccogliendo la raccomandazione del Consiglio federale riguardo a una mozione presentata dall’ex e accompagnata da una petizione che ha raccolto in brevissimo tempo 11’300 firme. Una mozione di minoranza contro la riduzione della tassa sui prodotti per l’igiene femminile è in sospeso.

Campax, sottolinea il comunicato odierno, vede la riduzione delle tasse come un passo importante contro la disparità di trattamento delle donne in Svizzera. I prodotti mestruali non possono essere equiparati a "articoli di lusso" come i rasoi o il caviale. "Metà della popolazione svizzera dipende da loro e non è giusto fare soldi con questa metà sulla base di differenze biologiche" sottolinea l’associazione ricordando che l’Iva sugli assorbenti è già stata ridotta o eliminata del tutto in diversi Paesi.

"È solo perché le mestruazioni sono un grande tabù nella nostra società che la discriminazione finanziaria contro le persone mestruate ha potuto persistere. È ora di porre fine a questa discriminazione", dice Virginia Köpfli, attivista di Campax.

"Sanguinare non è un lusso. Le persone mestruate non dovrebbero essere discriminate finanziariamente sulla base della biologia", dice Angelina Dobler, attivista di Campax.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
58 min
‘Per favorire la sicurezza si tolgano le strisce pedonali’
Fa discutere l’indicazione dell’Upi, secondo cui in una strada del comune di Hünenberg (Zg) vanno tolte le strisce gialle: ‘Lì son troppo pericolose’
Svizzera
1 ora
Riforma Avs21: dal 2025 aumenterà l’età pensionabile delle donne
A partire dal 1° gennaio 2024 invece vi sarà l’aumento dell’Iva per finanziare la riforma
Svizzera
3 ore
Sergio Ermotti nel Cda di Innosuisse
L’ex Ceo di Ubs è stato nominato oggi dal Consiglio federale ed entrerà in carica dal primo gennaio
Svizzera
3 ore
Sorpasso a destra, non si rischia più la patente
Il ritiro resta possibile, ma non è più automatico: il Tribunale federale applica per la prima volta la nuova prassi
Svizzera
4 ore
‘L’iniziativa anti-vaccini va respinta’
A ribadirlo il governo. Se approvata, questa causerebbe un’incertezza del diritto in diversi settori. Inoltre a oggi non vi è un obbligo vaccinale
Svizzera
6 ore
La casetta in campagna sì... ma vicino a una città
Metà degli intervistati da Comparis dichiara di voler vivere in campagna, mentre solo un quarto preferisce le città. I ticinesi i più restii a spostarsi
Svizzera
7 ore
Secondo tunnel del San Gottardo: potenziale presenza di amianto
Nel frattempo sono state prese misure per proteggere i lavoratori e la popolazione, ha indicato oggi l’Ufficio federale delle strade
Svizzera
8 ore
Svizzera romanda in ‘bianco’, ecco le prime nevicate in pianura
Secondo MeteoNews, fino a domenica sono previsti tra i 5 e i 15 centimetri di neve in pianura e tra i 10 e i 50 centimetri in montagna
Svizzera
23 ore
Regolazione del lupo, Regazzi: ‘Era ora’, Gysin: ‘Andati oltre’
La modifica della legge federale sulla caccia permetterà ‘abbattimenti preventivi’. A Palazzo federale un dibattito acceso e opinioni agli antipodi
Svizzera
1 gior
Baume-Schneider, Rösti: l’en plein delle Franches-Montagnes
La regione della consigliera federale eletta esce due volte vincitrice. La ‘Question jurassienne’? Il bernese dice che lui l’aveva già chiusa
© Regiopress, All rights reserved