laRegione
29.04.22 - 17:02
Aggiornamento: 17:30

Coira, opposizione al Codice di condotta della Diocesi

Il Circolo dei sacerdoti (‘Churer Priesterkreis’) non vuole sottoscrivere il documento. Deluso il vescovo Joseph Maria Bonnemain

Ats, a cura de laRegione
coira-opposizione-al-codice-di-condotta-della-diocesi
Keystone
Bonnemain al momento della firma

Il Circolo dei sacerdoti di Coira (‘Churer Priesterkreis’) non vuole firmare il nuovo codice di condotta della Diocesi. Lo ha reso noto in una lettera, affermando che il documento contraddice l’insegnamento e la disciplina della Chiesa cattolica. Il vescovo si è rammaricato.

Quest’ultimo aveva adottato tale codice, un insieme vincolante di regole della Diocesi che dovrebbe proteggere dagli abusi sessuali e spirituali.

Nella missiva di ieri, di cui i giornali del gruppo Ch Media hanno riferito oggi, gli oppositori al codice affermano di tenere anche loro molto alla prevenzione degli abusi. Tuttavia il nuovo documento guida viola più volte, a loro dire, le regole della Chiesa cattolica. Concretamente si tratta degli aspetti dell’insegnamento della morale cattolica sulle relazioni e su come affrontare la sessualità.

"Lo scopo del codice di condotta è proteggere l’integrità sessuale, psicologica e spirituale", aveva detto a inizio aprile il vescovo di Coira, Joseph Maria Bonnemain, in occasione della firma del documento guida. Quest’ultimo – aveva aggiunto – "deve essere vincolante per tutte le guide spirituali, gli impiegati e i dirigenti della Diocesi e delle Chiese cantonali".

Bonnemain ha espresso il suo rammarico di fronte all’opposizione pubblica prima che ci fosse un incontro. Tuttavia, in una dichiarazione ha scritto che si impegnerà per un chiarimento.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
3 ore
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
20 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
21 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
23 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
1 gior
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
1 gior
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
1 gior
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
2 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
2 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
© Regiopress, All rights reserved