laRegione
18.04.22 - 11:23
Aggiornamento: 16:39

Ginevra, incendio nella zona industriale di Satigny

Un magazzino che ospitava una palestra di arrampicata è crollato ieri. Nessuno è rimasto ferito

Ats, a cura de laRegione
ginevra-incendio-nella-zona-industriale-di-satigny
Keystone

Un grande incendio è scoppiato ieri pomeriggio nella zona industriale di Meyrin-Satigny, nella parte orientale del Canton Ginevra. Un magazzino che ospitava una palestra di arrampicata è crollato. Nessuno è rimasto ferito.

Una coppia in escursione a cavallo ha messo in allarme il 118 verso le 15.40, indicando che del fumo era visibile sul tetto di un edificio ai margini della Zimeysa (zona industriale Meyrin-Satigny), ha riferito il tenente Nicolas Millot, portavoce del Servizio dei pompieri e dei soccorsi di Ginevra (Sis).

Grazie alla segnalazione è stata evacuata rapidamente la palestra di arrampicata, dove erano presenti dieci persone tra cui un bambino. Le braci sono poi cadute sui tappeti di schiuma sintetica del locale e il fuoco si è rapidamente propagato, distruggendo completamente questa parte dell’edificio, il quale ospita anche varie aziende e un parcheggio di cinque piani.

L’incendio, partito dal tetto dell’edificio su cui ci sono pannelli solari, è stato posto sotto controllo alle 18.30. Sono state messe in atto anche delle misure per evitare l’inquinamento del torrente Nant d’Avril e del Rodano.

Sul posto sono intervenuti un centinaio di vigili del fuoco professionisti del Sis e dell’aeroporto di Ginevra, nonché quelli volontari dei comuni di Satigny, Vernier e Meyrin, con 35 veicoli. La zona è stata isolata da una ventina di agenti di polizia del cantone, funzionari comunali e guardie di confine.

La fiamme hanno sprigionato una grande quantità di fumo nero e il Sis ha poi ricevuto una cinquantina di chiamate che lo segnalavano.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
21 min
Raccolte le firme per l’iniziativa sul mantenimento del contante
Già certificate oltre 111‘000 firme a favore del ’Sì a una valuta svizzera libera e indipendente sotto forma di monete o banconote’
Svizzera
17 ore
Due morti a Disentis per una valanga
La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
17 ore
La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna
Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
Svizzera
20 ore
La Brévine festeggia il freddo, pronta una brioche da record
Nella ‘Siberia della Svizzera’ inizia il festival locale: fornai pronti a sfornare una brioche da 4,18 metri, in onore dei -41,8°C toccati nel 1987
Svizzera
21 ore
Il parto anonimo è sempre più possibile in Svizzera
Sempre più ospedali danno alle donne la possibilità di partorire in modo confidenziale, come alternativa alle “baby finestre”
Svizzera
23 ore
Secondo il Ceo, i prezzi dei prodotti Nestlé saliranno ancora
Secondo Mark Schneider, però, la multinazionale non è responsabile del rincaro essendo essa stessa vittima dell’aumento dei prezzi
Svizzera
1 gior
L’urto e poi le fiamme: incidente sull’A2, una donna è grave
Il sinistro è avvenuto questa notte fra il tunnel del Seelisberg e Altdorf. La conducente è uscita dal veicolo incendiato con l’aiuto di altre persone
la guerra in ucraina/1
1 gior
Sulla riesportazione delle armi svizzere il vento è cambiato
Commissione degli Stati vuole allentare la legge. Anche per sostenere l’industria bellica svizzera. Le risposte alle principali domande.
Svizzera
1 gior
Riesportazione di armi: ‘La legge va allentata’
La commissione della politica di sicurezza degli Stati ha chiesto con 6 voti contro 4 e 2 astensioni di modificare la legge federale sul materiale bellico
Svizzera
1 gior
Compromesso all’orizzonte sulla riforma della Lpp
Sul modello di compensazione, la commissione del Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Restano in sospeso altri punti
© Regiopress, All rights reserved