laRegione
07.04.22 - 08:55
Aggiornamento: 18:28

Cala la disoccupazione in Svizzera: 2,4%, Ticino al 2,7% (-0,4%)

I dati Seco mostrano un ulteriore calo delle persone iscritte agli uffici regionali di collocamento (Urc). In Ticino sono il 12,5% in meno in un mese

Ats, a cura de laRegione
cala-la-disoccupazione-in-svizzera-2-4-ticino-al-2-7-0-4
Depositphotos

Il tasso di disoccupazione continua a scendere in Svizzera: nel mese di marzo si è attestato al 2,4% dopo il 2,5% di febbraio a il 2,6% di gennaio. Rispetto al marzo del 2021, il numero di disoccupati è diminuito di 48’468 unità (-30,7%). Lo ha comunicato oggi la Segreteria di Stato dell’economia (Seco).

Complessivamente alla fine di marzo erano iscritti presso gli uffici regionali di collocamento (Urc) 109’500 disoccupati, il 7,2% in meno del mese precedente. In Ticino si contavano 4’592 disoccupati (-12,5% rispetto a febbraio e -24,0% rispetto a marzo 2021) per un tasso che si attestava al 2,7% (-0,4 punti rispetto al mese precedente), mentre nei Grigioni erano 1’094 (rispettivamente -15,5% e -45,2%) per un tasso di disoccupazione dell’1,0% (-0,2 punti).

Tornando ai dati a livello nazionale, tra i giovani (15-24 anni) il numero dei disoccupati è diminuito del 40,8% su base annua e del 9,1% su base mensile, arrivando a 9’205, mentre nella fascia dai 50 ai 64 anni la contrazione è rispettivamente del 24,6 e del 6,4%, per un totale di 34’305 disoccupati.

Alla fine dello scorso mese le persone in cerca d’impiego registrate erano 193’595, il 23,8% in meno rispetto a febbraio e il 4,1% in meno rispetto allo stesso mese dell’anno scorso.

Il 1° luglio 2018 – ricorda la Seco – è stato introdotto in tutta la Svizzera l’obbligo di annunciare i posti vacanti per i generi di professioni con un tasso di disoccupazione pari almeno all’8%; dal 1° gennaio 2020 questo valore soglia è stato ridotto al 5%. Il numero dei posti annunciati agli Urc è aumentato in marzo di 3’312 raggiungendo le 71’138 unità, di cui 56’686 sottostavano all’obbligo di annuncio.

Per quanto concerne il lavoro ridotto, nel mese di gennaio erano interessate dalla misura 53’735 persone, il 27,7% in più rispetto al mese precedente. Il numero delle aziende colpite è aumentato del 14,6% a 7’205, mentre il numero delle ore di lavoro perse è salito del 24,4%, portandosi a 2’789’663 ore. Un anno prima erano state registrate 28’948’168 ore perse, ripartite su 399’667 persone in 47’460 aziende.

Infine, secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di gennaio 2’389 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell’assicurazione contro la disoccupazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Successione Sommaruga-Maurer
5 ore
I partiti mantengono un profilo basso
A seguito delle prime audizioni i vari gruppi partitici non si sbilanciano: per il momento nessuna raccomandazione di voto
Svizzera
6 ore
Sergio Mattarella accolto con gli onori militari
Il Consiglio federale al completo ha accolto il presidente della Repubblica italiana, il quale resterà nel Paese per una visita di Stato di due giorni
Svizzera
7 ore
Vögele Shoes chiude a fine anno e licenzia 131 persone
La società si trova attualmente al centro di una procedura di fallimento
Svizzera
7 ore
Il lupo resta ‘rigorosamente protetto’
La Convenzione di Berna respinge la richiesta svizzera di catalogare il grande predatore come specie solo ‘protetta’
Svizzera
7 ore
Sindacati e impresari costruttori raggiungono un accordo
L’esito dei negoziati per il contratto mantello deve ancora essere approvato dagli organi decisionali di entrambe le parti
Svizzera
8 ore
Se il Gigante giallo non resta al passo coi tempi
A rivelarlo Roberto Cirillo, Ceo della Posta: ‘Non ci stiamo muovendo abbastanza velocemente nell’attuazione della nostra strategia di ammodernamento’
Svizzera
11 ore
Al via la riforma del Secondo pilastro
Passano la riduzione del tasso di conversione dal 6,8 al 6% e l’abbassamento della soglia d’entrata nel sistema
Svizzera
13 ore
In Svizzera c’è una grave carenza di personale specializzato
In difficoltà soprattutto i settori della sanità, dell’informatica e delle scienze ingegneristiche. A rilevarlo il relativo indice di Adecco
Svizzera
15 ore
A Berna inizia il dibattito sul preventivo 2023
Pandemia e salvataggio del settore energetico pesano sul budget della Confederazione, previsto in deficit per 4,8 miliardi di franchi
Svizzera
16 ore
Al via la visita in Svizzera del presidente italiano Mattarella
Il presidente della Repubblica incontrerà il presidente della Confederazione Cassis e i consiglieri federali Sommaruga, Amherd e Parmelin
© Regiopress, All rights reserved