laRegione
risarcimenti-in-caso-di-chiusura-forzata-raccolta-firme-al-via
Keystone
Scene di un passato nemmeno troppo remoto
30.03.22 - 13:11
Aggiornamento: 15:40
Ats, a cura di Moreno Invernizzi

Risarcimenti in caso di chiusura forzata, raccolta firme al via

Per gli iniziativisti, chiunque sia significativamente danneggiato da una misura ufficiale temporanea a causa di un’epidemia va indennizzato

I settori economici più colpiti dalla pandemia di Covid-19 hanno ufficialmente lanciato un’iniziativa popolare, preannunciata esattamente un anno prima, per regolare la questione della compensazione finanziaria in caso di interruzione delle attività a causa di epidemie. Sono sostenuti da tutti i principali partiti, fatta eccezione dei Verdi liberali (Pvl).

La Legge sulle epidemie permette di prendere misure restrittive per proteggere la salute della popolazione, ma durante la crisi del Covid-19 «non c’era un concetto globale su come compensare le persone colpite», dice il presidente della Federazione dell’albergheria e della ristorazione svizzera (GastroSuisse) Casimir Platzer, puntando il dito contro un mosaico di provvedimenti federali e cantonali.

Di conseguenza, le persone colpite sono state compensate in modo insufficiente e troppo lentamente. A queste carenze bisogna porre rimedio, sostiene Platzer. GastroSuisse, insieme a numerose associazioni di commercianti, organizzatori di eventi e attori culturali, ha quindi lanciato l‘iniziativa ’Per indennità regolamentate in caso di epidemia (Iniziativa sulle indennità)’, da ieri pubblicata sul Foglio federale.

Tra le altre cose, l’iniziativa esige che sia pagato un risarcimento a chiunque sia significativamente danneggiato economicamente da una misura ufficiale temporanea a causa di un’epidemia. Di conseguenza, i costi correnti non coperti e la perdita di guadagno devono essere compensati. Secondo il testo dell’iniziativa, l’indennizzo deve essere pagato dall’autorità che ha stabilito le misure restrittive. Il diritto al risarcimento è sussidiario ad altri diritti legali o contrattuali.

Gli iniziativisti hanno dunque tempo fino al 29 settembre per raccogliere le 100’000 firme necessarie per il successo della loro proposta di modifica costituzionale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
pandemia risarcimenti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
22 ore
Caduta fatale per un’alpinista sul Pilatus
Una donna di 36 anni è morta dopo esser precipitata per centinaia di metri nel settore di Gsäss
Svizzera
23 ore
Gli imprenditori: non ci sarà un aumento astronomico dei salari
Il presidente dell‘Unione svizzera degli imprenditori (USI) Valentin Vogt ritiene irrealistiche le richieste dei sindacati: ’gettano fumo negli occhi’
Svizzera
1 gior
Paura di un inverno al freddo, occhio alle truffe
In Vallese segnalati annunci online fasulli di legna da ardere e pellet a basso costo. Si chiede di pagare in anticipo, ma la merce non viene consegnata.
Svizzera
1 gior
Incidente mortale ieri sera a Schlatt
Forse un malore all’origine del sinistro costato la vita a un novantenne, andato a cozzare contro una scalinata e il muro di un cimitero
Svizzera
1 gior
Ventisettenne annega nel lago di Zurigo
È accaduto attorno alle 13.30, mentre nella città iniziava la Streetparade: ancora da chiarire se il fatto sia collegato all’evento
Svizzera
1 gior
HotellerieSuisse, competitività intatta malgrado il franco forte
Lo sosteniene il presidente Andreas Züllig, secondo cui la competitività della Svizzera ‘è cresciuta globalmente’
Svizzera
1 gior
Un morto e tre feriti in un incidente sulla A9
A seguito del sinistro, avvenuto ieri attorno alle 17.30 nel tunnel di Chauderon, l’autostrada è rimasta chiusa per una decina di ore
Svizzera
1 gior
Riflessione e tolleranza. È l’inno della 29esima Streetparade
Iniziato nel pomeriggio sulle rive della Limmat il mega raduno a ritmo di musica elettronica dalle ‘love mobile’
Svizzera
1 gior
Derubato di telefono e portafoglio da ignoti
Aggressione a scopo di furto ieri sera a nel canton Basilea. La polizia è alla ricerca di quattro uomini calvi
Svizzera
1 gior
Smart contro un camion: una 22enne ferita in modo grave
L’incidente stradale si è verificato ieri pomeriggio a Hunzenschwil (Ag). I due veicoli si sono scontrati frontalmente
© Regiopress, All rights reserved