laRegione
30.03.22 - 09:09
Aggiornamento: 16:43

Di più da Credit Suisse e Ubs per la protezione del clima

È l’appello di Greenpeace, che sollecita i due istituti a diminuire gli investimenti, ancora troppo massicci, nell’industria fossile

Ats, a cura de laRegione
di-piu-da-credit-suisse-e-ubs-per-la-protezione-del-clima
Keystone
In prima fila per la causa ambientale

Credit Suisse e Ubs non devono più continuare a investire massicciamente nell’industria fossile: è l’appello rivolto da Greenpeace alle due grandi banche elvetiche, poiché tale pratica contraddice gli obiettivi di Parigi per la protezione del clima.

In un rapporto pubblicato oggi e intitolato ‘Banking on Climat Chaos’ su mandato dell’organizzazione ambientalista vengono passati al setaccio i rapporti d’affari dei due giganti elvetici del credito con le aziende del ramo del carbone, del petrolio e del gas.

Lo studio arriva alla conclusione che, attraverso i loro finanziamenti e servizi dell’ordine di 13 miliardi di dollari, i due istituti hanno sostenuto l’estrazione e la combustione di questi combustibili fossili. In particolare, circa 3,4 miliardi sono stati impiegati nell’estensione delle capacità di produzione di carbone, petrolio e gas.

Secondo Greenpeace, le due banche si sono impegnate a rispettare gli obiettivi climatici di Parigi. Tale impegno viene contraddetto dal modo di agire di Credit Suisse e Ubs.

Riserve già troppo abbondanti

Secondo Peter Haberstich, esperto presso Greenpeace Svizzera, citato nella nota, le banche investono così direttamente nella catastrofe climatica. Le riserve di energie fossili sono già più importanti rispetto a ciò che potrà mai essere utilizzato per limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi e preservare in tal modo le basi di vita dell’umanità, afferma Haberstich.

Greenpeace esige pertanto che Credit Suisse e Ubs cessino immediatamente di sostenere finanziariamente nuovi progetti di estrazione di petrolio e di gas, ed elaborino direttive che vietino il sostegno a un aumento della produzione.

Parallelamente, i due istituti bancari dovrebbero mostrare concretamente come contino raggiungere l’obiettivo di zero emissioni nette nel 2050. A tal fine dovrebbero ridurre della metà entro il 2030 le emissioni di gas a effetto serra finanziato con le loro attività commerciali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
17 ore
Edifici non residenziali, c’è l’obbligo di pannelli solari
La misura, che si applica da ora e fino al 2032, interessa tutti gli stabili (anche quelli esistenti) a partire da una superficie di 300 m²
Svizzera
17 ore
Su lemievaccinazioni.ch un controllo troppo superficiale
Le commissioni della gestione dei due rami del parlamento bacchettano l’Ufficio federale della sanità pubblica
Svizzera
19 ore
Per i media con il ‘non sapevo’ Berset gioca il tutto per tutto
La smentita circa la consapevolezza della fuga di notizie desta perplessità in buona parte della stampa svizzera
Svizzera
21 ore
In Svizzera si alleva sempre più pollame
Il fenomeno è in atto da decenni. Aumentano anche le colture di avena anche se restano marginali sul totale
Svizzera
1 gior
Quasi uno svizzero su cinque ha due passaporti
Nel 2021 il 19% dei cittadini residenti dai 15 anni di età in su avevano una doppia cittadinanza: la maggioranza, quasi un quarto, sono gli italo-svizzeri
Svizzera
1 gior
In aumento i casi di maltrattamento di minori
Nel 2022 il gruppo di protezione dei bambini e servizio di consulenza per le vittime dell’Ospedale pediatrico di Zurigo ha censito 657 casi
Svizzera
1 gior
Berset ribadisce: non sapevo nulla delle indiscrezioni
Il portavoce del Governo Simonazzi chiarisce che dopo la discussione il ‘Consiglio federale ha ritrovato la fiducia e andrà avanti a lavorare come sempre’
Svizzera
1 gior
Infermieri, verso più formazione e condizioni di lavoro migliori
Il Consiglio federale intende rafforzare il settore: fra le proposte, anche più personale formato e fatturazione diretta di alcune prestazioni
Svizzera
1 gior
Il tennis in banca? ‘No e ancora no’: condanne confermate
Il Tribunale federale conferma la sanzione per i dodici attivisti che nel 2018 avevano occupato la sede losannese di una banca travestiti da Federer
Svizzera
1 gior
Mancano i medici? Governo favorevole a deroghe
Ma solo a precise condizioni e unicamente per medicina generale, pediatria, psichiatria nonché psicoterapia dell’infanzia e dell’adolescenza
© Regiopress, All rights reserved