laRegione
dramma-di-montreux-si-pensa-a-un-gesto-volontario
Il palazzo della tragedia (Keystone)
25.03.22 - 21:00
Ats, a cura de laRegione

Dramma di Montreux: si pensa a un gesto volontario

Secondo le prime indiscrezioni avrebbero saltato dal balcone volutamente. Le condizioni del figlio 15enne, solo superstite, si sarebbero stabilizzate

Si sono stabilizzate le condizioni del ragazzo di 15 anni precipitato, insieme a tutta la sua famiglia, dal settimo piano del palazzo in cui vivevano a Montreux, nel Canton Vaud. Gli altri quattro componenti, il padre, la madre, la zia e la sorellina di 8 anni sono morti sul colpo. Ma ancora non è chiaro cosa sia accaduto e cosa ci fosse a monte di questa tragedia.

Gli inquirenti per ora tacciono, ma secondo il giornale Le Temps è probabile – oltre che sorprendente – che la decisione di saltare fosse stata presa di comune accordo e nessun membro della famiglia avrebbe spinto altri nel vuoto. Al momento si sa che il padre lavorava per un servizio di biglietteria online e anche per questo usciva poco. Una stranezza inquietante c’è: la figlia di 8 anni non risultava registrata in alcun documento ufficiale. Del figlio, che non frequentava un istituto scolastico, ma veniva seguito a casa, non si sapeva nulla da tempo. Per questo la polizia aveva suonato alla famiglia, per capire cosa stesse succedendo. Non c’è stato il tempo: tutti si sono gettati dal balcone.

Inizialmente convinti che la famiglia avesse a che fare con una setta, gli investigatori si starebbero orientando sul mondo complottista, apocalittico: i cosiddetti survivalisti. Il padre si sarebbe informato spesso sui rifugi anti-atomici nel palazzo e in casa c’era una quantità esagerata di cibo in scatola e medicine.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
balcone famiglia figlio montreux palazzo tragedia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
10 ore
Sommaruga in viaggio per festeggiare i 175 anni delle Ffs
La consigliera federale è partita da Baden su un treno a vapore storico. Cerimonia ufficiale in corso alla stazione principale di Zurigo
Svizzera
10 ore
Al Ps dell’Inselspital il dolore si calma con la realtà virtuale
Un’équipe dell’ospedale bernese ha testato degli occhiali che portano virtualmente il paziente in ambienti rilassanti. I risultati sono incoraggianti
Svizzera
11 ore
Le Ffs si preparano alla Street Parade con vari treni aggiuntivi
Un orario speciale verrà inoltre adottato sulla rete notturna della Comunità dei trasporti di Zurigo
Svizzera
12 ore
Pollini, il 2022 anno eccezionale per precocità e abbondanza
In Ticino quelli del nocciolo sono presenti dalla fine di dicembre 2021. Vari i record in tutta la Svizzera
Svizzera
14 ore
Dopo l’incendio, il Kunsthaus abbassa il prezzo d’ingresso
Questo per compensare l’offerta ridotta durante i lavori, che dureranno alcuni mesi. La causa del rogo: l’autocombustione di un dispositivo a batteria
Svizzera
17 ore
Due morti in un incidente stradale sul Bernina
Durante un sorpasso un’auto si è scontrata con una moto. La polizia cerca testimoni
Svizzera
1 gior
Zurigo, viaggiatori infastiditi dalla puzza in stazione centrale
Gli odori sono causati dai bioreattori delle toilette dei nuovi treni Dosto, oltre che dal gran caldo. Le Ffs assicurano che il problema verrà risolto
Svizzera
1 gior
Tra cinque anni l’area alpina europea troppo piccola per il lupo
Dopodiché ci sarà un’autoregolazione. Secondo il Gruppo lupo svizzero una maggiore regolamentazione della specie non riuscirà a bloccarne la crescita
Svizzera
1 gior
Scoperto un altro scheletro su un ghiacciaio in Vallese
I resti sono stati ritrovati nei giorni scorsi nella regione di Saas Fee. Gli esperti di medicina legale sono al lavoro
Svizzera
1 gior
Engadina, presenza quasi certa di tre orsi
Sono stati osservati tramite le fototrappole. In assenza di test del Dna, non è possibile certificare con sicurezza che si tratti di esemplari differenti.
© Regiopress, All rights reserved