laRegione
pierin-vincenz-si-difende-non-ho-fatto-niente-di-illegale
Keystone
L’ex Ceo di Raiffeisen
22.03.22 - 17:06
Ats, a cura de laRegione

Pierin Vincenz si difende: ‘Non ho fatto niente di illegale’

Nella giornata conclusiva dei dibattimenti, l’ex Ceo di Raiffeisen si difende, e la difesa ne chiede l’assoluzione. Il 13 aprile la sentenza

Dopo otto giorni di dibattimenti è giunto al termine il processo contro l’ex Ceo di Raiffeisen Pierin Vincenz per favoreggiamento in truffa e corruzione attiva. Nella giornata conclusiva, l’imputato ha dichiarato di non aver fatto «niente di illegale».

Vincenz si è detto cosciente del fatto che in vent’anni di carriera presso Raiffeisen può avere fatto errori, «forse a volte ho anche esagerato», ha ammesso. Ma ha aggiunto di poter assicurare di non aver mai fatto niente di proposito per danneggiare la banca per la quale lavorava. Proprio per questo ha chiesto l’assoluzione al Tribunale distrettuale di Zurigo.

Il Ministero pubblico rimprovera a Vincenz e a Beat Stocker – socio in affari dell’ex Ceo di Raiffeisen – di aver realizzato profitti illegali (9 milioni per Vincenz e 16 milioni per Stocker) attraverso partecipazioni segrete che detenevano in quattro società rilevate dalla banca Raiffeisen e da Aduno. Pierin Vincenz avrebbe inoltre accollato a Raiffeisen più di mezzo milione di franchi di spese per visite in locali a luci rosse e viaggi privati.

Per i due imputati principali, la pubblica accusa ha chiesto una condanna a sei anni di detenzione. Altri cinque coimputati devono rispondere di favoreggiamento e rischiano sanzioni che vanno da una pena pecuniaria sospesa a una condanna, parzialmente sospesa, a due anni e mezzo di prigione. Le difese hanno invece chiesto una totale assoluzione e hanno bollato le accuse come infondate.

La sentenza verrà emessa il 13 aprile.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
pierin vincenz processo raiffeisen
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
18 ore
Caduta fatale per un’alpinista sul Pilatus
Una donna di 36 anni è morta dopo esser precipitata per centinaia di metri nel settore di Gsäss
Svizzera
19 ore
Gli imprenditori: non ci sarà un aumento astronomico dei salari
Il presidente dell‘Unione svizzera degli imprenditori (USI) Valentin Vogt ritiene irrealistiche le richieste dei sindacati: ’gettano fumo negli occhi’
Svizzera
1 gior
Paura di un inverno al freddo, occhio alle truffe
In Vallese segnalati annunci online fasulli di legna da ardere e pellet a basso costo. Si chiede di pagare in anticipo, ma la merce non viene consegnata.
Svizzera
1 gior
Incidente mortale ieri sera a Schlatt
Forse un malore all’origine del sinistro costato la vita a un novantenne, andato a cozzare contro una scalinata e il muro di un cimitero
Svizzera
1 gior
Ventisettenne annega nel lago di Zurigo
È accaduto attorno alle 13.30, mentre nella città iniziava la Streetparade: ancora da chiarire se il fatto sia collegato all’evento
Svizzera
1 gior
HotellerieSuisse, competitività intatta malgrado il franco forte
Lo sosteniene il presidente Andreas Züllig, secondo cui la competitività della Svizzera ‘è cresciuta globalmente’
Svizzera
1 gior
Un morto e tre feriti in un incidente sulla A9
A seguito del sinistro, avvenuto ieri attorno alle 17.30 nel tunnel di Chauderon, l’autostrada è rimasta chiusa per una decina di ore
Svizzera
1 gior
Riflessione e tolleranza. È l’inno della 29esima Streetparade
Iniziato nel pomeriggio sulle rive della Limmat il mega raduno a ritmo di musica elettronica dalle ‘love mobile’
Svizzera
1 gior
Derubato di telefono e portafoglio da ignoti
Aggressione a scopo di furto ieri sera a nel canton Basilea. La polizia è alla ricerca di quattro uomini calvi
Svizzera
1 gior
Smart contro un camion: una 22enne ferita in modo grave
L’incidente stradale si è verificato ieri pomeriggio a Hunzenschwil (Ag). I due veicoli si sono scontrati frontalmente
© Regiopress, All rights reserved