laRegione
il-nazionale-per-la-legalizzazione-della-donazione-degli-ovociti
Keystone
Si vuole andare incontro alle coppie sterili desiderose di avere figli
17.03.22 - 18:32
Aggiornamento: 18:53
Ats, a cura de laRegione - laRegione

Il Nazionale per la legalizzazione della donazione degli ovociti

Primo sì in Parlamento a una mozione che chiede al Consiglio federale di istituire le corrispondenti basi legali

La donazione di ovociti va legalizzata. Ne è convinto il Consiglio nazionale che oggi ha accolto – con 107 voti contro 57 e 16 astenuti – una mozione depositata dalla sua Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura (Csec-N). Il Consiglio degli Stati deve ancora pronunciarsi.

L’atto parlamentare ha lo scopo di istituirne le basi legali e le condizioni quadro intese a permettere l’accesso alle donazioni di ovociti. Mediante un allentamento della normativa in materia di procreazione medicalmente assistita, la Csec-N vuole permettere alle coppie sterili desiderose di avere figli di sottoporsi a tale trattamento in Svizzera, ha spiegato Simone de Montmollin (Plr/Ge) a nome della commissione.

Eliminare la disparità di trattamento

Con la mozione si vuole anche eliminare la disparità di trattamento fra uomini e donne presente nella legge in vigore, dal momento che la procreazione mediante una donazione di sperma è autorizzata e attualmente praticata, ha ricordato De Montmollin. In mancanza di una legislazione in merito, le donne domiciliate in Svizzera sono obbligate a praticare il turismo medico per ottenere un dono d’ovuli.

Una minoranza (composta da Udc e da alcuni parlamentari del Centro) era contraria alla mozione. In particolare, il parlamentare Alois Huber (Udc/Ag) ha chiesto invano di respingere la mozione, ricordando che attualmente solo le coppie, in cui la donna è sterile, possono avere accesso alla donazione d’ovuli. "La maternità surrogata è esclusa". L’Udc si è detta preoccupata per il benessere delle donne e per lo sfruttamento del loro corpo che risulterebbe dalla donazione di ovociti.

Non si vuole attendere il rapporto

Dal canto suo il ministro della sanità Alain Berset, pur dichiarandosi favorevole ai principi della mozione, ha chiesto senza successo ai deputati di attendere ancora un po’. Un rapporto sulla necessità di adattare la legge sulla procreazione medicalmente assistita è in fase di elaborazione ed è atteso per il 2023, ha precisato.

Ma il plenum non l’ha seguito e ha accolto a larga maggioranza la mozione della sua commissione.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consiglio nazionale donazione mozione ovociti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
I due centauri morti sul Bernina erano sposati da un mese
Stavano scendendo dal passo con un maxi scooter quando sono stati travolti da due auto
Svizzera
3 ore
Boom dei costi, i contadini: alzare i prezzi di pane e latte
I produttori di cereali e latte chiedono aumenti di pochi centesimi dei prezzi al dettaglio per compensare il boom milionario dei costi di produzione
Svizzera
3 ore
Svizzeri e viaggi: Edelweiss fa il record di passeggeri
La compagnia svizzera specializzata in voli per vacanzieri ha fatto registrare il più alto numero di passeggeri trasportati in un mese nella sua storia
Svizzera
3 ore
Lieto evento allo zoo di Basilea: nascono tre procavie
Si tratta di un roditore tipico dell’Africa subsahriana. Il parto è stato possibile nonostante due operazioni agli occhi per la madre dei cuccioli
Svizzera
6 ore
Il lupo che doveva essere abbattuto a Uri si è dato alla macchia
Per l’animale era stato autorizzato l’abbattimento dopo oltre dieci predazioni. Verosimilmente non è più nel territorio del cantone
Svizzera
8 ore
Caduta fatale per un escursionista 77enne nel Klöntal
È successo ieri nel canton Glarona. Il corpo è stato trovato a 1’512 metri d’altitudine.
Votazioni federali
8 ore
Avs: modifiche apprezzate soprattutto dagli uomini
Secondo il sondaggio di Tamedia e 20 Minuten si prospetta un ‘sì’ anche per l’iniziativa sull’allevamento. ‘No’ invece per l’imposta preventiva.
Svizzera
9 ore
Vallese, alpinista 64enne muore sul Täschhorn
L’uomo, un olandese, si trovava in compagnia di un altro scalatore. Si trovava a circa 3’910 metri d’altitudine quando è caduto dalla parete rocciosa.
Svizzera
10 ore
Ancora nessun bambino ucraino arrivato per assistenza medica
Il Paese aveva chiesto alla Svizzera di accogliere 155 bimbi malati. Prima dell’arrivo sono necessari però dei chiarimenti.
Svizzera
1 gior
Sommaruga in viaggio per festeggiare i 175 anni delle Ffs
La consigliera federale è partita da Baden su un treno a vapore storico. Cerimonia ufficiale in corso alla stazione principale di Zurigo
© Regiopress, All rights reserved