laRegione
meno-alcol-durante-la-pandemia-ma-non-tra-gli-under-44
Ti-Press
Scene meno frequenti durante la pandemia
17.03.22 - 10:49
Aggiornamento: 18:05
Ats, a cura di Moreno Invernizzi

Meno alcol durante la pandemia. Ma non tra gli ‘under 44’

Incontri e disponibilità finanziaria limitati hanno contribuito al calo: mensilmente la diminuzione è stata di 2,6 boccali di birra a persona

La pandemia ha rallentato il consumo di alcol. Ma non fra gli ‘under 44’. Al contrario delle previsioni degli esperti, in Svizzera durante la pandemia di coronavirus le persone ne hanno consumato in minore quantità. Al mese, il consumo è calato di 2,6 boccali di birra a persona, un bicchiere di vino o uno shot di superalcolico.

Mediamente il consumo di alcolici nella popolazione è diminuito del 7,7%, si legge in un comunicato odierno di Dipendenze Svizzera. Il cosiddetto ‘binge drinking’, ovvero il consumo rapido di una grande quantità di alcol, ha registrato un calo del 17%.

Questi dati sono da ricondurre al limitato numero di incontri a causa delle misure anti-coronavirus, alla chiusura dei bar e anche a meno soldi nel portafogli. Se la maggioranza delle persone ha modificato poco le proprie abitudini, fra quelle con dipendenza si è assistito a una polarizzazione: alcuni hanno bevuto di più, altri di meno.

Più in generale, un aumento si è riscontrato soprattutto fra i giovani e gli adulti fino ai 44 anni, mentre i più anziani hanno fatto meno uso della bottiglia. Come era facilmente prevedibile, è calato l’utilizzo di alcolici fuori casa.

Le motivazioni per coloro che hanno bevuto di più sono in particolare il maggiore tempo libero a causa della mancanza di attività, più stress, noia o cura improvvisata di stati depressivi. Chi ha bevuto meno, ha invece parlato di mancanza di incontri sociali o motivi di salute.

Globalmente la popolazione svizzera ha comprato meno alcolici, soprattutto a spese dei prodotti locali. Le importazioni sono dal canto loro salite del 30%, secondo cifre dell’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (Udsc).

Dipendenze Svizzera ha monitorato la situazione delle abitudini al consumo di alcol durante la pandemia proprio su incarico dell’Udsc. L’indagine ha preso in considerazione i 12 mesi precedenti alle misure decretate nel marzo 2020 e i 12 mesi successivi. Per la ricerca sono state intervistate 2’000 persone di oltre 15 anni nell’estate 2021.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alcol pandemia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Il lupo che doveva essere abbattuto a Uri si è dato alla macchia
Per l’animale era stato autorizzato l’abbattimento dopo oltre dieci predazioni. Verosimilmente non è più nel territorio del cantone
Svizzera
2 ore
Caduta fatale per un escursionista 77enne nel Klöntal
È successo ieri nel canton Glarona. Il corpo è stato trovato a 1’512 metri d’altitudine.
Votazioni federali
2 ore
Avs: modifiche apprezzate soprattutto dagli uomini
Secondo il sondaggio di Tamedia e 20 Minuten si prospetta un ‘sì’ anche per l’iniziativa sull’allevamento. ‘No’ invece per l’imposta preventiva.
Svizzera
3 ore
Vallese, alpinista 64enne muore sul Täschhorn
L’uomo, un olandese, si trovava in compagnia di un altro scalatore. Si trovava a circa 3’910 metri d’altitudine quando è caduto dalla parete rocciosa.
Svizzera
5 ore
Ancora nessun bambino ucraino arrivato per assistenza medica
Il Paese aveva chiesto alla Svizzera di accogliere 155 bimbi malati. Prima dell’arrivo sono necessari però dei chiarimenti.
Svizzera
20 ore
Sommaruga in viaggio per festeggiare i 175 anni delle Ffs
La consigliera federale è partita da Baden su un treno a vapore storico. Cerimonia ufficiale in corso alla stazione principale di Zurigo
Svizzera
20 ore
Al Ps dell’Inselspital il dolore si calma con la realtà virtuale
Un’équipe dell’ospedale bernese ha testato degli occhiali che portano virtualmente il paziente in ambienti rilassanti. I risultati sono incoraggianti
Svizzera
21 ore
Le Ffs si preparano alla Street Parade con vari treni aggiuntivi
Un orario speciale verrà inoltre adottato sulla rete notturna della Comunità dei trasporti di Zurigo
Svizzera
21 ore
Pollini, il 2022 anno eccezionale per precocità e abbondanza
In Ticino quelli del nocciolo sono presenti dalla fine di dicembre 2021. Vari i record in tutta la Svizzera
Svizzera
23 ore
Dopo l’incendio, il Kunsthaus abbassa il prezzo d’ingresso
Questo per compensare l’offerta ridotta durante i lavori, che dureranno alcuni mesi. La causa del rogo: l’autocombustione di un dispositivo a batteria
© Regiopress, All rights reserved