laRegione
28.02.22 - 09:53
Aggiornamento: 14:38

Oltre 9 giovani su 10 hanno un titolo di livello secondario II

Lo dice uno studio dell’Ufficio federale di statistica. Analizzati alcuni dei fattori che influiscono sull’ottenimento del titolo

ATS, a cura de laRegione
oltre-9-giovani-su-10-hanno-un-titolo-di-livello-secondario-ii
Ti-Press
Perfezionamento postobbligatorio una prerogativa più declinata al femminile

Nel 2020, il 91,4% dei circa 82’500 giovani di 25 anni, che già a 15 anni si trovavano in Svizzera, ha ottenuto un titolo di livello secondario II nell’ambito della formazione professionale o di quella generale. È quanto emerge dai dati pubblicati oggi dall’Ufficio federale di statistica (Ust), che ha studiato in dettaglio alcuni dei fattori che influiscono sull’ottenimento di tale titolo.

Per l’ottenimento di un titolo di livello secondario II – ovvero la formazione dopo l’istruzione di base obbligatoria, fra i quali rientrano licei e scuole professionali – giocano un ruolo importante l’origine sociale, la durata del soggiorno in Svizzera e il percorso scolastico nella scuola dell’obbligo. "Si osservano notevoli differenze a seconda del gruppo preso in considerazione, in particolare per genere (donne: 92,9%; uomini: 90%) e per categoria migratoria: le persone di nazionalità elvetica nate in Svizzera raggiungono una quota del 93,6%, mentre le persone di nazionalità straniera nate all’estero del 79,9% – spiega l’Ufficio di statistica –. Una percentuale che si alza all’84,2% per le persone di nazionalità straniera nate all’estero che risiedevano in Svizzera quasi dalla nascita. L’ottenimento di un titolo è inversamente proporzionale al loro arrivo in Svizzera".

A fare fatica sono anche coloro che presentavano un "ritardo scolastico già a 15 anni", in particolare in quanto ripetenti, nonché i giovani i cui genitori non avevano alcun titolo di studio postobbligatorio.

Dalle analisi emerge anche che l’11,8% dei giovani senza alcun titolo – pari all’1% di tutti i giovani – all’età di 25 anni era ancora in formazione. Nei prossimi anni, conclude l’Ust, ci si può quindi ancora aspettare un leggero aumento della proporzione di giovani titolari di un certificato, specialmente nei gruppi di popolazione che presentano percentuali comparativamente basse.

Per arrivare a tali conclusioni, i funzionari di Neuchâtel hanno monitorato i percorsi formativi dei giovani che hanno compiuto 15 anni nel 2010.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Swisscom, ecco i bilanci 2022. Anzi no: settimana prossima
Complice un errore, per alcune ore l’azienda pubblica in internet i risultati d’esercizio, non ancora approvati dal Consiglio d’amministrazione
Svizzera
1 ora
Anno record per Tavolino magico: salvate 6’000 t di derrate
Ma l’associazione avverte: ‘C’è ancora molto da fare nella lotta allo spreco alimentare. Beneficiari in aumento in Ticino
Svizzera
16 ore
Suisse Secret, il Ministero pubblico della Confederazione indaga
Credit Suisse sporge denuncia per la fuga di notizie. I reati prospettati sono spionaggio economico, violazione dei segreti commerciale e bancario
Svizzera
19 ore
Moutier, no di Plr e Udc alla mediazione di Baume-Schneider
Per le sezioni del Giura bernese, la passata militanza della consigliera federale non le permetterebbe un responso imparziale sul contenzioso
Svizzera
20 ore
In un comune su due installare pannelli solari non conviene
I proprietari rischiano addirittura di andare in perdita, indica uno studio. Notevoli le differenze da un cantone e un comune all’altro
Svizzera
20 ore
Il Consiglio federale in difesa della libertà di stampa
Scoop con i dati bancari? Il governo sostiene una mozione che chiede di rinunciare alle sanzioni penali previste attualmente
Svizzera
22 ore
Expo 2025, la Svizzera punta su innovazione e padiglione ‘light’
Berna intende presentare la struttura più leggera ed ecologica di tutta la manifestazione che si svolgerà a Osaka
Svizzera
22 ore
La Confederazione deve impegnarsi sulla penuria di farmaci
Secondo Enea Martinelli, farmacista ospedaliero di vari nosocomi bernesi, occorre elaborare misure a lungo termine
Svizzera
22 ore
Un gruppo di esperti vuole vietare le promozioni sulla carne
Le misure proposte, fra cui anche una tassa sul CO2 prelevata sulle derrate, sono finalizzate a preservare la sicurezza alimentare della Svizzera
Svizzera
22 ore
Migros ha scelto: il nuovo numero uno sarà Mario Irminger
Precedentemente alla testa di Denner (che ora cerca un nuovo timoniere), prenderà le redini dei ‘gigante arancione’ fra due mesi
© Regiopress, All rights reserved