laRegione
25.02.22 - 13:57
Aggiornamento: 14:36

Coronavirus, ricoveri giornalieri in calo in Svizzera

Rispetto a venerdì scorso, le nuove ospedalizzazioni sono calate del 21,2% (da 113 a 89). Lieve aumento del numero di contagi

ATS, a cura di Moreno Invernizzi
coronavirus-ricoveri-giornalieri-in-calo-in-svizzera
Ti-Press
Il 68,88% della popolazione svizzera ha già ricevuto due dosi di vaccino

Dopo giorni di flessione, il numero di contagi giornalieri, rapportato ai dati di una settimana prima, torna a salire in Svizzera. Secondo l’ultimo bollettino dell’Ufficio federale della sanità pubblica, nelle ultime 24 ore sono state riscontrate 17’663 nuove infezioni da coronavirus, contro le 16’183 di venerdì scorso, per un incremento del 9,1%. Calano, e questo è il dato più significativo, il numero di ospedalizzazioni giornaliere: dalle 113 di una settimana fa il totale di nuovi ricoveri è sceso a 89 (-21,2%). Stessa tendenza per i decessi scesi da 16 a 10. Sono 628 persone attualmente ricoverate in terapia intensiva. I pazienti Covid-19 occupano il 17% dei posti disponibili in questi reparti, dove il tasso di occupazione è del 73%.

Nelle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 50’220 test. Il tasso di positività è del 35,2%, rispetto al 28,4% di una settimana fa. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di circa dieci giorni, è di 0,80. La variante Omicron rappresenta il 99,7% dei casi di coronavirus sequenziati o esaminati nei laboratori in sette giorni, con un ritardo di circa due settimane.

Secondo l’Ufsp, 52’942 persone sono attualmente in isolamento dopo essere risultate positive al coronavirus.

Un totale del 68,88% della popolazione svizzera ha già ricevuto due dosi di vaccino. In relazione alla popolazione di età superiore ai 12 anni, la percentuale di persone completamente vaccinate è del 78,00%. Inoltre, il 75,91% delle persone di 65 anni e più e il 41,42% della popolazione totale hanno già ricevuto una dose di richiamo.

Negli ultimi 28 giorni, il numero totale di infezioni è 607’844 (6’979,21 nuove infezioni per 100’000 abitanti). Dall’inizio della pandemia, 2’765’102 casi di infezione da Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 19’034’621 test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. Il numero totale di morti è di 12’700 e il numero di persone ricoverate è di 46’342.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
5 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
7 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
9 ore
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
10 ore
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
11 ore
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
1 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
1 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
Svizzera
1 gior
Ue: oggi soltanto il 6,5% dei giovani svizzeri è favorevole
Solo nel 2007 questa fascia di età (18-34 anni) risultava essere la più propensa all’ingresso della Confederazione elvetica
Svizzera
1 gior
I servizi pubblici svizzeri digitali stanno perdendo colpi
In testa alla graduatoria in materia di digitalizzazione si piazza la Danimarca. Per le città, Zurigo davanti a Roma
© Regiopress, All rights reserved