laRegione
in-svizzera-le-misure-di-gestione-del-lupo-sono-efficaci
(Keystone)
26.01.22 - 19:18
Aggiornamento: 19:51

‘In Svizzera le misure di gestione del lupo sono efficaci’

Secondo uno studio l’abbattimento di singoli esemplari ha permesso di ridurre le predazioni. Valutato positivamente anche l’impiego dei cani da pastore.

Le misure di gestione del lupo applicate finora in Svizzera si sono rivelate efficaci. L’abbattimento di singoli esemplari responsabili di attacchi ha permesso di ridurre le uccisioni di bestiame nel breve e medio termine e l’impiego dei cani da pastore riduce le perdite per gli allevatori. È quanto risulta dal rapporto “Attacchi dei lupi al bestiame - efficacia delle misure di gestione” effettuato dal centro nazionale di consulenza agricola Agridea e dalla Fondazione Kora per l’ecologia dei predatori e la gestione della fauna selvatica (studio sostenuto finanziariamente dall’Ufficio federale dell’ambiente). Sono stati analizzati ed elaborati i dati sulla presenza del lupo, gli abbattimenti di esemplari, i capi di bestiame uccisi, il numero di animali da reddito e di fauna selvatica, i pascoli e i sistemi utilizzati e le misure di protezione del gregge applicate dal 2004 al 2019.

Solo pochi pascoli presi di mira

Il rapporto finale indica che nella maggior parte delle aree di pascolo nelle zone dove sono censiti dei lupi non sono stati segnalati attacchi. Solo alcune aree sono state gravemente colpite in uno o più anni e vengono definite “pascoli a rischio”. Le predazioni sono più probabili in grandi pascoli alpini su terreni accidentati o dove molte pecore rimangono per un lungo periodo. Inoltre, gli attacchi sono più probabili in aree con lupi solitari di passaggio che non in zone dove vivono abitualmente predatori. Lo studio ha confermato che le predazioni diminuiscono quando vengono impiegati cani da pastore. I cani sono però meno efficaci nelle zone di estivazione molto impervie con un’alta percentuale di bosco, afferma lo studio.

Abbattimenti mirati

I ricercatori hanno confrontato il numero di capi di bestiame uccisi in aree con lupi per i quali è stata rilasciata un’autorizzazione di tiro. L’abbattimento di singoli esemplari responsabili di attacchi si è rivelata una misura efficace a breve e medio termine per ridurre le depredazioni del bestiame. Per poter valutare l’effetto a lungo termine dell’uccisione di giovani animali di un branco sarebbe necessario ripetere l’analisi nei prossimi anni, afferma il rapporto. Tutti gli interventi sui branchi dovrebbero però essere accuratamente documentati.

Gli autori sottolineato che ci sono “pochi studi solidi” sull’efficienza delle misure di protezione di greggi in Europa. Dai risultati, l’uso di recinzioni elettriche correttamente installate si è dimostrato più efficace.

Queste conclusioni non hanno potuto essere verificate nel presente studio. Per future analisi è necessario disporre di maggiori informazioni e di documentazione più sistematica sull’utilizzo delle recinzioni elettrificate, concludono gli autori.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lupo misure efficaci studio svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
12 ore
Buon compleanno ferrovie svizzere: oggi sono 175 anni
Il 7 agosto 1847 la prima linea ferroviaria interamente su suolo svizzero fu aperta al traffico tra Zurigo e Baden. Le Ffs nacquero a inizio del XX secolo
Svizzera
13 ore
Batosta in vista sui premi di cassa malati nel 2023
Secondo uno studio di Accenture, per coprire l’aumento dei costi della salute, in Ticino si prevede un balzo in avanti di circa il 10%
Svizzera
14 ore
Con la procedura agevolata centinaia di domande di cambio sesso
Con la riforma entrata in vigore a inizio anno per il cambiamento di sesso nel registro di stato civile non è più necessario passare da un giudice
Svizzera
15 ore
Dopo i problemi iniziali, i bipiano Ffs ora molto affidabili
All’inizio i convogli Alstom-Bombardier, il più grande appalto di sempre delle Ffs, avevano problemi di accessibilità e tecnici, in gran parte risolti
Svizzera
15 ore
Il presidente di ElCom ribadisce: possibili blackout in inverno
Werner Luginbühl, che presiede la Commissione federale dell’energia elettrica, accusa i politici di non aver ‘preso sul serio’ gli avvertimenti
Svizzera
16 ore
Maillard (Uss): disordini sociopolitici senza aumento dei salari
Il presidente dell’Unione sindacale svizzera paventa conseguenze disastrose per il mercato del lavoro e i consumi senza aumenti salariali
Svizzera
17 ore
Energia, in Svizzera aiuti economici ‘né necessari né utili’
Secondo Eric Scheidegger, capo della Direzione politica economica della Segreteria di Stato dell’economia, la Confederazione è meno colpita dal problema
Svizzera
1 gior
Povertà, in Svizzera poca differenza tra campagna e città
Sono colpite principalmente donne, famiglie monoparentali e persone con un basso livello d’istruzione
Svizzera
1 gior
Barbabietola da zucchero, previsto raccolto superiore alla media
Ha beneficiato di una primavera calda e secca. La coltura potrebbe però ridursi se nelle prossime non ci sarà sufficiente pioggia.
Svizzera
1 gior
Caldo, alluvioni... ecco come funziona il sistema di allerta
Nel caso degli avvisi meteorologici non tutti i livelli di pericolosità sono definiti per ogni fenomeno.
© Regiopress, All rights reserved