laRegione
le-donazioni-di-organi-tornano-ai-livelli-pre-pandemia
20.01.22 - 09:19
Aggiornamento : 16:05

Le donazioni di organi tornano ai livelli pre-pandemia

Nel 2021 Swisstransplant ha registrato 166 donatori di organi, 20 in più rispetto all’anno precedente. Resta elevato il numero delle persone in attesa.

Ats, a cura de laRegione

Nel 2021 Swisstransplant ha registrato 166 donatori di organi, 20 in più rispetto all’anno precedente. A fine anno sono quindi diminuite, da 1’457 a 1’434, le persone in aspettativa di un nuovo organo. Lo scorso anno, sono morte 72 persone in lista d’attesa per un organo compatibile.

Lo precisa in un comunicato odierno la Fondazione nazionale per il dono e il trapianto di organi, la quale sottolinea che si è ritornati ai livelli pre-pandemia di coronavirus.

Swisstransplant ha inoltre registrato un anno ricco di sfide. L’epidemia di Covid-19 ha pesantemente colpito con ondate successive il personale specializzato – già molto sollecitato – dei reparti di cure intensive. Nonostante questa situazione di stress, i programmi di donazione di organi hanno potuto essere mantenuti, praticamente senza interruzione.

L’impegno instancabile degli specialisti delle donazioni nelle cure intensive e la sensibilizzazione della popolazione hanno consentito di aumentare il numero di donatori d’organi e di stabilizzare il numero di trapianti, scrive ancora Swisstransplant.

Situazione tesa per persone in lista d’attesa

Il numero di persone in lista d’attesa per un nuovo organo che potrebbe salvare loro la vita è rimasto comunque elevato, a 1’434 (2020: 1’457, 2019: 1’415). Anche le persone iscritte sulla lista d’attesa per un organo compatibile e purtroppo decedute si sono stabilizzate a un numero alto, 72 (2020: 72, 2019: 46).

“Le persone malate devono essere in fin di vita prima di essere poste sufficientemente in alto sulla lista d’attesa per ricevere un organo. Da un punto di vista medico, ciò non è né ideale né umano e costituisce un vero supplizio per tutti gli interessati”, sottolinea nella nota odierna Franz Immer, direttore di Swisstransplant.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
donazione organi swisstransplant
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
15 min
Profughi ucraini, la Svizzera ammicca alla banca dati Ue
Per Karin Keller-Sutter aderire alla piattaforma dell’Unione europea ‘eviterebbe doppie registrazioni e irregolarità. Ne guadagnerebbe la credibilità’
Svizzera
50 min
Vuoi il booster per viaggiare? Lo paghi di tasca tua
Ufficio federale della sanità pubblica intenzionato a fatturare la somministrazione della quarta dose di vaccino per recarsi all’estero
Svizzera
1 ora
Luce verde al salvagente per le società elettriche
La maggioranza della commissione sposa il piano elaborato dal governo per sostenere le grandi aziende. Con lievi correttivi
Svizzera
1 ora
Coronavirus, sotto i diecimila casi in una settimana
Negli ultimi sette giorni le nuove infezioni in Svizzera sono state 8’125. In calo anche i decessi (da 12 a 10) e i ricoveri (da 150 a 100)
Svizzera
2 ore
‘Il Consiglio federale ha inizialmente sottovalutato il Covid’
È la posizione delle commissioni Gestione in un rapporto divulgato oggi. Eccessivo il peso del Dipartimento dell’interno rispetto agli altri dipartimenti
Svizzera
3 ore
Password rubate nel dark web, ecco le preferite degli svizzeri
‘Passwort‘, ’andrea’, ‘sunshine’, ’soleil’: queste le password più usate e più frequentemente rubate in Svizzera e messe in circolazione sulla Darknet
Svizzera
3 ore
Una maggiore collaborazione con la Nato è un’opzione
A Davos incontro tra la consigliera federale Viola Amherd e il segretario generale dell’Alleanza atlantica Jens Stoltenberg
Svizzera
3 ore
Monumento a Suvorov imbrattato: ‘È dei russi, lo puliscano loro’
Il governo urano annuncia in un comunicato che la Federazione russa, proprietaria del monumento, deve farsi carico della pulizia dell’opera
Svizzera
4 ore
Danni da intemperie per due miliardi di franchi nel 2021
È il ‘conto’ che devono pagare gli assicuratori; nel 63% dei casi a seguito di inondazioni. Ticino tra i cantoni più colpiti
Svizzera
5 ore
Il 50% degli svizzeri è insoddisfatto del proprio lavoro
Il 20% dei 1’000 intervistati in Svizzera nello studio realizzato a livello globale dalla società di consulenza PwC pensa di cambiare lavoro entro un anno
© Regiopress, All rights reserved