laRegione
18.01.22 - 11:09
Aggiornamento: 17:16

Oltre duecento milioni di pacchi in un anno per la Posta

Più pacchi e meno lettere nel 2021 per il gigante giallo: il trend prosegue. Creati 809 impieghi con la nuova unità logistica

oltre-duecento-milioni-di-pacchi-in-un-anno-per-la-posta
A far lievitare i pacchi è stato il boom del commercio online (Ti-Press)

Nel 2021, per la prima volta, la Posta ha recapitato oltre 200 milioni di pacchi in un solo anno. Prosegue invece la tendenza al ribasso per quel che concerne le lettere, indica il gigante giallo in una nota. Nell’anno in rassegna, precisa il comunicato della Posta, sono stati consegnati 1,811 miliardi di lettere, ossia il 3,3% in meno rispetto al 2020. In dieci anni il calo è di circa il 30%.

Per quel che concerne i pacchi, l’aumento è legato soprattutto al boom del commercio online, nuovamente cresciuto anche grazie alle limitazioni dovute al coronavirus e al telelavoro. Nel 2021 sono così stati consegnati 202,1 milioni di pacchi, pari a un incremento del 9,6%. Rispetto al periodo pre-Covid (il 2019) la crescita è addirittura del 35%. Il trend attuale – più pacchi e meno lettere – per la Posta conferma «la necessità di raggruppare a livello organizzativo» i due settori. Oggi la consegna di circa la metà di tutti i pacchi viene così realizzata dagli addetti al recapito delle lettere. Nella nuova unità logistica unificata sono stati creati lo scorso anno 809 posti di lavoro.

Entro il 2030, il gigante giallo intende poi investire 1,5 miliardi di franchi nell’infrastruttura. L’intenzione è ampliare e modernizzare le strutture esistenti, oltre alla costruzione di nuovi centri pacchi regionali. La Posta prevede anche la creazione di ulteriori 1’500 impieghi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Soldi degli oligarchi per l’Ucraina? ‘Si può fare’
Secondo Mark Pieth, professore di diritto penale ed esperto di corruzione, una base legale che lo consente nel nostro Paese già c’è
Svizzera
2 ore
‘Qui la disinformazione non è sufficientemente contrastata’
Lo sostiene il sociologo vallesano Laurent Cordonier, secondo cui nel nostro Paese si dovrebbe fare di più
Svizzera
2 ore
Nelle farmacie basilesi arriva la cannabis legale
Dopo un rinvio di cinque mesi, scatta ufficialmente il progetto pilota. Circa 370 le persone che partecipano a questo studio
Svizzera
2 ore
Penultima chiamata per i ritardatari della vignetta
È tempo di sostituire quella scaduta: per i trasgressori (e chi si dimentica di farlo), 200 franchi di multa. A breve la versione elettronica
Svizzera
3 ore
Lunga vita agli Sms: ‘Non faranno la fine degli Mms’
Dopo la decisione di pensionare i messaggi multimediali, il presidente della direzione di Salt rassicura: ‘Per quelli testuali l’importanza è crescente’
la guerra in ucraina
13 ore
Armi: la Germania potrebbe non rifornirsi più in Svizzera
La Svizzera rifiuta la riesportazione in virtù del principio di neutralità e della legge sul materiale bellico. L’ambasciatore tedesco a Berna protesta
Svizzera
20 ore
Capanna completamente distrutta dalle fiamme a Sumvitg
Impegnativo intervento per i pompieri nella notte nei Grigioni. Sospetta intossicazione da fumo per i due inquilini che si trovavano all’interno
Svizzera
21 ore
Quasi 140 milioni di mascherine arriveranno a scadenza nel 2023
Un gruppo di lavoro sta studiando soluzioni per usi alternativi di questo materiale, conservato nei magazzini della farmacia dell’Esercito
Svizzera
22 ore
Daniel Vasella non voleva pagare le tasse a Zugo. Ma dovrà farlo
L’ex Ceo di Novartis sconfessato dal Tribunale amministrativo. Il contenzioso risale al 2013
Svizzera
22 ore
Elezioni a Zurigo, in gioco c’è la ‘maggioranza climatica’
In corsa per il rinnovo dei poteri cantonali in riva alla Limmat si ripresentano tutti i consiglieri di Stato. Ma l’esito non è scontato
© Regiopress, All rights reserved