laRegione
oltre-duecento-milioni-di-pacchi-in-un-anno-per-la-posta
A far lievitare i pacchi è stato il boom del commercio online (Ti-Press)
18.01.22 - 11:09
Aggiornamento : 17:16

Oltre duecento milioni di pacchi in un anno per la Posta

Più pacchi e meno lettere nel 2021 per il gigante giallo: il trend prosegue. Creati 809 impieghi con la nuova unità logistica

Nel 2021, per la prima volta, la Posta ha recapitato oltre 200 milioni di pacchi in un solo anno. Prosegue invece la tendenza al ribasso per quel che concerne le lettere, indica il gigante giallo in una nota. Nell’anno in rassegna, precisa il comunicato della Posta, sono stati consegnati 1,811 miliardi di lettere, ossia il 3,3% in meno rispetto al 2020. In dieci anni il calo è di circa il 30%.

Per quel che concerne i pacchi, l’aumento è legato soprattutto al boom del commercio online, nuovamente cresciuto anche grazie alle limitazioni dovute al coronavirus e al telelavoro. Nel 2021 sono così stati consegnati 202,1 milioni di pacchi, pari a un incremento del 9,6%. Rispetto al periodo pre-Covid (il 2019) la crescita è addirittura del 35%. Il trend attuale – più pacchi e meno lettere – per la Posta conferma «la necessità di raggruppare a livello organizzativo» i due settori. Oggi la consegna di circa la metà di tutti i pacchi viene così realizzata dagli addetti al recapito delle lettere. Nella nuova unità logistica unificata sono stati creati lo scorso anno 809 posti di lavoro.

Entro il 2030, il gigante giallo intende poi investire 1,5 miliardi di franchi nell’infrastruttura. L’intenzione è ampliare e modernizzare le strutture esistenti, oltre alla costruzione di nuovi centri pacchi regionali. La Posta prevede anche la creazione di ulteriori 1’500 impieghi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lettere pacchi postali posta
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Fuori pericolo il superstite del dramma familiare di Montreux
Il 15enne, tutt’ora ricoverato in ospedale, non ricorda nulla della tragedia. L’ipotesi più accreditata resta quella del suicidio collettivo
Svizzera
1 ora
I prezzi della merce vanno indicati subito. E non alla cassa
La regola vale tanto per i negozi fisici quanto per quelli online: il Governo rivede la relativa ordinanza, che sarà effettiva dal 1° luglio
Svizzera
1 ora
Non piace a Berna l’idea di una tredicesima dell’Avs
‘Costosa e iniqua’. Il Consiglio federale prende ufficialmente posizione contro l’iniziativa popolare ‘Vivere meglio la pensione’.
Svizzera
1 ora
C’è ancora da lavorare sul finanziamento ospedaliero
Un rapporto sul tema indica che malgrado i diversi passi avanti fatti in passato, c’è ancora un buon margine di miglioramento
Svizzera
1 ora
In autunno si voterà per Avs, allevamento e imposta preventiva
Quattro gli oggetti su cui la popolazione sarà chiamata a esprimersi il 25 settembre. Due concernenti la previdenza per la vecchiaia
Svizzera
2 ore
Berna fissa nuove basi legali per il voto elettronico
Saranno effettive dal 1° luglio. A partire da quella data i Cantoni potranno nuovamente chiedere l’autorizzazione per proporre l’e-voting
Svizzera
2 ore
Più difficile produrre esplosivi artigianali in Svizzera
Berna limita l’accesso alle sostanze chimiche potenzialmente pericolose. Le nuove ordinanze entreranno in vigore dal prossimo anno
Svizzera
3 ore
I socialisti spingono verso l’adesione all’Unione europea
Il comitato di politica europea del Ps propone di lanciare dal 2027 il processo per l’entrata della Svizzera nell’Ue
Svizzera
3 ore
Adolescente accoltella mortalmente la madre
Dramma familiare a Sierre. I fatti risalgono alla notte su lunedì; il ragazzo, un 14enne, si trova ora in detenzione preventiva
Svizzera
3 ore
Aumentano i fallimenti in Svizzera. Ma non in Ticino
Nei primi quattro mesi dell’anno 1’448 aziende hanno dovuto chiudere per insolvenza (+15% rispetto al 2021), 85 a sud del Gottardo (-10%)
© Regiopress, All rights reserved