laRegione
i-cantoni-sostengono-proroga-2g-ma-solo-fino-a-fine-febbraio
Keystone
17.01.22 - 18:15
Aggiornamento : 18:42

I Cantoni sostengono proroga ‘2G’, ma solo fino a fine febbraio

Consultazione sulle misure del Consiglio federale: sì alla riduzione della durata del certificato sanitario, no all’insegnamento terziario a distanza

Le disposizioni adottate a metà dicembre per lottare contro il coronavirus – in particolare “2G” e “2G+”, telelavoro e limiti negli incontri privati – vanno prolungate fino a fine febbraio, non fine marzo come auspica il Consiglio federale. L’insegnamento terziario deve inoltre continuare in presenza. È l’opinione dei Cantoni, che per il resto sostengono le misure proposte dal governo mercoledì scorso, compresa la riduzione della durata di validità del certificato sanitario.

Solo Zurigo, Argovia, Soletta, Lucerna e Obvaldo approvano la proroga fino a fine marzo delle misure adottate. Chiedono però che le restrizioni possano essere tolte in anticipo se la situazione pandemica dovesse consentirlo.

Le misure adottate dal governo il 17 dicembre prevedono il “2G” e l’obbligo della mascherina negli spazi chiusi, tranne che per consumare nei bar e ristoranti (ma solo stando seduti). Qualora non fosse possibile (per esempio per le corali o nelle discoteche) viene richiesto il cosiddetto “2G+”. Il telelavoro è obbligatorio e le riunioni private con non vaccinati o guariti sono limitate a dieci persone.

Per quel che concerne la riduzione della validità a nove mesi del Pass-Covid (anche quelli già emessi), misura che entrerebbe in vigore il primo febbraio, i Cantoni si dicono favorevoli. Lo scopo del provvedimento è garantire che il certificato di vaccinazione continui a essere riconosciuto dall’UE. Friborgo chiede però di studiare la possibilità di mantenere a dodici mesi la validità del certificato in Svizzera.

Le autorità cantonali non seguono invece il Consiglio federale che propone l’insegnamento a distanza nelle scuole di livello terziario, come le università e le scuole universitarie professionali. Nessun Cantone sostiene la misura.

I pareri invece divergono per quel che concerne l’abolizione completa delle quarantene. Alcuni sono favorevoli, altri chiedono di attendere la fine della quinta ondata. Altri ritengono invece che la situazione negli ospedali sia attualmente ancora troppo tesa e l’evoluzione incerta.

Per quel che concerne i viaggi internazionali, i Cantoni sono favorevoli alla proposta di esentare i vaccinati o guariti dal presentare un tampone negativo all’arrivo in Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
7 ore
La legge più inutile? Vietare le campane al collo delle mucche
Lo ha stabilito l’associazione ‘IG Freiheit’, che ha conferito l’annuale riconoscimento a una norma fatta valere a Berikon, nel canton Argovia
Svizzera
13 ore
Negazionista multirecidivo condannato a sei mesi di carcere
L’uomo aveva definito la Shoah una frode e postato varie tesi razziste sui social. Nessuna sospensione condizionale concessa: dovrà scontare la pena
Svizzera
14 ore
Vittime di violenza, servono centri di prima assistenza
Lo indica una mozione della ticinese Marina Carobbio Guscetti, e che il Consiglio federale si dice pronto ad accogliere
Svizzera
15 ore
Per Smood un Ccl con migliori condizioni di lavoro. Unia critica
Il Ccl negoziato prevede un salario minimo di 23 fr./ora e un minimo di 4 ore di lavoro settimanali garantite. Dovrà ora essere accettato dal personale
Svizzera
15 ore
Più mezzi ai servizi segreti contro l’estremismo violento
Fra le novità poste in consultazione l’accresciuta sorveglianza dell’estremismo violento, anche con metodi di controllo intrusivi, e dei flussi finanziari
Svizzera
16 ore
Ciclista ubriaco dà in escandescenze alla centrale di polizia
Movimentato fermo di un uomo in sella alla sua bici in stato di ebbrezza ieri sera a Weinfelden
Svizzera
17 ore
Passo del Furka, riapertura anticipata al 25 maggio
Inizialmente previsto per il 10 giugno, il via libera è stato anticipato poiché i lavori di sgombero della neve e di ripristino sono a buon punto
Svizzera
17 ore
Servizio universale, statu quo della ComCom fino a fine 2023
Complice la revisione dell’ordinanza sui servizi di telecomunicazione, la concessione a Swisscom sarà prolungata d’ufficio di un anno
Svizzera
19 ore
Caro-carburanti, da Berna niente sgravi sui dazi
Per ora non sussiste alcuna necessità immediata di adottare misure compensatorie: così il governo risponde a diversi interventi parlamentari
Svizzera
19 ore
Fondi russi bloccati: ‘Sanzioni di ampiezza e peso mai visti’
Parole di elogio dall’ambasciatore americano nella Confederazione per gli sforzi di Berna nella ricerca dei capitali da congelare: ‘Sforzi immensi’
© Regiopress, All rights reserved