laRegione
clinica-di-cardiochirurgia-di-zurigo-direttore-sotto-inchiesta
Nuovi guai con la giustizia per la clinica universitaria (Keystone)
13.01.22 - 17:19
Aggiornamento : 17:37

Clinica di cardiochirurgia di Zurigo, direttore sotto inchiesta

Il procedimento penale contro Paul Vogt riguarda un’operazione al cuore, risalente al 2020, nella quale un paziente è morto

Ats, a cura de laRegione

La clinica di cardiochirurgia dell’Ospedale universitario di Zurigo (Usz) non sembra ritrovare pace. Il Ministero pubblico ha aperto un procedimento penale contro il suo direttore Paul Vogt in relazione a un’operazione al cuore in cui nel 2020 un paziente è morto. Paul Vogt ha assunto la direzione della clinica proprio nel 2020 da Francesco Maisano: il primario italiano ha lasciato Zurigo, per ritornare a Milano, sulla scia di un procedimento penale, poi archiviato, e di un’inchiesta amministrativa che ha evidenziato violazioni al regolamento interno sulle sue attività accessorie.

La notizia del procedimento contro Vogt, di cui ha riferito l’emittente svizzero tedesca Srf, è stata confermata da un portavoce del Ministero pubblico zurighese. Il Tribunale cantonale ha autorizzato l’apertura del procedimento sulla base di un’inchiesta preliminare: una prassi vincolante quando si indaga su un medico che lavora in un ospedale pubblico. Secondo la Srf, il caso riguarda un intervento che ha visto Vogt lasciare in anticipo la sala operatoria, per occuparsi di un paziente privato. Altri due primari avevano portato avanti l’operazione al cuore, ma il paziente è morto.

La direzione sostiene il capo clinica

L’Ospedale universitario afferma di stare “pienamente” dalla parte del capo clinica. In una presa di posizione, la direzione di Usz si dice convinta che le accuse anonime si riveleranno infondate e confida nell’attenta indagine della Procura. Nonostante il procedimento, Paul Vogt rimane direttore della clinica di cardiochirurgia. Per lui, come per tutte le persone sotto inchiesta, vige infatti il principio della presunzione d’innocenza. Il suo predecessore, Francesco Maisano, era sospettato di aver impiantato protesi di una società della quale deteneva una partecipazione non dichiarata – con un possibile conflitto di interessi – e di aver abbellito alcune pubblicazioni scientifiche riguardanti i nuovi impianti.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cardiochirurgia direttore ospedale procedimento procedimento penale zurigo usz
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Tunnel del Gottardo riaperto, due feriti gravi nell’incidente
Un’auto ha invaso la corsia opposta schiantandosi contro un camion, una delle cui ruote si è staccata colpendo un’altra vettura
Svizzera
9 ore
Zurigo, studenti alla guida dei tram: rabbia del sindacato
La Vpod: ‘Flessibilità promessa ai giovani ma non ai lavoratori fissi’. L‘azienda: ‘Lo facciamo per sgravare i dipendenti’
Svizzera
9 ore
Lupo, Comm. Ambiente agli Stati è per l’abbattimento preventivo
Le popolazioni di lupi dovranno essere regolate per evitare danni o pericoli futuri. Lo sostiene il progetto approvato per 9 voti a 2
Svizzera
9 ore
Il coltellino svizzero celebra i suoi 125 anni
Il ‘coltello da ufficiale svizzero e sportivo’ è stato registrato da Karl Elsener, svittese fondatore di Victorinox, il 12 giugno del 1897
Svizzera
11 ore
Mussolini dottore honoris causa all’Unil: errore, ma no a revoca
L‘università di Losanna fa ammenda per il titolo concesso al Duce nel 1937, ma invece della revoca propone misure per una ‘politica basata sulla memoria’
Svizzera
12 ore
Processo FIFA: Jérôme Valcke condannato, Al-Khelaifi assolto
Nell’appello per la vicenda dei diritti tv, undici mesi sospesi all’ex segretario generale per falsità in documenti e ripetuta corruzione passiva
Svizzera
13 ore
Furti di cellulari: Ticino poco colpito, Ginevra invece in testa
I ladri agiscono principalmente in luglio e agosto e durante il weekend, lo evidenzia l’assicurazione Axa
Svizzera
13 ore
Falso poliziotto nei Grigioni: truffa da 65mila franchi
L’uomo è riuscito a farsi consegnare i soldi da una 76enne contattata per telefono. La somma sarebbe servita a evitare l’arresto (inventato) della figlia
Svizzera
1 gior
Oltre 600 condannati scontano la pena in strutture private
Nel marzo di quest’anno, sul totale di 6’945 persone condannate alla privazione della libertà, 633 erano in un istituto non penitenziario
Svizzera
1 gior
L’agricoltura svizzera verso un futuro sostenibile
Secondo il Consiglio federale, la Svizzera deve orientarsi verso alimenti più sani e ridurre gli sprechi
© Regiopress, All rights reserved