laRegione
09.01.22 - 10:20
Aggiornamento: 15:02

Quarantena? ‘Meglio se ridotta a cinque giorni’

Diversi direttori della sanità hanno scritto al Consiglio federale chiedendo che il periodo di isolamento sia accorciato

Ats, a cura de laRegione
quarantena-meglio-se-ridotta-a-cinque-giorni
Ti-Press

I direttori della sanità dei cantoni della Svizzera orientale hanno scritto al Consiglio federale chiedendo che il periodo di quarantena e di isolamento sia ridotto a cinque giorni.

Lo rende noto oggi, sulle colonne della “NZZ am Sonntag”, la consigliera di Stato zurighese Natalie Rickli. In un’intervista, l’esponente dell’Udc afferma che, stando ai modelli, a causa della variante Omicron si potrebbero toccare i 40’000 casi al giorno nel solo cantone di Zurigo già a fine gennaio, ciò che paralizzerebbe la società se non si intervenisse subito.

Per questo motivo, in una lettera spedita venerdì, è stato chiesto al Consiglio federale di ridurre al più presto a cinque giorni la quarantena e il periodo di isolamento. Chiunque non presenti sintomi della malattia per 48 ore dovrebbe inoltre essere autorizzato a porre fine all’isolamento o alla quarantena. Questo perché Omicron ha un periodo di incubazione più breve rispetto alle varianti precedenti. Le persone con sintomi dovrebbero invece rimanere a casa.

Analoga la posizione di Pierre-Alain Schnegg, direttore della sanità del canton Berna, che ieri sera, alla radio romanda Rts, ha chiesto che la riduzione a cinque giorni avvenga rapidamente, se possibile già la prossima settimana. Schnegg si è inoltre augurato una discussione sull’abolizione dell’obbligo di quarantena.

Il presidente dei medici cantonali, Rudolf Hauri, mostra comprensione per queste richieste. Sulla “NZZ am Sonntag” afferma che sarebbe contento se il Consiglio federale intervenisse per abbreviare il periodo di quarantena, dato che ci sono indicazioni secondo cui le persone infettate da Omicron lo sono per meno tempo.

Secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), 89’989 persone erano in isolamento e 28’247 in quarantena venerdì. La settimana scorsa, Economiesuisse aveva già chiesto una riduzione a cinque giorni del periodo di quarantena per le persone senza sintomi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Impennata di casi di coronavirus
Sono 25’134 nell’ultima settimana, con 13 morti e 290 ricoverati. Una settimana fa erano il 50 per cento in meno
le mosse nell’udc
6 ore
Stamm Hurter apre a una candidatura per il dopo-Maurer
È consigliera di Stato nel Canton Sciaffusa. Gregor Rutz, interpellato sullo stesso argomento, invece si tira indietro: era considerato tra i favoriti
Svizzera
10 ore
Negli impianti di risalita... saliranno anche i prezzi
Previsti aumenti ‘moderati’. Resta anche la sfida del reclutamento del personale
Svizzera
10 ore
Riuscita l’iniziativa per l’imposizione individuale dei coniugi
I promotori chiedono una tassazione separata allo stesso modo dei conviventi. Ma è già allo studio il progetto del Consiglio federale
Svizzera
11 ore
A sciare in elicottero: e scatta il ‘Sasso del Diavolo’
Il premio per il trasporto più insensato va all’offerta ‘Heliski’ di Swiss Helicopter. I più virtuosi? Un’azienda che produce case sostenibili in legno
Svizzera
11 ore
La distrazione al volante fa 60 morti e 1’100 feriti ogni anno
L’uso del telefono è la principale causa di disattenzione alla guida fra i giovani. L’Ufficio prevenzione infortuni lancia una campagna
Svizzera
11 ore
Fornitura di gas, se la solidarietà fra vicini (forse) non c’è
La Svizzera non sarebbe un partner interessante per la Germania, poiché non dispone di riserve sul proprio territorio
Svizzera
12 ore
Se la coda in autostrada fa perdere tempo e... soldi
Ammontano a tre miliardi di franchi i costi causati dai ritardi dovuti al traffico; a dirlo l’Ufficio federale dello sviluppo territoriale
Svizzera
1 gior
Traffico sulla A13 e la A28, niente ‘bacchetta magica’
Il problema del traffico turistico di aggiramento sulle due arterie grigionesi impone una strategia sovracantonale
Svizzera
1 gior
Tentata rapina a mano armata a Crans Montana
Preso di mira, poco prima delle 6, un negozio del centro. È caccia ai malviventi (due) in Vallese
© Regiopress, All rights reserved