laRegione
06.01.22 - 16:19

Ustra: altri 800 milioni per ridurre i rumori in autostrada

La maggior parte dei fondi è destinata alla realizzazione di barriere e su altri 500 chilometri si procederà inoltre alla sostituzione del manto stradale

Ats, a cura de laRegione
ustra-altri-800-milioni-per-ridurre-i-rumori-in-autostrada
Keystone

L’Ufficio federale delle strade (USTRA) intende investire nei prossimi dieci anni altri 800 milioni di franchi nella protezione dall’inquinamento acustico lungo le strade nazionali.

La maggior parte dei fondi è destinata alla realizzazione di barriere a pannello o a terrapieno; su altri 500 chilometri si procederà inoltre alla sostituzione del manto stradale, afferma l’USTRA in un comunicato odierno in cui fa riferimento al rapporto Strade nazionali e ambiente 2021 pubblicato appena prima di Natale.

Ad oggi il 93% dei 2’254 km su cui si estende la rete autostradale “è strutturato in modo da tutelare adeguatamente la popolazione da disagi acustici eccessivi”, viene affermato.

Per arginare la rumorosità causata dal traffico veicolare, principale fonte di inquinamento acustico in Svizzera, l’USTRA ha finora investito circa 3,1 miliardi di franchi in varie tipologie di misure lungo la rete delle strade nazionali. Si tratta di barriere e dune antirumore, pavimentazioni fonoassorbenti e rivestimenti insonorizzanti per muri di sostegno e imbocchi di gallerie, coperture e semicoperture autostradali.

Il rapporto illustra gli sforzi compiuti finora dall’USTRA a favore dell’ambiente, ad esempio in materia di protezione fonica, tutela delle acque, promozione della biodiversità lungo le autostrade, riciclo e riduzione del consumo energetico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
38 min
Kutter dal centro paraplegici di Nottwil: ‘Ce la faremo!’
Il consigliere nazionale zurighese twitta un messaggio di ottimismo dopo l’incidente sugli sci costatogli la frattura di due vertebre cervicali
Svizzera
51 min
I Cantoni potrebbero restare per anni senza i soldi della Bns
È quanto affermano gli economisti dell’Ubs. La probabilità di una distribuzione salirà di nuovo sopra il 50% soltanto nel 2026
Svizzera
2 ore
Nel 2022 il 66% in più di traffico aereo in Svizzera
Il dato si sta riavvicinando a quello del periodo pre-pandemico distaccandosi solo del 12% rispetto al 2019
Svizzera
3 ore
Syndicom: basta molestie e sessismo nelle redazioni
Sulla scia delle rivelazioni su casi di mobbing e sessismo presso una testata del gruppo Tamedia, il sindacato dei media reclama un cambio di cultura
Svizzera
3 ore
Niente da fare per l’iniziativa per pensioni eque
I promotori gettano la spugna: l’obiettivo delle 100mila firme entro il 7 marzo resta una chimera
Svizzera
3 ore
Grindelwald, fiamme in una stazione della seggiovia
L’incendio si è sviluppato nella struttura a valle dell’impianto di risalita ‘Schilt’. Chiusa per motivi di sicurezza anche la vicina ‘Grindel’
Svizzera
4 ore
Dipendenze Svizzera contro la vendita notturna di alcolici
La Fondazione rileva come nei cantoni in cui dalle 21 alle 6 non è in vendita l’alcol, a parte il vino, i ricoveri dei giovani sian diminuiti del 30%
Svizzera
6 ore
La disoccupazione ‘Seco’ sale al 2,2%, il Ticino al quinto posto
I dati della Segreteria di Stato per l’economia non includono chi ha esaurito il diritto a ricevere le prestazioni o si trova a beneficio dell’assistenza
Svizzera
17 ore
Ottanta soccorritori svizzeri partiti verso Turchia e Siria
In serata sono decollati da Zurigo anche otto cani da ricerca e 18 tonnellate di materiale con destinazione le aree disastrate dal potentissimo sisma
Svizzera
22 ore
L’uomo è ancora visto come responsabile del reddito familiare
Secondo un sondaggio, uomini e donne concordano sul fatto che un padre dovrebbe lavorare a una percentuale maggiore rispetto a una madre
© Regiopress, All rights reserved