laRegione
a-losanna-si-testa-un-vaccino-in-forma-di-cerotto
Keystone
03.01.22 - 12:56
Aggiornamento : 15:53

A Losanna si testa un vaccino in forma di cerotto

Sarà testato su 26 volontari sani dal 10 gennaio. Mira a indurre l’immunità cellulare piuttosto che la produzione di anticorpi

Ats, a cura de laRegione

Un vaccino contro il Covid-19, eventualmente in forma di cerotto, sarà testato presso Unisanté a Losanna su 26 volontari sani dal 10 gennaio. Potrebbe rivelarsi efficace contro le varianti e fornire una protezione a lungo termine contro la malattia.

Questo vaccino di nuova generazione funziona su un principio diverso dai vaccini attuali e non utilizza l’RNA messaggero. Mira a indurre l’immunità cellulare piuttosto che la produzione di anticorpi, contando sulle cellule T per eliminare le cellule infettate dal virus e impedirgli di replicarsi.

“L’obiettivo è quello di sviluppare una risposta cellulare contro le diverse proteine del SARS-CoV-2, per fornire una protezione più duratura e più ampia contro le varianti”, ha detto a Keystone-ATS Alix Miauton, direttore clinico del Policlinico di medicina tropicale, viaggi e vaccinazione dell’Unisanté.

“È un vaccino complementare ad altri vaccini esistenti, che sono efficaci. Non è destinato a sostituirli”, sottolinea il medico, che è il co-coordinatore di questo studio clinico.

Disponibile al più presto nel 2025

Per valutare la sicurezza di questo vaccino PepGNP-Covid-19 somministrato per la prima volta nell’uomo, Unisanté è stata incaricata dalla società biotecnologica britannica Emergex Vaccines di realizzare questo studio clinico di fase 1. “L’obiettivo è quello di determinare se il vaccino sia sicuro e se non induca gravi effetti collaterali negativi nei volontari sani”, dice il dottor Miauton.

Approvato da Swissmedic, lo studio sarà condotto a Losanna in collaborazione con il Centro di Ricerca Clinica (CRC) del CHUV-UNIL e il Dipartimento di Immunologia e Allergologia del CHUV sotto la responsabilità del professor Blaise Genton, corresponsabile del Dipartimento di formazione, ricerca e innovazione di Unisanté. Inizierà lunedì 10 gennaio e ognuno dei 26 volontari sarà monitorato per sei mesi. Il vaccino sarà somministrato utilizzando microaghi a meno di un millimetro di profondità”, spiega Alix Miauton. In questa fase, il vaccino non è ancora un cerotto. I primi risultati saranno disponibili entro quest’estate, probabilmente a giugno, aggiunge. Se gli studi clinici di fase 1 e poi di fase 2 e 3 producono risultati soddisfacenti, il vaccino in forma di cerotto finale sarà disponibile al più presto nel 2025.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
immunità cellulare piuttosto losanna unisanté vaccino anti covid
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Ventenne al volante ubriaco e senza patente, era recidivo
La polizia friburghese ha sequestrato la macchina. Il giovane sarà denunciato al Ministero pubblico.
Svizzera
13 ore
Vaiolo delle scimmie: primo caso in Svizzera
Si tratta di una persona residente nel canton Berna che è stata esposta al virus all’estero
gallery
Svizzera
14 ore
Basilea, polizia disperde gli oppositori di un raduno Udc
Le forze dell’ordine hanno cercato di tenere lontani dallo stand del partito politico i dimostranti del gruppo ‘Basel Nazifrei’
Svizzera
16 ore
Bancomat fatto esplodere nel Giura bernese
I malviventi sono fuggiti in auto. L’ammontare della refurtiva non è ancora noto.
gallery
Svizzera
18 ore
Grigioni, camminata di protesta contro il World economic forum
Polizia e organizzatori si aspettavano maggiore affluenza. In programma altre manifestazioni in varie città svizzere
Svizzera
19 ore
Schianto contro il portale della galleria, muore automobilista
L’incidente è avvenuto a Küttigen, nel canton Argovia. Il veicolo ha preso fuoco subito dopo lo schianto.
gallery
Svizzera
20 ore
Scontri a Zurigo per una manifestazione contro il Wef
L’appello a scendere in piazza ieri per opporsi al World economic forum era stato lanciato su internet
commercio al dettaglio
1 gior
Princìpi e realtà, la Migros a un bivio
I 2,28 milioni di soci votano fino al 4 giugno sulla revoca del divieto di vendere alcolici. Analisi, contesto e reportage.
Svizzera
1 gior
‘2,2 miliardi in più per ridurre i premi di cassa malati’
È quanto prevede il controprogetto all’iniziativa socialista sui premi di assicurazione malattia adottato dalla Commissione sanità del Nazionale
Svizzera
1 gior
Violenza domestica, si allontani l’autore dal tetto familiare
La Commissione affari giuridici al Nazionale ha approvato due mozioni che estende a livello nazionale il principio già in vigore in diversi cantoni
© Regiopress, All rights reserved