laRegione
02.01.22 - 11:22
Aggiornamento: 15:55

Per il 2022 si prospettano nuovi posti di lavoro

Lo rivela un sondaggio dalla ‘SonntagsZeitung’, secondo cui 30 delle 89 imprese interrogate intendono aumentare il numero degli impieghi

Ats, a cura de laRegione
per-il-2022-si-prospettano-nuovi-posti-di-lavoro
Archivio Ti-Press

Diverse grandi aziende in Svizzera intendono aumentare nel corso del 2022 i propri posti di lavoro. Lo rivela un sondaggio pubblicato oggi dalla “SonntagsZeitung”, secondo cui starebbero andando in questa direzione 30 delle 89 imprese interrogate. Solo quattro sono invece sul punto di tagliare impieghi.

La maggior parte, ovvero le 55 società restanti, pianifica di mantenere stabile il numero dei posti di lavoro offerti. Dall’inchiesta emerge inoltre come già nel 2021 siano stati creati più impieghi di quanti ne siano stati eliminati e, all’apparenza, quest’anno tale fenomeno si accentuerà ulteriormente.

Stando al sondaggio, che non ha preso in considerazione settori quali ad esempio l’amministrazione pubblica, gli ospedali e le banche cantonali, il maggior creatore di posti di lavoro sarà Swissport, che si occupa di servizi aeroportuali a terra. La società prevede infatti di assumere 850 nuovi dipendenti.

Si tratterebbe della più vasta assunzione di massa della storia dell’azienda, che però, a causa della pandemia che come noto ha colpito duramente il suo settore di competenza, ha precedentemente soppresso centinaia di impieghi. Molto attiva sul fronte degli ingaggi dovrebbe essere pure SR Technics (manutenzione aerei), che punta a un incremento dei posti di lavoro pari a 150 unità. Gli altri principali motori saranno Swatch, le FFS, la Posta e il ramo del commercio al dettaglio.

Per quel che concerne l’anno appena mandato agli archivi, l’inchiesta evidenzia come 51 delle 89 grandi aziende abbiano aumentato i propri posti di lavoro. In vetta spicca il +1’400 del gruppo chimico Lonza, ma anche il colosso farmaceutico Roche, quello informatico Google e campi quali per esempio le assicurazioni e l’industria delle macchine si sono distinti a questa voce.

Il numero dei collaboratori è invece sceso in 30 società, in primis nel settore dell’aviazione. Molti impieghi sono stati tagliati pure dal gruppo energetico Axpo e da giganti quali il leader bancario UBS e il peso massimo della farmaceutica Novartis.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Suisse Secret, il Ministero pubblico della Confederazione indaga
Credit Suisse sporge denuncia per la fuga di notizie. I reati prospettati sono spionaggio economico, violazione dei segreti commerciale e bancario
Svizzera
14 ore
Moutier, no di Plr e Udc alla mediazione di Baume-Schneider
Per le sezioni del Giura bernese, la passata militanza della consigliera federale non le permetterebbe un responso imparziale sul contenzioso
Svizzera
15 ore
In un comune su due installare pannelli solari non conviene
I proprietari rischiano addirittura di andare in perdita, indica uno studio. Notevoli le differenze da un cantone e un comune all’altro
Svizzera
15 ore
Il Consiglio federale in difesa della libertà di stampa
Scoop con i dati bancari? Il governo sostiene una mozione che chiede di rinunciare alle sanzioni penali previste attualmente
Svizzera
17 ore
Expo 2025, la Svizzera punta su innovazione e padiglione ‘light’
Berna intende presentare la struttura più leggera ed ecologica di tutta la manifestazione che si svolgerà a Osaka
Svizzera
17 ore
La Confederazione deve impegnarsi sulla penuria di farmaci
Secondo Enea Martinelli, farmacista ospedaliero di vari nosocomi bernesi, occorre elaborare misure a lungo termine
Svizzera
17 ore
Un gruppo di esperti vuole vietare le promozioni sulla carne
Le misure proposte, fra cui anche una tassa sul CO2 prelevata sulle derrate, sono finalizzate a preservare la sicurezza alimentare della Svizzera
Svizzera
17 ore
Migros ha scelto: il nuovo numero uno sarà Mario Irminger
Precedentemente alla testa di Denner (che ora cerca un nuovo timoniere), prenderà le redini dei ‘gigante arancione’ fra due mesi
Svizzera
18 ore
Le prestazioni complementari non compromettono il permesso C
Lo ha statuito il Tribunale federale, accogliendo il ricorso di uno spagnolo a cui in prima istanza le autorità avevano revocato lo statuto
Svizzera
21 ore
Per la Rega nel 2022 un numero da record di pazienti soccorsi
Le oltre 14’000 persone aiutate lo scorso anno sono la cifra più alta nei 70 anni di storia della Guardia aerea svizzera di soccorso
© Regiopress, All rights reserved