laRegione
la-pluralita-e-la-forza-della-svizzera
Keystone
01.01.22 - 12:24
Aggiornamento : 15:58

‘La pluralità è la forza della Svizzera’

A dirlo il presidente Cassis che, durante il discorso del primo dell’anno, ha sottolineato la dura prova cui tutti sono sottoposti a causa della pandemia

Ats, a cura de laRegione

Nel suo discorso del primo dell’anno, il presidente della Confederazione Ignazio Cassis ha puntato sulla pluralità quale forza della Svizzera e ha sottolineato la dura prova cui tutti sono sottoposti a causa della pandemia.

“Abbiamo origini, sensibilità ed esperienze diverse. Veniamo dall’Altopiano, dalle regioni di montagna o dal sud delle Alpi. Abitiamo in città o in campagna, nei centri o nelle zone periferiche", ha detto Cassis secondo il testo scritto. "Nonostante queste differenze, ciò che ci unisce è molto più di ciò che ci divide”, ha sottolineato.

La pluralità è la forza della Svizzera, “ma la pluralità è anche una sfida“, ha puntualizzato. “Le nostre diverse lingue, culture, religioni e idee politiche ci portano a un dialogo continuo, che talvolta può risultare faticoso". "La pluralità - ha poi continuato - è impegno, pluralità significa mettersi nei panni degli altri, pluralità significa anche rinunciare a qualcosa, trovare compromessi”. "Anche questo rende la Svizzera forte”, ha aggiunto, augurando a tutti "per il prossimo anno di vivere maggiormente questa pluralità, di avvicinarci gli uni agli altri e di rispettare le opinioni altrui - anche quando non le condividiamo”.

“Soprattutto in questo momento storico, in cui la polarizzazione minaccia la nostra società, dobbiamo ricordarci che cosa ci unisce, che cosa ci rende un Paese coeso", ha dichiarato. "Insieme siamo la Svizzera!”, ha detto.

“Coesione e passione per la pluralità. In questo modo potremo affrontare le sfide e godere insieme delle gioie che il 2022 ci riserverà”.

Per quanto riguarda il coronavirus, Cassis ha detto che “finora l’essere umano ha sempre saputo vincere l’eterna lotta contro i virus; sarà così anche questa volta. Servirà pazienza- ha poi aggiunto - , ma insieme ce la faremo“. "La pandemia continua a metterci a dura prova: ci ferisce, ci rende insicuri e talvolta anche soli”. "La pandemia - ha sottolineato - ci ha separati, ma non divisi. Non lasciamoci dividere”.

Cassis ha anche ricordato che “il Consiglio federale è all’ascolto di voi tutti, non importa dove vivete, che lingua parlate, se siete giovani o vecchi, vaccinati o non vaccinati". Il presidente della Confederazione ha assicurato che "il Consiglio federale comprende le vostre preoccupazioni e paure. Nelle sue decisioni tiene sempre conto dell’interesse globale della Svizzera e della sua popolazione”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cassis discorso dura prova pandemia pluralità presidente svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
7 ore
Un lupo sbrana 28 animali in Vallese: ordinato l’abbattimento
Il predatore ha ucciso gli ovini in situazione protetta su superfici agricole utili: soddisfatti i requisiti per l’uccisione
Svizzera
10 ore
Entro il 2025 il 50% dei nuovi veicoli dovrà essere ricaricabile
Sottoscritta oggi dai rappresentanti dello Stato e dei settori automobilistico, elettrico e immobiliare la nuova fase della Roadmap mobilità elettrica
Svizzera
10 ore
Imbrattato il monumento a Suvorov nelle Gole della Schöllenen
Il memoriale al feldmaresciallo russo e ai soldati austro-russi caduti contro le truppe napoleoniche del 1799 è stato sporcato con vernice blu e gialla
Svizzera
11 ore
Adozioni illegali da Sri Lanka, Berna aiuta a ritrovare origini
La Confederazione e i Cantoni partecipano a un progetto pilota a sostegno delle persone adottate dello Sri Lanka nella ricerca delle loro origini
Svizzera
11 ore
Oro di origine ignota, Ong svizzera ricorre al TF
La Società per i popoli minacciati contro una decisione del Taf che permette a quattro raffinerie d’oro svizzere di non rivelare l’origine del metallo
Svizzera
12 ore
Berna, un 29enne muore schiacciato da una balla di fieno
L’incidente è avvenuto mentre l’uomo stava caricando il foraggio su un mezzo agricolo
gallery
Svizzera
13 ore
Proiettili inesplosi: 227 eliminati nel 2021
L’anno scorso sono state fatte 908 segnalazioni per vari oggetti tra cui anche munizioni. In alcuni casi è possibile ricevere una ricompensa
Svizzera
13 ore
‘Quest’anno ferie più care del 20%’
La causa sarebbe l’aumento dei costi di materie prime e catene d’approvvigionamento. Lo sostiene il responsabile della società di viaggi Globetrotter
Svizzera
14 ore
In Ticino un’ottima estate in vista per le case vacanze
Parahotellerie Svizzera ha diffuso i dati sulle prenotazioni per i prossimi mesi: molto bene i campeggi Tcs, bene appartamenti e ostelli, meno bene Reka
Svizzera
17 ore
Forti temporali e grandine hanno colpito il Nord delle Alpi
Il maltempo ha causato disagi alla circolazione ferroviaria. MeteoSvizzera ha registrato oltre 12mila fulmini e venti che hanno toccato i 95 km/h
© Regiopress, All rights reserved