laRegione
omicron-possibili-limitazioni-ai-trasporti-anche-in-svizzera
coronavirus
27.12.21 - 17:03
Aggiornamento: 20:11
Ats, a cura de laRegione

Omicron, possibili limitazioni ai trasporti anche in Svizzera

All’estero si segnalano già cancellazioni per mancanza di personale; Ffs al momento tranquille, ma alcuni disagi a livello locale si sono già verificati

La variante Omicron minaccia di limitare i trasporti pubblici anche in Svizzera. All’estero si segnalano già cancellazioni a causa della mancanza di personale; per il momento le Ferrovie federali svizzere (Ffs) sono tranquille, ma alcuni disagi a livello locale si sono già verificati.

In Gran Bretagna, dove già da qualche tempo infuria la variante Omicron del Covid, considerata come particolarmente contagiosa, negli ultimi giorni si sono moltiplicate le soppressioni di corse di treni e autobus a causa dei frequenti casi di malattia che acuiscono la carenza di personale e rendono impossibile lo svolgimento delle normali operazioni. Qualcosa di simile potrebbe verificarsi anche in Svizzera: secondo gli esperti, ben presto Omicron diventerà la variante più diffusa anche nella Confederazione. A livello nazionale, tuttavia, il trasporto pubblico di passeggeri sembra ancora stabile per il momento. La situazione del personale è per ora nella normalità, ha indicato all’agenzia economica Awp un portavoce delle Ffs. L’ex regia federale tiene costantemente la situazione sotto controllo e tutti i servizi specializzati sono presidiati in maniera permanente anche durante le festività. Inoltre, l’azienda si sta preparando ad affrontare vari scenari, per garantire la mobilità anche nel prossimo futuro.

Attese per bus a Losanna

A livello locale, tuttavia, alcune cancellazioni sono già state segnalate. A Losanna ad esempio vi sono stati rallentamenti nel servizio urbano di bus: i tempi di attesa si sono allungati dato che a causa della mancanza di personale vi erano meno veicoli in circolazione, ha indicato all’Awp un portavoce dell’azienda cittadina. Anche l’associazione ginevrina dei trasporti Transports publics genevois (Tpg) ha già dovuto correre ai ripari: alcune corse sono state soppresse e alcuni dipendenti hanno dovuto rinunciare alle vacanze.

A Berna per ora tranquillità

A Berna invece per ora la situazione sembra essere calma: secondo un portavoce di Bernmobil tutto funziona al meglio, anche se non è da escludere che vi possa essere un’ondata di casi del virus nel futuro prossimo. Se ciò dovesse accadere si procederà rapidamente a una riduzione delle corse, come già fatto durante il primo lockdown. Inoltre, ha indicato un portavoce, se la variante dovesse infuriare nella città federale vi sarebbero non solo meno operatori ma anche meno clienti.

Anche Zurigo si sta preparando alla diffusione di contagi da Omicron: la situazione viene monitorata quotidianamente e sono stati considerati diversi scenari, ha indicato all’Awp l’azienda dei trasporti pubblici della città Vbz.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cancellazioni disagi ffs omicron svizzera trasporti pubblici
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
10 ore
Statuto S: per gli aiuti si terrà conto di salario e patrimonio
Le raccomandazioni sono state adeguate dalla Conferenza dei direttori cantonali delle opere sociali
Svizzera
11 ore
Furti con scasso a Silvaplana e Müstair
La Polizia cantonale grigionese chiede alla popolazione di segnalare eventuali persone sospette
Svizzera
11 ore
Genitori multati per aver fatto saltare la scuola alla figlia
È successo nel Canton Zurigo. La famiglia ha fatto iniziare le vacanze estive della bambina tre settimane in anticipo
Svizzera
11 ore
Impianti di risalita: la stagione estiva si conferma molto buona
In Ticino, però, si registra una diminuzione dell’affluenza rispetto all’anno scorso
Svizzera
11 ore
Ubriaco rimane bloccato con l’auto su un ponticello pedonale
Ha dichiarato di aver preso una scorciatoia per rincasare. Gli è stata rilevata un’alcolemia dell’1,4 per mille
Svizzera
11 ore
Il clima obbliga la viticoltura vallesana a ripensarsi
Siccità e temperature elevate, oppure gelo e piogge abbondanti: gli eventi estremi mettono a dura prova il settore. Studi in corso, il Cantone investe
Svizzera
12 ore
Stelle cadenti, venerdì notte il clou dello spettacolo
A Sud delle Alpi le nuvole potrebbero ostacolare l’osservazione. La luminosità della Luna potrebbe offuscare le Perseidi meno appariscenti
Svizzera
13 ore
Si scioglie il ghiaccio, il passo riaffiora dopo 2’000 anni
Il passo del Tsanfleuron, piccola porzione di terra che collega Vaud e Vallese a quota 2’800 metri, è riemerso dai ghiacci e tornato parzialmente sgombro
Svizzera
13 ore
Le associazioni padronali: tre ‘sì’ e un ‘no’ il 25 settembre
A esprimersi oggi sulle prossime votazioni quattro associazioni economiche. Il ‘no’ riguarda l’iniziativa sull’allevamento intensivo
Svizzera
13 ore
L’aumento dei tassi non sta impattando il mercato degli alloggi
Lo rilevano gli economisti di Raiffeisen. I tassi più alti influenzano invece le scelte delle modalità di finanziamento per acquisti o rinnovi di mutui
© Regiopress, All rights reserved