laRegione
22.12.21 - 19:59

Fece esplodere un bancomat: 30enne rumeno condannato a sei anni

L’uomo è stato riconosciuto colpevole di esposizione a pericolo della vita altrui. Una volta scontata la pena verrà espulso dalla Svizzera per 10 anni.

fece-esplodere-un-bancomat-30enne-rumeno-condannato-a-sei-anni
Keystone
I ‘colpi’ ai bancomat si susseguono, ma questo era il primo processo di un presunto autore

Bellinzona – Il Tribunale penale federale (TPF) ha condannato a 74 mesi di prigione un ladro rumeno che, assieme a un connazionale, nel dicembre del 2019 ha fatto esplodere un bancomat della Raiffeisen di Sevelen (SG).

La corte con sede a Bellinzona ha ritenuto l’uomo colpevole di esposizione a pericolo della vita altrui con esplosivi e gas velenosi con intenzione criminale, furto qualificato e danneggiamento qualificato. I 552 giorni di reclusione già scontati saranno dedotti dalla pena, al termine della quale il rumeno sarà espulso dalla Svizzera per dieci anni, precisa la sentenza pubblicata questa sera.

L’esplosione per aprire il bancomat aveva causato danni materiali per 100’000 franchi al macchinario e all’edificio della banca. I due ladri erano fuggiti con un bottino di 126’000 franchi.

La polizia ha poi rintracciato il rumeno ora giudicato grazie a una traccia di DNA rilevata su un piede di porco. Il Ministero pubblico della Confederazione ha emesso un mandato d’arresto internazionale il 19 giugno del 2020. Lo stesso giorno, l’uomo è stato arrestato a Dornbirn, nel limitrofo Vorarlberg austriaco e, infine, estradato in Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
31 min
Covid, da lunedì quarta dose in tutta la Svizzera
Come a livello cantonale, la vaccinazione è consigliata soprattutto alle persone a rischio sopra i 65 anni e il personale sanitario
Svizzera
46 min
Addio ai ‘gioielli di famiglia’ per Credit Suisse
L’istituto di credito ha avviato il processo di vendita dell’albergo di lusso Savoy, ultimo grande immobile ancora di proprietà della banca
Svizzera
1 ora
Sedicenne gravemente ustionato da un arco elettrico
Il giovane, che si trovava accanto a un treno merci fermo alla stazione di Rafz, nel canton Zurigo, è stato elitrasportato all’ospedale
Svizzera
3 ore
Successione di Maurer, anche Rickli e Stamm Hurter si defilano
L’ex consigliera nazionale di Winterthur, tra i favoriti per il posto vacante in Governo, non sarà della corsa. Così come l’ex vicepresidente dell’Udc
Svizzera
18 ore
Sempre più problemi per l’approvvigionamento di farmaci
Le carenze, come precisa l’Ufsp, erano già preesistenti e non dipendono dalla guerra in Ucraina. Mancano anche centinaia di prodotti salvavita
Svizzera
19 ore
Fino a oltre un’ora di coda alle biglietterie Ffs
K-Tipp traccia una mappa della Svizzera in base ai tempi di attesa agli sportelli delle principali stazioni. A Zurigo fino 71 minuti di fila
Svizzera
19 ore
‘Finora tante promesse, ma troppi pochi soldi’
Il Fondo di risarcimento per le vittime dell’amianto sta ancora attendendo i 30 milioni preannunciati da imprese e organizzazioni economiche
Svizzera
19 ore
Abbattuta una giovane lupa in Val Lumnezia
L’esemplare faceva parte del branco di Wannaspitz. L’autorizzazione a cacciarla era stata emessa a inizio settembre
Svizzera
21 ore
Non ci sarà recessione, ma una crescita del Pil più lenta
Lo indicano le previsioni del Kof, che rivede al ribasso la progressione del Prodotto interno lordo
Svizzera
21 ore
La Città di Zurigo ‘congela’ la cannabis legale
Decisione inevitabile in attesa dell’approvazione definitiva del progetto da parte di Berna. Il tutto slitta alla prima metà del 2023
© Regiopress, All rights reserved