laRegione
19.12.21 - 15:01
Aggiornamento: 16:36

Collezione Bührle, la controversia arriva anche a Berna

Stando al SonntagsBlick, anche Alain Berset vorrebbe far luce sulle opere d’arte che hanno cambiato più volte proprietario durante il periodo nazista

Ats, a cura de laRegione
collezione-b-hrle-la-controversia-arriva-anche-a-berna
Keystone

Si sposta a Berna la controversia sulla collezione d’arte del fabbricante d’armi e mecenate Emil Georg Bührle (1809-1956), da poco trasferita nel nuovo ampliamento del Kunsthaus di Zurigo.

Secondo voci non confermate raccolte dal SonntagsBlick, il ministro della Cultura Alain Berset sosterrebbe la creazione di una commissione indipendente che faccia luce sulle opere d’arte che hanno cambiato proprietario nel periodo della dittatura nazista.

A chiedere una simile commissione, che in caso di controversie potrebbe emettere raccomandazioni vincolanti, è una mozione del consigliere nazionale grigionese Jon Pult (PS) che ha ottenuto il sostegno di altri 34 parlamentari.

Il Dipartimento federale dell’interno (DFI) si è rifiutato di rilasciare commenti. Secondo “fonti bene informate” ascoltate dal SonntagsBlick, il capo del DFI Alain Berset ritiene tuttavia che la creazione della commissione indipendente sia una mossa “assolutamente sensata”.

L’Ufficio federale della cultura (UFC) si è finora opposto all’istituzione di un tale organismo, sostenendo che non ce n’è bisogno. Il Consiglio federale dovrà prendere posizione sulla mozione Pult entro la sessione primaverile, nel marzo 2022. Ancora non è chiaro se la proposta otterrà la maggioranza all’interno del governo federale: a Berna sono attivi anche i lobbisti del mercato dell’arte, scrive in proposito il domenicale zurighese.

La controversia sulla Collezione Bührle si è riaccesa con il suo recente trasferimento nella nuova ala del Kunsthaus di Zurigo disegnata dall’architetto David Chipperfield e finanziata con 200 milioni di franchi di fondi pubblici.

La collezione Bührle conta circa 160 opere di artisti del calibro di Monet, Manet, Cézanne, Van Gogh, Dégas e Picasso. La presentazione delle opere nella nuova sede è accompagnata da informazioni sulla loro provenienza, ma diversi storici hanno messo in discussione la completezza delle ricerche.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Successione Sommaruga-Maurer
10 ore
I partiti mantengono un profilo basso
A seguito delle prime audizioni i vari gruppi partitici non si sbilanciano: per il momento nessuna raccomandazione di voto
Svizzera
11 ore
Sergio Mattarella accolto con gli onori militari
Il Consiglio federale al completo ha accolto il presidente della Repubblica italiana, il quale resterà nel Paese per una visita di Stato di due giorni
Svizzera
12 ore
Vögele Shoes chiude a fine anno e licenzia 131 persone
La società si trova attualmente al centro di una procedura di fallimento
Svizzera
12 ore
Il lupo resta ‘rigorosamente protetto’
La Convenzione di Berna respinge la richiesta svizzera di catalogare il grande predatore come specie solo ‘protetta’
Svizzera
12 ore
Sindacati e impresari costruttori raggiungono un accordo
L’esito dei negoziati per il contratto mantello deve ancora essere approvato dagli organi decisionali di entrambe le parti
Svizzera
13 ore
Se il Gigante giallo non resta al passo coi tempi
A rivelarlo Roberto Cirillo, Ceo della Posta: ‘Non ci stiamo muovendo abbastanza velocemente nell’attuazione della nostra strategia di ammodernamento’
Svizzera
16 ore
Al via la riforma del Secondo pilastro
Passano la riduzione del tasso di conversione dal 6,8 al 6% e l’abbassamento della soglia d’entrata nel sistema
Svizzera
17 ore
In Svizzera c’è una grave carenza di personale specializzato
In difficoltà soprattutto i settori della sanità, dell’informatica e delle scienze ingegneristiche. A rilevarlo il relativo indice di Adecco
Svizzera
19 ore
A Berna inizia il dibattito sul preventivo 2023
Pandemia e salvataggio del settore energetico pesano sul budget della Confederazione, previsto in deficit per 4,8 miliardi di franchi
Svizzera
21 ore
Al via la visita in Svizzera del presidente italiano Mattarella
Il presidente della Repubblica incontrerà il presidente della Confederazione Cassis e i consiglieri federali Sommaruga, Amherd e Parmelin
© Regiopress, All rights reserved