laRegione
via-libera-ai-vaccini-per-i-bambini-da-5-a-11-anni
Ti-Press
14.12.21 - 14:30
Aggiornamento: 14:50
Ats, a cura de laRegione

Via libera ai vaccini per i bambini da 5 a 11 anni

I vaccini, creati con una formula apposita per la fascia di età, saranno disponibili in Svizzera dall’inizio di gennaio 2022

La Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) e l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) hanno esteso oggi la loro raccomandazione per la vaccinazione contro il Covid-19 ai bambini dai cinque agli undici anni.

La raccomandazione fa seguito all’omologazione, rilasciata dall’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic), del vaccino pediatrico a RNA messaggero di Pfizer/BionNTech.

Bimbi con malattie croniche o a contatto con persone a rischio

La raccomandazione – scrive in una nota l’UFSP – “è destinata in particolare ai bambini la cui salute è già fortemente compromessa a causa di una malattia cronica”. È inoltre raccomandata “in primo luogo ai bambini che convivono e sono a stretto contatto con adulti particolarmente a rischio, per esempio persone affette da immunodeficienza che non possono proteggersi con la vaccinazione”.

La vaccinazione è pure raccomandata per i bambini guariti dal Covid-19, che hanno gravi problemi di salute o che sono a stretto contatto con persone particolarmente a rischio. “Non è invece raccomandata per tutti gli altri bambini guariti”, precisa l’UFSP.

Vaccini disponibili da gennaio

I bambini dai cinque agli undici anni potranno essere vaccinati esclusivamente con la formulazione pediatrica del vaccino Comirnaty di Pfizer/BioNTech omologata il 10 dicembre 2021 da Swissmedic. Come di consueto, Pfizer fornirà le dosi di vaccino da tre a quattro settimane dopo l’omologazione. I vaccini pediatrici saranno perciò disponibili in Svizzera da inizio gennaio 2022.

I genitori o i detentori dell’autorità parentale potranno far vaccinare i bambini in base a una valutazione individuale dei rischi, sottolinea ancora l’UFSP. Saranno i Cantoni a decidere e comunicare a partire da quando e dove i genitori potranno chiedere un appuntamento per far vaccinare i propri figli.

La vaccinazione è gratuita anche per i bambini. Le modalità di finanziamento e fatturazione sono identiche a quelle della vaccinazione per gli adulti. La Svizzera – conclude l’UFSP – ha ordinato un numero sufficiente di vaccini per estendere le inoculazioni a questa fascia d’età.

Oltre 8mila contagi in 24 ore

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 8’163 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati segnalati 24 nuovi decessi, mentre 155 persone sono state ricoverate in ospedale. Il 35,30% dei letti in cure intense è occupato da pazienti Covid: libero, a livello nazionale, solo il 19,39% dei posti.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 48’374 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 16,87%. Sull’arco di due settimane, il numero totale di infezioni è 122’082. I casi per 100’000 abitanti negli ultimi 14 giorni sono 1’401,73. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,11.

Il 66,49% della popolazione in Svizzera è totalmente vaccinato. Il 47,33% delle persone sopra i 65 anni ha già ricevuto una terza dose.

Martedì scorso la Confederazione aveva annunciato 9’571 contagi. Dall’inizio della pandemia invece, 1’143’521 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su 13’690’087 test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11’475 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 37’214.

Si contano inoltre attualmente 59’126 persone in isolamento, mentre 39’799 entrate in contatto con loro sono state messe in quarantena.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus cure intense pazienti covid svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
19 min
Bimba di 4 anni morta dopo essere caduta dal balcone
L’incidente è avvenuto stamane attorno alle 8.30 a Vernier (Ge). Vani i soccorsi: la piccola è morta sul posto
Svizzera
42 min
Locarnese, Basilea e Vaud sotto i nubifragi
A Locarno il record di precipitazioni con 89 millimetri, in altre località del Verbano misurati 56 mm. A Basilea acqua nelle sale della Fondazione Beyeler
Svizzera
52 min
69enne ucciso a Lauterbrunnen, arrestata la moglie
In una nota, la Polizia cantonale indica di aver ricevuto una segnalazione verso le 20.15, secondo la quale una donna aveva ferito mortalmente un uomo
Svizzera
1 ora
Trasporti pubblici quasi ai livelli pre-Covid
Il primo trimestre dell’anno ha fatto segnare un sensibile aumento dei chilometri percorsi a persone, saliti a 4,9 miliardi
Svizzera
1 ora
Lavoro e permessi S, le aziende vogliono più sicurezze
Il 56% degli imprenditori ha mostrato interesse ad assumere profughi ucraini, il 10% già l’ha fatto. Ma servirebbero maggiori garanzie
Svizzera
2 ore
Pannelli solari nelle discariche, Consiglio federale favorevole
Le necessarie basi legali saranno create: accolta una mozione in tal senso di Rocco Cattaneo
Svizzera
2 ore
La siccità fa rivedere al ribasso le scorte di petrolio
La scarsa navigabilità del Reno spinge Berna a optare per un ulteriore taglio alle riserve obbligatorie. Che saranno ridotte del 12,8%
Svizzera
2 ore
Torna il sereno sul turismo. Ma la crisi non è alle spalle
Svizzera Turismo tira le somme della prima parte della stagione, ed è un bilancio positivo. In vista dell’autunno la prudenza resta però d’obbligo
Svizzera
3 ore
La ripresa economica spinge l’aumento dell’immigrazione
Nel primo semestre 2022 l’immigrazione nella popolazione residente permanente di nazionalità straniera è cresciuta del 21% rispetto all’anno precedente
Svizzera
4 ore
Dati Ilo: In Svizzera più occupati e disoccupazione in calo
La rilevazione sulla forza lavoro per il secondo trimestre 2022 dell’Ufficio internazionale del lavoro si basa su sondaggi, a differenza di quella Seco
© Regiopress, All rights reserved