laRegione
14.12.21 - 10:43
Aggiornamento: 15:56

Sciescursionismo: 19 morti all’anno, molti per una valanga

Il numero di sciescursionisti in Svizzera è raddoppiato dal 2014. L’Ufficio prevenzione infortuni (Upi) offre consigli per praticare in sicurezza

sciescursionismo-19-morti-all-anno-molti-per-una-valanga
Ti-Press

Ogni anno in Svizzera si contano 19 decessi fra chi pratica sciescursionismo (con gli sci e lo snowboard), una disciplina che vede sempre più appassionati, secondo lo studio “Sport Svizzera 2020”, tanto che dal 2014 il numero degli sciescursionisti è più che raddoppiato, attestandosi al 3,4% della popolazione svizzera residente. A titolo di confronto, l’Ufficio prevenzione infortuni (Upi) ricorda che nello sci e nello snowboard praticati su piste messe in sicurezza perdono la vita in media 5 persone, sebbene questi sport siano molto più diffusi (sci 34,9% e snowboard 5,3% della popolazione svizzera). La causa principale dei decessi è una valanga (66%).

Lo sciescursionismo è una disciplina impegnativa. In Svizzera non esistono praticamente itinerari segnalati e messi in sicurezza. Gli escursionisti devono quindi essere in grado di valutare da sé il pericolo di valanghe. Per proteggere sé stessi e gli altri, è utile seguire un corso per acquisire le necessarie conoscenze di nevologia e imparare a pianificare accuratamente le escursioni. Agli escursionisti senza esperienza l’Ufficio prevenzione infortuni raccomanda di seguire un gruppo accompagnato da una guida esperta.

Un’app per la pianificazione

Per pianificare al meglio un’escursione, è utile consultare l’app skitourenguru.ch, al cui sviluppo ha collaborato anche l’Upi. L’app valuta il rischio di valanghe su migliaia di percorsi nell’intero arco alpino sulla base dei bollettini aggiornati, della morfologia del terreno e di altri fattori. Un semplice sistema a semaforo indica il grado di pericolo e aiuta a scegliere il percorso con il rischio più basso.

I consigli più importanti per fare sciescursionismo in sicurezza

  • Seguire un corso di nevologia.
  • Informarsi sul pericolo di valanghe, le condizioni della neve e il meteo.
  • Se si ha poca esperienza, farsi accompagnare da una guida esperta.
  • Scegliere un percorso sicuro e non partire da soli.
  • Portare con sé cellulare ed equipaggiamento di emergenza: apparecchio di ricerca in valanga (ARVA), sonda, pala ed eventualmente un airbag da valanga.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
‘Brilla’ un bancomat a Füllinsdorf, malviventi in fuga
Altro botto nella notte in Svizzera. Stavolta è toccato a un impianto di erogazione di contante di Basilea Campagna
Svizzera
5 ore
Sì del Nazionale all’imposta minima delle grandi multinazionali
Restano solo da appianare alcune divergenze relative alla ripartizione tra Confederazione e Cantoni del gettito supplementare
Svizzera
5 ore
‘L’affitto pesa in modo sproporzionato sul reddito’
Grido d’allarme dell’Associazione Svizzera Inquilini. Sommaruga: ‘Per le famiglie a basso reddito raggiunti i limiti della sopportazione’
Svizzera
6 ore
In dogana con un ghepardo imbalsamato
Benché debitamente dichiarato, l’animale è stato sequestrato in quanto mancava l’autorizzazione basata sulla convenzione di Washington
Svizzera
6 ore
Duecentomila voci per la responsabilità delle multinazionali
A due anni dalla bocciatura alle urne dell’iniziativa, depositata alla Cancelleria federale una petizione che chiede una legge efficace
Svizzera
7 ore
Dodici milioni di... anelli per la Catena della solidarietà
È l’importo delle donazioni raccolte a favore delle vittime della carestia nell’Africa orientale
Svizzera
8 ore
Operaio travolto dal treno nella notte a Rickenbach
Nonostante i tentativi di rianimazione, l’uomo, un 34enne serbo, è deceduto sul posto. Ancora da chiarire le cause esatte dell’incidente
Svizzera
8 ore
Cure ambulatoriali e ospedaliere finanziate su base unitaria
Il Consiglio degli Stati approva la riforma di legge sull’assicurazione malattie. Sulla quale ora dovrà esprimersi il Nazionale
Svizzera
9 ore
I rapporti con l’Unione europea vanno rilanciati
È l’appello sottoscritto da duecento personalità svizzere. Che chiedono al Consiglio federale di chiarire quanto prima le sue intenzioni
Svizzera
9 ore
Si schianta contro un albero: morto un 21enne
Grave incidente della circolazione ieri sera a Uster. A seguito della violenza dell’impatto, il giovane è deceduto sul posto
© Regiopress, All rights reserved