laRegione
covid-ospedali-di-turgovia-al-limite-delle-loro-capacita
keystone
13.12.21 - 21:53

Covid, ospedali di Turgovia al limite delle loro capacità

Preoccupati i primari. Un malato grave di coronavirus richiede risorse che altrimenti sarebbero disponibili per circa 10 pazienti

I primari dei due ospedali cantonali in Turgovia sono “estremamente preoccupati” per il crescente numero di pazienti colpiti da Covid-19. Ritengono che solo adottando misure immediate più rigorose e aumentando il tasso di vaccinazione si possa assicurare l’assistenza sanitaria della popolazione ed evitare una situazione di triage.

L’aumento del numero di pazienti infettati dal SARS-CoV-2, la maggior parte dei quali non sono vaccinati, sta limitando l’assistenza sanitaria per altri pazienti, hanno riferito questa sera i due ospedali cantonali.

Dalla fine di novembre, le unità di cure intense di entrambi i nosocomi hanno raggiunto i limiti di capacità. Finora, è stato possibile eludere il problema posticipando le operazioni e trasferendo i pazienti. Ma questo sta diventando sempre più impossibile, “poiché anche le unità di terapia intensiva in tutta la Svizzera stanno raggiungendo i loro limiti”.

I primari ricordano che un malato grave di coronavirus richiede risorse che altrimenti sarebbero disponibili per circa dieci pazienti. Di conseguenza c’è il rischio che questi pazienti non possano più essere sottoposti a operazioni urgenti che sono possibili solo con un trattamento simultaneo di cure intense.

La maggiore durata di permanenza richiesta per questi pazienti significa anche che alla fine solo quelli affetti da Covid-19 rimarranno in terapia intensiva se il numero di posti disponibili per loro non sarà limitato.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
certificato covid svizzero coronavirus ospedali turgovia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 min
Base jumper si schianta con la tuta alare nel canton San Gallo
L’incidente si è verificato in mattinata nella località di Walenstadtberg, tra l’Alp Tschigla e l’Alp Büls
Svizzera
58 min
Task force per individuare i beni russi? Non ce n’è bisogno
Pur riconoscendo che ‘l’attuazione delle sanzioni pone sfide in parte nuove’, il Consiglio federale non ritiene necessaria la sua istituzione
Svizzera
1 ora
Ferito cadendo da un muretto con la sedia a rotelle elettrica
L’incidente si è verificato ieri poco dopo le 17.45 a Fanas, nel canton Grigioni. L’uomo, un 89enne, è stato elitrasportato a Coira
Svizzera
1 ora
Lauree in psicologia in Italia, si può esercitare senza stage
Il Governo risponde a un’interrogazione di Lorenzo Quadri: i ticinesi laureati in Italia fra il 2018 e il 2020 non dovranno svolgere lo stage post laurea
Svizzera
2 ore
Vallese, alpinisti travolti da seracchi. Si temono vittime
La polizia vallesana parla di ‘vittime’ sul Grand Combin, senza precisare se si tratta di morti o feriti. Una quindicina gli alpinisti sul posto
Svizzera
7 ore
Iniziativa contro gli F-35: raccolte 100’000 firme
L’alleanza “STOP F-35” afferma di aver raccolto le firme necessarie per l’iniziativa che chiede di vietare l’acquisto dei jet da combattimento
Svizzera
22 ore
‘Ammettiamo gli studenti degli Stati terzi fuggiti dall’Ucraina’
La petizione inviata al Consiglio federale chiede di aprire le porte delle università anche a loro
Svizzera
1 gior
Prospettive meno fosche del previsto per l’Avs
Senza una riforma la dotazione del fondo dovrebbe scendere a 43,4 miliardi nel 2032, calcola l’Ufas. Nel 2020 si stimava un calo a 24,9 miliardi
Svizzera
1 gior
Monumento a Suvorov ripulito da russi e svizzeri
Era stato imbrattato a metà maggio con i colori della bandiera ucraina
Svizzera
1 gior
Muore ciclista 81enne, non aveva rispettato la precedenza
L’uomo è stato investito da un 22enne che circolava sulla strada cantonale a Château-d’Oex (Vd)
© Regiopress, All rights reserved