laRegione
rifiuto-indennita-perdita-di-guadagno-taskforce-cultura-reclama
Un vuoto d’incassi (Ti-Press)
09.12.21 - 17:57
Aggiornamento: 18:26
Ats, a cura de laRegione

Rifiuto indennità perdita di guadagno, Taskforce Cultura reclama

Visto il moltiplicarsi degli annullamenti si chiede all’Uffico federale delle assicurazioni sociali di rivedere la pratica con le casse di compensazione

Attualmente le indennità di perdita di guadagno di numerosi artisti vengono rifiutate. Visto il moltiplicarsi degli annullamenti nel settore culturale a causa della pandemia, la Taskforce Cultura ha inviato una lettera all’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (Ufas) perché riveda la sua pratica con le casse di compensazione. La pratica attuale concernente l’indennità di perdita di guadagno è una misura di risparmio, ha indicato la Taskforce Cultura in una nota odierna. Questo nonostante il Parlamento abbia confermato a più riprese di voler compensare le perdite di guadagno causate dalle misure sanitarie qualora gli indipendenti subissero una riduzione del 30% della cifra d’affari abituale, prosegue.

Secondo la Taskforce Cultura le casse di compensazione cantonali invocano la ragione seguente: attualmente non vi è nessuna misura decretata dalla Confederazione e dai Cantoni nell’ambito culturale che darebbe diritto a un’indennità. Ma visto l’aumento del numero di casi e per evitare un sovraccarico degli ospedali, il Consiglio federale ha deciso nuove misure che hanno già portato all’annullamento di numerosi eventi. La Taskforce Cultura sottolinea inoltre che la tempistica di un tale inasprimento della concessione di queste indennità non è comprensibile, soprattutto perché gli attori culturali e gli organizzatori hanno ampiamente esaurito le loro riserve finanziarie.

Infine, una tale pratica non deriva dalla legge Covid-19, dall’ordinanza o dalle circolari attuali dell’Ufficio federale delle assicurazioni sociali. Il fatto che il fatturato dei settori colpiti – che comprendono non solo la cultura ma anche, per esempio, il settore degli eventi e la ristorazione – non sia ancora tornato alla normalità è una diretta conseguenza delle misure adottate negli ultimi mesi per contenere la pandemia.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assicurazioni sociali indennità perdita taskforce cultura
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 min
Livia Leu a Bruxelles per colloqui esplorativi
Durante la visita ufficiale della Segretaria di Stato è prevista la firma di un accordo di principio sul secondo contributo di coesione
Svizzera
36 min
Processo ai biker: pene detentive (anche lunghe) per tre persone
Otto anni di carcere al principale imputato, per altri due 8 e 42 mesi. E fori dall’aula la tensione resta alta
Svizzera
1 ora
Guardia alta a Berna in attesa della sentenza sui bikers
Vasto dispositivo di polizia nella capitale per l’ultimo atto del processo che vede imputati alcuni membri di Bandidos, Hells Angels e Broncos
Svizzera
16 ore
Covid, 3 svizzeri su 5 soddisfatti delle comunicazioni ufficiali
Secondo uno studio, in Ticino le persone che immaginano ci sia ‘un piano più grande dietro gli avvenimenti mondiali’ sono presenti in minor misura
Svizzera
16 ore
Fa sapere di aver donato un ovulo a una coppia, condannata
L’accordo scritto fra le parti prevedeva la non divulgazione della questione. Confermata la sentenza della giustizia zurighese.
Svizzera
16 ore
Crisi energetica, abbassare il termostato per risparmiare
La Confederazione potrebbe raccomandare alle famiglie che dipendono da questa energia di diminuire la temperatura in casa durante la stagione fredda.
Svizzera
17 ore
Giovane elefante muore allo zoo di Zurigo
L’animale era affetto da un herpes virus molto diffuso tra i pachidermi e particolarmente pericoloso per gli esemplari più piccoli
Svizzera
17 ore
Travolto e ucciso da un’auto mentre si trovava sul marciapiede
È successo a Baar, nel canton Zugo. Una donna avrebbe perso il controllo della vettura uscendo di strada e schiantandosi contro una fermata del bus.
Svizzera
17 ore
La Svizzera riprende il sesto pacchetto di sanzioni
Le nuove misure contro la Russia prevedono in particolare un embargo sul petrolio greggio e su alcuni prodotti petroliferi provenienti dal Paese
Svizzera
18 ore
La Confederazione si prepara a una penuria di gas
Si sta pure studiando un piano per un eventuale razionamento. Negli ultimi mesi i flussi di gas dalla Russia all’Ue sono diminuiti costantemente
© Regiopress, All rights reserved