laRegione
i-no-ue-verso-un-potente-movimento-unico-in-svizzera
03.12.21 - 20:34
Ats, a cura de laRegione

I No-Ue verso un ‘potente movimento unico’ in Svizzera

Tre organizzazioni intendono unire le forze per preparare la prossima battaglia politica contro l’adesione all’Unione europea

L’Azione per una Svizzera neutrale e indipendente (Asni) e altre due organizzazioni critiche nei confronti dell’Unione europea intendono unirsi. I membri delle singole associazioni si pronunceranno sul progetto la prossima primavera. Le direzioni dell’Asni, del Comitato contro l’adesione strisciante all’Ue e dell’Associazione padronale contro l’adesione all’Ue hanno deciso la scorsa settimana di avviare il processo di fusione, indica una nota comune odierna. Obiettivo: formare un “potente movimento per difendere l’indipendenza, la neutralità e la sicurezza della Svizzera”. I dettagli della fusione saranno elaborati nelle prossime settimane. Saranno poi presentati alle assemblee generali delle singole associazioni in primavera.

Interpellata da Keystone-Ats, la segreteria dell’Asni ha indicato che la fusione non implicherà la scomparsa dell’organizzazione, che intende rimanere un attore rilevante della difesa dell’autonomia elvetica. L’obiettivo principale dell’aggregazione è quello di unire le forze “in un periodo in cui la politica di potere dell’Ue si fa sempre più aspra e i fautori di un rapido avvicinamento all’Ue in Svizzera fanno di tutto per promuovere un’adesione. È dunque il momento opportuno per preparare la prossima battaglia politica”. Il nome della futura organizzazione unificata non per ora non è stato oggetto di riflessione.

Da 35 anni

L’Asni è stata fondata nel 1986 dagli allora consiglieri nazionali Christoph Blocher (Udc/Zh) e Otto Fischer (Plr/Be). È emersa dal comitato d’azione contro l’adesione all’Onu (quell’anno una prima proposta di entrata nelle Nazioni unite venne bocciata da oltre il 75% dei votanti). Il suo più grande trionfo politico è stato il no popolare del 1992 all’adesione della Confederazione allo Spazio economico europeo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
no-ue organizzazione prossima battaglia politica svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
I due centauri morti sul Bernina erano sposati da un mese
Stavano scendendo dal passo con un maxi scooter quando sono stati travolti da due auto
Svizzera
2 ore
Boom dei costi, i contadini: alzare i prezzi di pane e latte
I produttori di cereali e latte chiedono aumenti di pochi centesimi dei prezzi al dettaglio per compensare il boom milionario dei costi di produzione
Svizzera
2 ore
Svizzeri e viaggi: Edelweiss fa il record di passeggeri
La compagnia svizzera specializzata in voli per vacanzieri ha fatto registrare il più alto numero di passeggeri trasportati in un mese nella sua storia
Svizzera
3 ore
Lieto evento allo zoo di Basilea: nascono tre procavie
Si tratta di un roditore tipico dell’Africa subsahriana. Il parto è stato possibile nonostante due operazioni agli occhi per la madre dei cuccioli
Svizzera
6 ore
Il lupo che doveva essere abbattuto a Uri si è dato alla macchia
Per l’animale era stato autorizzato l’abbattimento dopo oltre dieci predazioni. Verosimilmente non è più nel territorio del cantone
Svizzera
7 ore
Caduta fatale per un escursionista 77enne nel Klöntal
È successo ieri nel canton Glarona. Il corpo è stato trovato a 1’512 metri d’altitudine.
Votazioni federali
7 ore
Avs: modifiche apprezzate soprattutto dagli uomini
Secondo il sondaggio di Tamedia e 20 Minuten si prospetta un ‘sì’ anche per l’iniziativa sull’allevamento. ‘No’ invece per l’imposta preventiva.
Svizzera
8 ore
Vallese, alpinista 64enne muore sul Täschhorn
L’uomo, un olandese, si trovava in compagnia di un altro scalatore. Si trovava a circa 3’910 metri d’altitudine quando è caduto dalla parete rocciosa.
Svizzera
9 ore
Ancora nessun bambino ucraino arrivato per assistenza medica
Il Paese aveva chiesto alla Svizzera di accogliere 155 bimbi malati. Prima dell’arrivo sono necessari però dei chiarimenti.
Svizzera
1 gior
Sommaruga in viaggio per festeggiare i 175 anni delle Ffs
La consigliera federale è partita da Baden su un treno a vapore storico. Cerimonia ufficiale in corso alla stazione principale di Zurigo
© Regiopress, All rights reserved