laRegione
anche-i-vaccinati-in-quarantena-in-caso-di-contatto-con-omicron
Keystone
02.12.21 - 10:09
Aggiornamento: 14:18

Anche i vaccinati in quarantena in caso di contatto con Omicron

Lo conferma l’Ufficio federale di sanità pubblica. La misura è precauzionale in attesa di informazioni più precise sui rischi della variante

Anche le persone vaccinate che sono entrate in contatto ravvicinato con una persona infettata dalla nuova variante Omicron dovranno osservare una quarantena di dieci giorni. Lo conferma l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) rispondendo a 20Minuten. Si tratta di una misura precauzionale, nell’attesa di chiarimenti sulla effettiva pericolosità e contagiosità della variante e sulla protezione offerta dai vaccini contro di essa.

Per contatto ravvicinato si intende l’essere stati vicini alla persona contagiata per più di un quarto d’ora e a meno di un metro e mezzo di distanza senza indossare la mascherina per tutto il tempo. La quarantena scatta anche se c’è solo il sospetto di contagio con la variante Omicron, e non può essere interrotta anticipatamente con un test negativo. Ciò, come osserva 20Minuten, comporterà che molte persone in Svizzera saranno messe in quarantena nei prossimi giorni, come avvenuto a più di 100 persone a Basilea entrate in contatto con lo studente contagiato dalla nuova variante.

L’UFSP non è in grado di dire quanti siano al momento i casi sospetti, soprattutto fra i viaggiatori di ritorno da uno dei Paesi colpiti dalla variante e risultati positivi al test, o fra le persone il cui test Pcr mostra un risultato consistente che indica una variante: in questo caso, prima del sequenziamento viene svolto un test specifico.

Il caso dello studente di Basilea Città, spiega il portale, è stato invece scoperto per caso durante i test effettuati dalla scuola, e il 19enne non è stato né in una zona a rischio né a contatto con persone provenienti da esse: la variante è stata scoperta poiché il campione dello studente era stato selezionato casualmente per un controllo più approfondito.

Come spiega a 20Minuten Thomas Steffen, medico cantonale di Basilea Città, è possibile che il virus nella nuova variante sia entrato in Svizzera nel mese di novembre, ma che, come nel caso dell’Hiv, è possibile che il virus fosse presente già prima, anche se “non c’è da metterci la mano sul fuoco”. Da capire, al momento, se si abbia a che fare con casi singoli o veri e propri focolai

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
omicron quarantena variante
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Dal traffico costi annui per 1’600 pro capite
Nel 2019 la spesa complessiva per danni all’ambiente e alla salute ha raggiunto i 14 miliardi di franchi
Svizzera
15 ore
Novartis taglia 1’400 posti di lavoro in Svizzera
La riduzione degli impieghi riguarda il 10% dei posti occupati nella Confederazione
Svizzera
16 ore
In Svizzera +34% di contagi da coronavirus in sette giorni
Nell’ultima settimana sono stati registrati 33’108 casi. In terapia intensiva il 6% dei letti è occupato da pazienti Covid
Svizzera
17 ore
Giochi d’azzardo all’estero, appropriato il blocco alle reti
Lo ha stabilito il Tribunale federale, confermando il provvedimento imposto a tre fornitori esteri di simili servizi
Svizzera
17 ore
Assistenza ventricolare, 3 ospedali impianteranno i dispositivi
Mandato di prestazione per l’Inselspital e i nosocomi universitari di Losanna e Zurigo. A sollecitarlo erano state sette strutture
Svizzera
17 ore
Sottratti 3,2 milioni alle Ffs, condannati in quattro
Tre ex dipendenti giudicati colpevoli di truffa per mestiere, falsità in documenti e infedeltà nella gestione pubblica. Punito anche il complice
Svizzera
17 ore
L’iniziativa sull’allevamento intensivo è ‘inutile e costosa’
Secondo le stime della Confederazione, se accettata, provocherebbe spese aggiuntive tra 0,4 e 1,1 miliardi di franchi
Svizzera
19 ore
L’inflazione incombe sulla ristorazione svizzera
In Svizzera il fenomeno è ancora limitato rispetto all’area Euro. Ma c’è già chi, come la catena Starbucks, ha alzato leggermente i prezzi
Svizzera
19 ore
Aumentano gli incidenti gravi sulle strade svizzere
Nel 2021 sono stati 3’933, e in duecento casi con esito letale. In Ticino la proporzione più elevata
Svizzera
22 ore
Sempre più privati richiedono l’accesso a documenti ufficiali
L’anno scorso le domande di visionare questi atti sono state 1’385, il 16% in più rispetto al 2020. Accesso completo concesso solo in 694 casi
© Regiopress, All rights reserved