laRegione
27.11.21 - 13:02

Cassis telefona al ministro degli esteri cinese

Il direttore del DFAE aveva dovuto rinviare la visita prevista per oggi a causa di un guasto al jet del Consiglio federale

Ats, a cura de laRegione
cassis-telefona-al-ministro-degli-esteri-cinese

Non avendolo potuto incontrare personalmente a causa di un problema tecnico al jet del Consiglio federale che doveva portarlo in Cina, il ministro degli esteri Ignazio Cassis ha infine telefonato al suo omologo Wang Yi.

Si è trattato di un buon colloquio, indica oggi Cassis su Twitter. Sono stati affrontati temi quali l’importanza del multilateralismo, la ripresa del dialogo sui diritti umani e la responsabilità della Cina nei confronti dei diritti degli atleti quale ospitante dei prossimi Giochi olimpici invernali.

Il ticinese aveva dovuto rinviare la visita prevista per oggi a causa di un guasto al jet del Consiglio federale: poco dopo una sosta di rifornimento, prevista, a Novosibirsk, l’aereo ha dovuto tornare nella città siberiana a causa di problemi tecnici. Il velivolo ha poi portato la delegazione a Mosca, e dopo aver esaminato diverse opzioni essa è infine tornata in Svizzera.

Secondo il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) l’incontro con Wang Yi verrà recuperato il prima possibile. Nel quadro del dialogo strategico tra i due paesi, Cassis voleva fare il punto sulle relazioni bilaterali, gli attuali sviluppi internazionali e i diritti umani. Doveva pure presentare la nuova strategia svizzera nei confronti della Cina.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
16 ore
Edifici non residenziali, c’è l’obbligo di pannelli solari
La misura, che si applica da ora e fino al 2032, interessa tutti gli stabili (anche quelli esistenti) a partire da una superficie di 300 m²
Svizzera
16 ore
Su lemievaccinazioni.ch un controllo troppo superficiale
Le commissioni della gestione dei due rami del parlamento bacchettano l’Ufficio federale della sanità pubblica
Svizzera
18 ore
Per i media con il ‘non sapevo’ Berset gioca il tutto per tutto
La smentita circa la consapevolezza della fuga di notizie desta perplessità in buona parte della stampa svizzera
Svizzera
21 ore
In Svizzera si alleva sempre più pollame
Il fenomeno è in atto da decenni. Aumentano anche le colture di avena anche se restano marginali sul totale
Svizzera
23 ore
Quasi uno svizzero su cinque ha due passaporti
Nel 2021 il 19% dei cittadini residenti dai 15 anni di età in su avevano una doppia cittadinanza: la maggioranza, quasi un quarto, sono gli italo-svizzeri
Svizzera
1 gior
In aumento i casi di maltrattamento di minori
Nel 2022 il gruppo di protezione dei bambini e servizio di consulenza per le vittime dell’Ospedale pediatrico di Zurigo ha censito 657 casi
Svizzera
1 gior
Berset ribadisce: non sapevo nulla delle indiscrezioni
Il portavoce del Governo Simonazzi chiarisce che dopo la discussione il ‘Consiglio federale ha ritrovato la fiducia e andrà avanti a lavorare come sempre’
Svizzera
1 gior
Infermieri, verso più formazione e condizioni di lavoro migliori
Il Consiglio federale intende rafforzare il settore: fra le proposte, anche più personale formato e fatturazione diretta di alcune prestazioni
Svizzera
1 gior
Il tennis in banca? ‘No e ancora no’: condanne confermate
Il Tribunale federale conferma la sanzione per i dodici attivisti che nel 2018 avevano occupato la sede losannese di una banca travestiti da Federer
Svizzera
1 gior
Mancano i medici? Governo favorevole a deroghe
Ma solo a precise condizioni e unicamente per medicina generale, pediatria, psichiatria nonché psicoterapia dell’infanzia e dell’adolescenza
© Regiopress, All rights reserved