laRegione
26.11.21 - 17:31
Aggiornamento: 19:04

Interrotto il viaggio di Ignazio Cassis verso la Cina

Problemi tecnici al jet del Consiglio federale impongono al direttore del Dfae un atterraggio di fortuna in Russia: ‘Nessun pericolo per i viaggiatori’

Ats, a cura de laRegione
interrotto-il-viaggio-di-ignazio-cassis-verso-la-cina
archivio Ti-Press
La Cina è vicina

Impossibile proseguire il viaggio verso Pechino per il consigliere federale Ignazio Cassis, obbligato ad atterrare in Russia per problemi tecnici al jet del Consiglio federale.

In un tweet diffuso in serata, il Dipartimento federale degli affari esteri (Dfae) comunica che il capo della diplomazia elvetica rientrerà stasera in Svizzera dallo scalo di Mosca.

Stando al cinguettio, dopo aver vagliato diverse opzioni per la prosecuzione del viaggio verso la Cina, Cassis e i suoi accompagnatori hanno deciso che non fosse possibile; da qui la decisione di rientrare alla base.

Poco dopo una sosta di rifornimento prevista, a Novosibirsk, in Siberia, il jet “ha dovuto tornare a Novosibirsk a causa di problemi tecnici”, ha indicato il Dfae sollecitato dall’agenzia di stampa Keystone-Ats. L’aereo ha poi portato la delegazione a Mosca. In nessun momento c’è stato pericolo per i viaggiatori, ha aggiunto il Dfae.

Già in luglio, un viaggio con il jet del Consiglio federale ha dovuto essere interrotto a causa di problemi tecnici. Il presidente della Confederazione Guy Parmelin ha dovuto rientrare in Svizzera, passando per la Lettonia, mentre si recava all’inaugurazione dei Giochi olimpici di Tokyo.

Impegni dell’agenda diplomatica a Pechino

Il capo della diplomazia elvetica Cassis avrebbe dovuto incontrare domani l’omologo cinese Wang Yi, nel quadro del dialogo strategico tra i due Paesi durante il quale si sarebbe dovuto fare il punto sulle relazioni bilaterali, gli attuali sviluppi internazionali e i diritti umani.

Il dialogo strategico fra Berna e Pechino è stato istituito nel 2017 allo scopo di rafforzare le relazioni tra i due Paesi. L’incontro è previsto ogni anno e si tiene alternativamente in Svizzera e in Cina. Cassis avrebbe dovuto presentare anche la nuova strategia verso questo Stato, un documento che la controparte, per bocca del suo ambasciatore a Berna, ha criticato aspramente poiché affronta questioni interne al suo paese. La Cina, come spesso accade, invoca in questi casi il principio della non ingerenza negli affari interni di uno Stato.

Negli ultimi anni, numerosi parlamentari hanno chiesto al Consiglio federale di mettere i puntini sulle “i” con la Cina circa il mancato rispetto dei diritti umani, specie in relazione alla repressione degli uiguri e altre minoranze etniche.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Successione Sommaruga-Maurer
6 ore
I partiti mantengono un profilo basso
A seguito delle prime audizioni i vari gruppi partitici non si sbilanciano: per il momento nessuna raccomandazione di voto
Svizzera
7 ore
Sergio Mattarella accolto con gli onori militari
Il Consiglio federale al completo ha accolto il presidente della Repubblica italiana, il quale resterà nel Paese per una visita di Stato di due giorni
Svizzera
8 ore
Vögele Shoes chiude a fine anno e licenzia 131 persone
La società si trova attualmente al centro di una procedura di fallimento
Svizzera
8 ore
Il lupo resta ‘rigorosamente protetto’
La Convenzione di Berna respinge la richiesta svizzera di catalogare il grande predatore come specie solo ‘protetta’
Svizzera
8 ore
Sindacati e impresari costruttori raggiungono un accordo
L’esito dei negoziati per il contratto mantello deve ancora essere approvato dagli organi decisionali di entrambe le parti
Svizzera
9 ore
Se il Gigante giallo non resta al passo coi tempi
A rivelarlo Roberto Cirillo, Ceo della Posta: ‘Non ci stiamo muovendo abbastanza velocemente nell’attuazione della nostra strategia di ammodernamento’
Svizzera
12 ore
Al via la riforma del Secondo pilastro
Passano la riduzione del tasso di conversione dal 6,8 al 6% e l’abbassamento della soglia d’entrata nel sistema
Svizzera
14 ore
In Svizzera c’è una grave carenza di personale specializzato
In difficoltà soprattutto i settori della sanità, dell’informatica e delle scienze ingegneristiche. A rilevarlo il relativo indice di Adecco
Svizzera
16 ore
A Berna inizia il dibattito sul preventivo 2023
Pandemia e salvataggio del settore energetico pesano sul budget della Confederazione, previsto in deficit per 4,8 miliardi di franchi
Svizzera
17 ore
Al via la visita in Svizzera del presidente italiano Mattarella
Il presidente della Repubblica incontrerà il presidente della Confederazione Cassis e i consiglieri federali Sommaruga, Amherd e Parmelin
© Regiopress, All rights reserved